Le informazioni sulla salute in internet: tra “bufale” e verità

Secondo un recente sondaggio, quasi una persona su due che cerca informazioni sulla salute in internet si affida solo ai primi risultati restituiti dai motori di ricerca, senza riflettere sulla veridicità delle fonti

Secondo un recente sondaggio internazionale, quasi una persona su due che cerca informazioni sulla salute in internet si affida solo ai primi risultati restituiti dai motori di ricerca, senza riflettere sulla veridicità delle fonti. Per questo la stessa organizzazione IBSA Foundation for Scientific Research, che quel sondaggio ha realizzato, ha prodotto un decalogo pratico e di facile consultazione, assai utile per aiutare i Cittadini a difendersi dalle insidie di internet (e non solo) in questo settore

L’Orto di Johnny si presenta alla cittadinanza

Una serie di persone impegnate nel Progetto "L'Orto di Johnny"

Verrà presentato alla cittadinanza domani, 22 aprile, con l’intervento di alcuni note personalità, impegnate a livello nazionale per la tutela dei diritti delle persone con disabilità, il bel progetto denominato “L’Orto di Johnny”, avviato nell’autunno dello scorso anno ad Alvignano (Caserta), con l’obiettivo di favorire l’inclusione sociale e lavorativa, il potenziamento delle capacità di apprendimento e le pari opportunità delle persone con disabilità, da raggiungere attraverso la loro qualificazione professionale e lavorativa nel settore dell’agricoltura

Nel solco di Bruno

Bruno Tescari è scomparso nel marzo del 2012

Si chiamerà “Nel solco di Bruno”, il Congresso Triennale della Lega Arcobaleno – organizzazione da lui stesso fondata – a testimoniare quanto profonda sia stata l’eredità lasciata da Bruno Tescari, scomparso cinque anni fa, con i suoi quarant’anni di impegno civile e di lotta per i diritti delle persone con disabilità (e non solo), contro tutte le barriere, architettoniche, sensoriali, culturali, sociali e sessuali. L’appuntamento è dunque per il 23 aprile a Carsòli, in provincia dell’Aquila

Come il disability manager cambierà l’approccio all’inclusione lavorativa

Come il disability manager cambierà l’approccio all’inclusione lavorativa

Presentiamo un ampio approfondimento dedicato al disability manager e al suo ruolo in un contesto aziendale, ovvero a quella persona che deve definire, coordinare e gestire diverse altre figure professionali, con l’obiettivo di soddisfare i bisogni delle persone con disabilità e contemporaneamente di valorizzarle, apportando vantaggi e opportunità all’intera azienda e non alla sola persona con disabilità. «Una figura – scrive Palma Marino Aimone – che potrà giocare un ruolo importante nell’auspicata inversione di tendenza all’approccio dell’inclusione lavorativa delle persone con disabilità»

Un protocollo utile alle persone con disabilità intellettiva

Simone Trezzani lavora dal 2004 a Milano, alla reception di una multinazionale

Un protocollo di collaborazione reciproca è stato siglato tra l’AIPD (Associazione Italiana Persone Down) e Jobmetoo, la nota agenzia per il lavoro delle persone con disabilità, che aumenterà senz’altro le possibilità di inserimento lavorativo delle persone con sindrome di Down o con altre disabilità intellettive, e farà entrare l’AIPD nella rete di Jobmetoo, oltreché delle aziende e degli imprenditori interessati agli inserimenti delle persone con disabilità

L’inaccettabile paradosso della nostra Sanità pubblica

L’inaccettabile paradosso della nostra Sanità pubblica

Nel commentare i contenuti del Documento di Economia e Finanza (DEF) 2017 in discussione al Senato, il presidente della Fondazione GIMBE Nino Cartabellotta conferma «le perplessità già da noi espresse sulla sostenibilità dei nuovi LEA (Livelli Essenziali di Assistenza), che da grande traguardo politico rischiano di trasformarsi in illusione collettiva, generando l’inaccettabile paradosso di un “paniere LEA” che è il più ricco d’Europa, a fronte di una Sanità agli ultimi posti del continente per la spesa pubblica»

È nato un nuovo centro di eccellenza per la sclerosi multipla

Da sinistra: Mario Alberto Battaglia, presidente della FISM, la Fondazione che opera a fianco dell'AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla); Paolo Comanducci, rettore dell'Università di Genova; Sonia Viale, vicepresidente e assessore alla Sanità della Regione Liguria; Giovanni Ucci, direttore generale dell'IRCCS San Azienda Ospedaliera San Martino di Genova

Si tratta del Centro di Ricerca di Risonanza Magnetica sulla Sclerosi Multipla e Patologie Similari, che porrà ancor di più la città di Genova al centro degli studi sulla sclerosi multipla a livello nazionale e internazionale e per la realizzazione del quale è stata sottoscritta la relativa convenzione, suggellando un’iniziativa nata dalla collaborazione tra la FISM, la Fondazione che opera a fianco dell’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), l’Università di Genova e l’IRCCS Azienda Ospedaliera Universitaria San Martino del capoluogo ligure

Realizzazioni che migliorano la qualità della vita

Il logo del Progetto "CREW" ("Codesign for REhabilitation and Wellbeing", ovvero “Coprogettazione per la riabilitazione e il benessere”)

Sono quelle selezionate nell’àmbito del grande progetto di ricerca “CREW” (“Codesign for REhabilitation and Wellbeing”, ovvero “Coprogettazione per la riabilitazione e il benessere”) e quindi in procinto di passare alla fase di sviluppo del prototipo: dal sistema integrato “Grippos” al videogioco “GiocAbile”, dalla carrozzina “Cambio” all’apparecchio “Aqtivo”, che favorisce il galleggiamento in acqua e il nuoto, dal gioco “Mosaic” alla seduta modulare “Baby Crew”

“Ruote sulle Onde”, per accendere i riflettori sulla Convenzione ONU

Andrea Stella al timone del suo catamarano "Lo Spirito di Stella"

Presentato nei giorni scorsi a Milano, “WoW” (“Wheels on Waves”), ovvero “Ruote sulle Onde”, è il nuovo grande progetto di Andrea Stella, che con il suo catamarano accessibile effettuerà la traversata oceanica in sedici tratte da Miami a Trieste, con altrettanti equipaggi, misti “abili” e disabili, civili e militari, uomini e donne, di religioni differenti, che si alterneranno a bordo, passando per il Palazzo delle Nazioni Unite e arrivando anche da Papa Francesco. Il tutto principalmente per riaccendere l’attenzione sulla Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità

Una nuova grande festa di sport integrato

Due giovani impegnati nel ping pong, durante la prima edizione (2016) degli "Adria Special Games"

Questo sarà la seconda edizione degli “Adria Special Games”, in programma a Bibione (Venezia), dal 22 al 25 aprile, manifestazione sportiva non competitiva organizzata dall’Associazione SportT21 Italia e riservata ad atleti con disabilità intellettiva/relazionale, che arriveranno da Piemonte, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Toscana, Abruzzo, Lombardia, Sicilia e Campania, per cimentarsi in dieci differenti discipline sportive integrate. Unica gara competitiva, quella del calcio a 5, che vedrà scendere in campo anche gli Azzurri, freschi campioni del mondo della propria categoria

Per fare il punto sull’accessibilità in editoria

«Nella società odierna, in cui sempre di più le informazioni sono in formato digitale e in cui il contesto tecnologico è sempre in evoluzione, il tema dell’accessibilità dei contenuti editoriali assume un’importanza strategica»: lo dichiarano dalla Fondazione LIA (Libri Italiani Accessibili), impegnata da anni in questo settore, che da domani, 19 aprile, a domenica 23, proporrà all’interno di “Tempo di Libri”, la Fiera dell’Editoria di Milano, un ricco programma di reading al buio (per le scuole e aperti a tutti),oltre a due interessanti incontri, con alcuni specialisti della materia

Lavoro anch’io

Persone adulte con sindrome di Down alle quali fornire possibilità concrete nel mondo del lavoro, affinché coloro che ne abbiano le potenzialità, le capacità e la motivazione possano trovare un’occupazione adeguata e creare le basi per una vita il più possibile indipendente: a loro si rivolge il SIL (Servizio di Inserimento Lavorativo) dell’AIPD di Roma (Associazione Italiana Persone Down), i cui importanti risultati sono stati recentemente presentati nella Capitale, durante l’incontro intitolato “Lavoro anch’io”, organizzato in occasione della Giornata Mondiale sulla Sindrome di Down

Giochi nati in Italia, che si fanno conoscere nel mondo

Sono quelli realizzati nell’àmbito dell’Associazione L’abilità di Milano, ed esattamente nel proprio “Spazio Gioco”, aperto a bambini con ogni tipo di disabilità, che recentemente sono stati protagonisti all’interno di prestigiose manifestazioni internazionali: dal “Polipo”, presentato con successo alla Conferenza TEI 2017 (“Tangible, Embedded and Embodied Interactions”) di Yokohama in Giappone, a “Dolphin SAM” e “Wildcard”, partecipanti al “Games4Health 2017”, il più grande gala al mondo di giochi per la salute, promosso negli Stati Uniti dall’Università dello Utah

Disabilità e Diritti: la sfida degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile

Dopo che l’Italia ha avviato la discussione su come realizzare nel nostro Paese i diciassette Obiettivi di Sviluppo Sostenibile fissati nel 2016 dalle Nazioni Unite, le organizzazioni FISH, DPI e RIDS hanno presentato un documento volto a far sì che i diritti delle persone con disabilità entrino a pieno titolo nelle politiche generali di ogni settore. Perché intrecciare le battaglie per una migliore qualità di vita delle persone con disabilità e delle loro famiglie con gli impegni internazionali del Governo italiano, è certamente una sfida che il movimento della disabilità deve raccogliere