“La mia storia e la mia immagine ti appartiene”: un progetto sempre attuale

Una realizzazione grafica elaborata nel 2014, in occasione della prima uscita del libro "La mia storia ti appartiene"

Operazione culturale di grande rilievo, che con le sue storie e immagini di vita fornì preziosi spunti di “meditazione sulla disabilità”, il progetto del 2014 “La mia storia ti appartiene”, cui seguì nell’anno successivo la mostra “La mia immagine ti appartiene”, si rivela sempre di grande forza e attualità, se è vero che domani, 24 settembre, a Roma, aprirà l’evento denominato “Le dis-abilità tra neuroscienze e arte”, promosso dalla Fondazione EBRI Rita Levi-Montalcini, in collaborazione con l’ASL Roma 1, in occasione della Notte Europea dei Ricercatori

Si allarga la rete dei musei accessibili a chi ha una disabilità intellettiva

Il progetto "Museo per tutti" sta per allargarsi anche al complesso archeologico delle Terme di Dicoleziano a Roma

Il progetto “Museo per tutti. Accessibilità museale per persone con disabilità intellettiva”, che vede da tempo impegnata l’Associazione L’abilità, in collaborazione con la Fondazione De Agostini, e al quale hanno già aderito varie strutture culturali italiane, sta per allargarsi ulteriormente: il 25 settembre, infatti, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio 2021, dedicate proprio all’accessibilità e all’inclusione, si presenterà l’allargamento dell’iniziativa alle quattro sedi del Museo Nazionale Romano (Terme di Diocleziano, Palazzo Massimo, Crypta Balbi e Palazzo Altemps)

Una lunga scia verde luminosa, per dare visibilità alle malattie mitocondriali

Un ragazzo affetto da una malattia mitocondriale

Pur essendo considerate come patologie rare, le malattie mitocondriali sono tra le patologie genetiche più diffuse nell’uomo e tuttavia solo la metà dei pazienti ha una diagnosi genetica e non esiste ancora una cura risolutiva. Quella in corso è la Settimana Mondiale delle Malattie Mitocondriali che culminerà nella serata del 25 settembre, quando una scia luminosa di colore verde illuminerà i monumenti e i siti delle tante città aderenti in tutto il mondo, per dare appunto visibilità a queste patologie e voce alle famiglie che ne sono colpite

MagicaMusica porta l’inclusione tra i più piccoli, oltre ogni pregiudizio

Un momento di danza, durante l'incontro dei rappresentanti di MagicaMusica nella scuola primaria di Salvirola (Cremona)

Musica, danza, storie di vita, inclusione e tanto entusiasmo: è stata tutto questo la mattinata trascorsa nella scuola primaria di Salvirola (Cremona) da alcuni musicisti dell’Orchestra MagicaMusica, il gruppo composto da persone con disabilità, “fiore all’occhiello” dell’omonima Associazione di Promozione Sociale di Castelleone (Cremona), impegnata nei settori dell’arte, della danza e della tecnica vocale, anche attraverso incontri con le scuole e specifici laboratori per bimbi e bimbe con disturbo dello spettro autistico

Tecnologia e sedie a rotelle, la ricerca non si ferma

Andrea Depalo sulla carrozzina "Avanchair-One"

Carrozzine “amiche dell’ambiente”, sedie a rotelle che “ti ascoltano”, che si autobilanciano e che “si indossano”: sono nuovi ausili che arrivano da imprese giovani, ad alto contenuto tecnologico e forti potenzialità di crescita, quasi tutte fondate da persone con disabilità, alcune già avviate e altre in attesa di spiccare il volo, tutte orientate all’utilizzo degli ultimi ritrovati delle più moderne tecnologie, per creare dispositivi di mobilità innovativi, robusti e affidabili, capaci di regalare nuovi spazi di autonomia. Andiamo a scoprire come si evolve la ricerca in questo settore

“Mettersi nelle scarpe degli altri”: l’empatia da ascoltare

La gigantesca scatola di scarpe allestita a Milano in Piazza XXV Aprile

Fino al 28 settembre la FEM (Fondazione Empatia Milano) porta in una piazza del nel capoluogo lombardo una maxi installazione dell’artista Clare Patey, una gigantesca scatola di scarpe dove, come in un negozio, scegliere e indossare un paio di calzature per camminare “nelle scarpe degli altri” ascoltandone le storie. Chi partecipa, quindi, può empatizzare con chi è “diverso” o lontano da sé e grazie all’ascolto della voce guida, vivere un’esperienza che consenta un atteggiamento di maggiore consapevolezza e minori pregiudizi

Sclerosi multipla e vaccino anti-Covid: i risultati di uno studio tutto italiano

Sclerosi multipla e vaccino anti-Covid: i risultati di uno studio tutto italiano

Nelle persone con sclerosi multipla sottoposte alla doppia dose di vaccino anti-Covid, alcuni farmaci riducono gli anticorpi specifici: a dimostrarlo è stata una ricerca italiana, la più ampia di questo genere finora mai realizzata, che ha coinvolto ben trentacinque centri nazionali impegnati sulla sclerosi multipla, coordinati dall’IRCCS Ospedale Policlinico San Martino e dall’Università di Genova. Lo studio è stato cofinanziato dall’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) tramite la propria Fondazione FISM

Le gravi carenze dell’assistenza domiciliare

Le gravi carenze dell’assistenza domiciliare

«L’assistenza domiciliare dovrebbe essere un diritto, pieno e garantito, per le persone con disabilità, incluse naturalmente quelle con Malattie Rare. Troppo spesso, però, questo diritto viene negato, l’assistenza non viene garantita o erogata ai minimi termini»: lo dicono dall’OSSFOR (Osservatorio Farmaci Orfani), che ha avviato un’indagine online, rivolta a tutti coloro (pazienti, familiari, caregiver) che hanno diritto all’assistenza domiciliare in tutte le sue forme. Lo scopo è segnatamente quello di ampliare la disponibilità quantitativa di dati in tale settore

A servizio della vita indipendente

A servizio della vita indipendente

“Figlia” del progetto lombardo L-inc (Laboratorio-inclusione sociale disabilità), verrà presentata pubblicamente il 23 settembre a Cinisello Balsamo (Milano), la nuova Agenzia per la Vita Indipendente Nord Milano, servizio rivolto al proprio territorio, con l’obiettivo di accompagnare le persone con disabilità fisica e intellettiva tra i 18 e i 64 anni nella realizzazione di un percorso di vita indipendente, in base a quanto previsto dall’articolo 19 (“Vita indipendente ed inclusione nella società”) della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità

Due anni di lavoro sulla discriminazione multipla delle donne con disabilità

Due anni di lavoro sulla discriminazione multipla delle donne con disabilità

Ha sviluppato vari àmbiti di lavoro, offrendo ampia formazione, dando la voce al racconto delle persone coinvolte e producendo strumenti quali le Linee Guida per i datori di lavoro e il Glossario su donne e disabilità, il tutto per evidenziare le tante problematiche che toccano le donne con disabilità. È “I>DEA” (Inclusione >Donne, Empowerment, Autodeterminazione), progetto nato due anni fa per impegno dell’Associazione AISM e di Differenza Donna, realizzato in collaborazione con Human Foundation e la Fondazione ASPHI del quale il 25 settembre verranno presentati i risultati ottenuti

Tre domande fondamentali per i candidati a Sindaco di Torino

Palazzo Civico, sede del Comune di Torino

«Vi impegnate a non decidere nulla su di noi e sulle nostre famiglie senza di noi?»: inizia così la prima di tre domande ritenute fondamentali, poste dall’ANFFAS di Torino ai candidati a Sindaco del capoluogo piemontese, in vista delle elezioni del 3 e 4 ottobre. Gli stessi candidati sono stati invitati dall’ANFFAS a un confronto pubblico sul tema della disabilità, che si terrà il 24 settembre prossimo e che verrà anche diffuso in diretta Facebook

Vogliamo vivere a casa nostra!

«L’assistenza personalizzata e la vita indipendente sono un diritto cui devono inchinarsi anche i bilanci, ovvero: noi vogliamo vivere a casa nostra»: sarà questo, il 30 settembre, il messaggio-chiave che la FISH Veneto (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) porterà davanti alla sede del Comune di Padova, promuovendo la manifestazione di persone con disabilità e loro familiari denominata “I diritti delle persone con disabilità diritti di tutti: dialogo con le Amministrazioni Comunali e l’opinione pubblica”

Calabria: “Nulla su di Noi senza di Noi”, ora più che mai

«Noi, persone con disabilità, chiediamo un rinnovamento profondo, dicendo con convinzione “Nulla su di Noi senza di Noi”, perché non vogliamo delegare ad altri le soluzioni ai nostri bisogni, progetti di vita, sogni e desideri»: lo scrive Nunzia Coppedé, presidente della Federazione FISH Calabria, rivolgendosi direttamente a tutti i candidati della propria Regione alle elezioni amministrative del 3 e 4 ottobre, elencando in particolare una serie di punti (scuola, lavoro, vita indipendente, “dopo di noi”, diritto alla salute, servizi e famiglie) sui quali si chiede un impegno concreto e reale

Assistenza sanitaria transfrontaliera: vita dura per i pazienti con disabilità

L’accesso alla salute è un diritto umano fondamentale delle persone con disabilità, riconosciuto e tutelato dalla Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità, nonché dalla Carta dei Diritti Fondamentali dell’Unione Europea, e tuttavia I pazienti con disabilità che cercano assistenza sanitaria transfrontaliera incontrano gravi difficoltà, sin dal momento in cui cercano di reperire informazioni sui propri diritti: è quanto emerge da una rapporto presentato dal Forum Europeo sulla Disabilità in occasione della Giornata Mondiale per la Sicurezza dei Pazienti del 18 settembre scorso

“Orizzonti” per i genitori di giovani con disabilità neuromotorie

La scelta della scuola, la maturazione affettiva e sessuale, la protezione giuridica, ovvero immaginare e avviare il futuro più adatto per i propri figli o figlie: è l’obiettivo di “Orizzonti”, nuovo gruppo a sostegno dei genitori di adolescenti con disabilità neuromotorie, promosso gratuitamente dalla Fondazione Ariel e che prevede otto successivi incontri online, a partire dal 25 settembre prossimo, con l’intervento di diversi esperti, ma basandosi su una programmazione partecipata, con gli stessi genitori che individueranno i temi in base ai loro specifici bisogni e desideri