Friuli Venezia Giulia e accessibilità: scrive il Garante

L'Auditorium Regionale di Udine, sulla cui accessibilità da parte delle persone con disabilità motoria, il Garante Regionale dei Diritti della Persona ha chiesto spiegazioni ai vertici istituzionali del Friuli Venezia Giulia

Su segnalazione di un cittadino con disabilità motoria, il Garante dei Diritti della Persona del Friuli Venezia Giulia si è rivolto ai vertici istituzionali della Regione, chiedendo di verificare se alcune sale adibite a riunioni e convegni pubblici, collocate in edifici di proprietà della Regione, rispettino le norme sull’accessibilità, per le persone con disabilità motoria, prevedendo altresì, in caso di mancata ottemperanza, un piano di adeguamento in tempi ragionevoli

Per raccontare a tutti il nostro mondo “in ipovisione”

Per raccontare a tutti il nostro mondo “in ipovisione”

«Una raccolta di racconti e di poesie, ma anche di immagini e fotografie, per raccontare il nostro mondo “in ipovisione”, ovvero il mondo di una persona ipovedente, a una società che purtroppo non ne ha ancora compreso le difficoltà quotidiane»: sarà questo il prodotto finale del progetto denominato “Ti racconto il mio mondo”, lanciato da Retina Italia ONLUS, cui si può contribuire in forma “diretta”, tramite uno scritto o un’immagine, oppure con un sostegno economico

Le vaccinazioni e le malattie neuromuscolari

Evie, bimba americana affetta da SMA (atrofia muscolare spinale) di tipo 2. «Per i vaccini che si somministrano durante i primi anni di vita - si legge nella brochure informativa realizzata dall'AIM (Associazione Italiana Miologia) - non esiste alcuna controindicazione generale nei bimbi affetti da malattie rare neuromuscolari»

«Fornire raccomandazioni chiare sulla base di evidenze scientifiche, in tema di vaccinazioni e malattie rare neuromuscolari e redigere un documento di riferimento utile alle famiglie, ai medici di base e ai pediatri»: è questo l’obiettivo di un’utile pubblicazione realizzata dall’AIM (Associazione Italiana di Miologia), in collaborazione con altre Società e Associazioni scientifiche, oltreché con il sostegno e il patrocinio delle principali Associazioni dei pazienti e dei loro familiari

Paganini, il disabile che divenne un funambolo del violino

Un noto ritratto di Niccolò Paganini

Uomo dalle tante anime, genio non scontato, dotato di un’intelligenza vivace che lo poneva ben più avanti rispetto al proprio tempo, Niccolò Paganini fu una persona con disabilità – come si è recentemente scoperto – giudicata priva di ogni capacità manuale, ovvero l’equivalente ottocentesco di una condanna all’emarginazione. Ma non si arrese alla sua condizione e, molto prima che il concetto di inclusione fosse acquisito dalla società, lottò per affermarsi, sublimando la malattia in musica

Protagonisti Noi

Durante l'incontro organizzato a Roma il 5 maggio, in occasione della Seconda Giornata Europea per la Vita Indipendente delle Persone con Disabilità, ci sarà anche un collegamento con jamie Bolling, presidenbte di ENIL WEuropa (European Network on Indep4endent Living)

Si chiamerà così il principale evento promosso nel nostro Paese in occasione del 5 maggio, Seconda Giornata Europea per la Vita Indipendente delle Persone con Disabilità, «una data – sottolinea Silvia Cutrera, presidente dell’AVI di Roma, che ha organizzato l’incontro insieme alla FISH Lazio, ad ENIL Europa e ad ENIL Italia – che tutti noi dovremmo annotare sul calendario»

Niente più opere pubbliche con barriere in Abruzzo

L'assessore regionale ai Lavori Pubblici dell'Abruzzo Donato Di Matteo (al centro), insieme alle persone dell'Associazione Carrozzine Determinate Abruzzo, davanti alla sede della regione (foto di Donato Ferrante)

La Giunta Regionale dell’Abruzzo ha approvato un atto che renderà finalmente e concretamente operativa la Commissione Tecnica competente per la verifica delle violazioni ascrivibili agli Enti Locali, in tema di barriere architettoniche. «Nessun Sindaco d’Abruzzo dovrà più costruire opere pubbliche con barriere architettoniche – dichiara con soddisfazione Claudio Ferrante, presidente dell’Associazione Carrozzine Determinate Abruzzo – altrimenti verrà duramente sanzionato»

Per promuovere il lavoro, di giovani con disabilità e non

In primo piano Nunzia Coppedè, presidente della FISH Calabria

Anche la FISH Calabria (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) offrirà ai giovani, con disabilità e non, informazioni sul mondo del lavoro, sulle prospettive e gli sbocchi occupazionali, orientamento su percorsi di formazione e interventi volti a favorire il raccordo tra le aziende e i giovani stessi, nell’àmbito del programma europeo “Garanzia Giovani”, come stabilito da un protocollo d’intesa siglato tra l’assessore regionale Guccione e la Federazione calabrese

Ci sono disservizi che mettono in pericolo delle vite

«È dura fare ascoltare le proprie esigenze ai gestori telefonici - dichiara Emanuela Astolfi - anche e soprattutto in casi come questi. Le possibilità di dialogo vengono scoraggiate dalle lunghe attese dei call center e da conversazioni e promesse di intervento che rimangono lettera morta»

Se infatti la vita di una persona allettata a domicilio, ossigenodipendente e alimentata grazie all’uso di macchinari, dipende dallo stretto e quotidiano contatto con i professionisti che lo curano e dall’assistenza continua di una madre praticamente impossibilitata ad uscire di casa, i disservizi della linea telefonica e dell’ADSL per internet possono diventare davvero molto pericolosi e richiederebbero una soluzione quanto mai rapida

Tutti vorrebbero festeggiare degnamente il Primo Maggio

Tutti vorrebbero festeggiare degnamente il Primo Maggio

«Vogliamo richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica sulle migliaia e migliaia di persone con disabilità che non trovano lavoro perché, alle difficoltà di tutti, devono sommare il pregiudizio ancora troppo diffuso verso la loro condizione fisica o sensoriale, anche quando questa non comprometterebbe lo svolgimento regolare di una attività lavorativa»: è questo il senso del messaggio chiaro e forte lanciato dal Presidente dell’UICI, in vista della Festa dei Lavoratori del Primo Maggio

Sono ancora in tempo, le “categorie protette” di Napoli

Sono ancora in tempo, le “categorie protette” di Napoli

Era in una certa misura prevedibile, vista la ristrettezza dei tempi concessi, che non molte persone appartenenti alle cosiddette “categorie protette” avrebbero aggiornato i propri dati nelle graduatorie della Provincia di Napoli (oggi Città Metropolitana). Per questo, grazie anche alla positiva azione di Federhand/FISH Campania, il termine utile per quell’adempimento obbligatorio è stato prorogato fino al 29 maggio

Avvicineremo il mondo alle nostre esperienze

Si chiama “Exponiamoci” ed è una rete di diciotto associazioni, nata per coinvolgere il maggior numero di realtà possibili della società civile negli eventi che si terranno dentro e fuori il sito espositivo del Terzo Settore, all’interno dell’ormai imminente “Expo” di Milano. Ed “Exponiamoci” è anche uno spazio web, vera e propria “porta” utile ad entrare nella grande festa dell’Esposizione Internazionale, e per farlo nei territori e nelle realtà dove le Associazioni operano quotidianamente

Noi lavoriamo, ma gli altri?

Uno spot centrato sulla testimonianza dei cinque imprenditori che hanno assunto altrettante persone con sindrome di Down è stato realizzato dall’AIPD (Associazione Italiana Persone Down), in occasione del Primo Maggio, lanciando in tal modo un forte messaggio di sensibilizzazione, perché continuano ad essere tantissime le persone con sindrome di Down che diventate adulte e dopo un percorso scolastico, restano a casa per mancanza di sbocchi lavorativi e di percorsi di orientamento e inserimento

Sclerosi multipla: solo così la riabilitazione sarà appropriata

«Un punto di svolta che ci aspettiamo riguarda le misure riabilitative valutate direttamente dal paziente, che devono essere considerate a tutti gli effetti “misure di esito”, con la stessa dignità delle misure di risonanza o di altre misure basate sulla valutazione da parte del clinico»: lo sottolinea Alessandra Solari, componente del Consiglio Direttivo del RIMS (Rehabilitation in Multiple Sclerosis), il network europeo che ha recentemente vissuto a Milano il proprio ventesimo congresso

A piccoli passi verso altre positive esperienze

Positive le cifre, così come le testimonianze dei protagonisti, delle famiglie e delle aziende, per un’iniziativa che può segnare l’avvio di un vero processo di cambiamento culturale, costituendo anche un esempio di buona prassi da esportare altrove: è questo il bilancio del Progetto “A piccoli passi: percorsi innovativi di inclusione socio-lavorativa ed empowerment per persone con disabilità”, che ha visto in prima fila l’impegno dell’ANFFAS di Patti (Messina)