La terza Giornata Europea sulla Vita Indipendente

Il bel disegno scelto per la copertina di "Miti da sfatare", la pubblicazione lanciata da ENIL Italia

«Diffondere maggiori informazioni sul diritto delle persone con disabilità di vivere in modo indipendente e sul fatto che questo può diventare una realtà per tutte le persone con disabilità»: è questo il primo obiettivo della Giornata Europea sulla Vita Indipendente, lanciata nel 2014 dalla rete europea ENIL (European Network on Independent Living) e di cui si celebra oggi, 5 maggio, la terza edizione. Per l’occasione ENIL Italia lancia la pubblicazione “Miti da sfatare” sulla Vita Indipendente

ISEE: forti perplessità della FISH su quell’emendamento

ISEE: forti perplessità della FISH su quell’emendamento

«Lo strumento che esce da quell’emendamento del Governo non è né selettivo né equo, elimina la possibilità di detrarre le spese effettivamente sostenute e premia chi ha più redditi e patrimoni. Urge una profonda e ragionata riforma dello strumento ISEE, che riprenda i princìpi della sostenibilità, equità e capacità selettiva»: è questo il duro giudizio del Presidente della FISH sull’emendamento presentato dal Governo, per adeguare l’ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) ad alcune recenti Sentenze espresse dal Consiglio di Stato

Il grande impegno di Nicola Cuomo per una società inclusiva

Nicola Cuomo

«Si è occupato per anni della tematica dello sviluppo e del potenziamento delle diverse intelligenze in favore di persone con disabilità intellettiva, lungo tutto il progetto di vita e le sue ultime energie sono state dedicate a lasciare un’eredità che ne porti avanti l’impegno nei confronti dei diritti delle persone con disabilità per una società inclusiva: così la ricercatrice Alice Imola ricorda Nicola Cuomo, docente di Pedagogia Speciale all’Università di Bologna, scomparso all’età di 70 anni, alle cui intelligenti iniziative anche il nostro giornale aveva dato spazio

Il diritto a una vacanza “su misura” per tutti

L'intervento di Roberto Vitali, fondatore e presidente di Village for all (V4A®), durante il seminario organizzato dalla Fondazione Ariel a Rozzano (Milano). Al suo fianco Stefania Cirelli, responsabile della Formazione per Ariel

«Stiamo abbattendo tanti muri, frontiere e pregiudizi sul tema della disabilità. Oggi si è raggiunto il riconoscimento del bisogno, ma è giusto che sia riconosciuto anche il desiderio – come la speranza che ci sia un posto dove si possa stare bene e fare una vacanza – e che si lavori per tutelare anche questa dimensione legittima per ogni bambino, per ogni persona, per ogni famiglia»: lo ha detto uno dei genitori di bimbi con disabilità presenti al seminario “Turismo per tutti. Ospitalità accessibile”, promosso a Rozzano (Milano) dalla Fondazione Ariel

Alain Goussot, la pedagogia del fare insieme

Alain Goussot

«Le persone con disabilità complesse sfidano l’ambiente al cambiamento e lo sfidano sul piano della realizzazione dei diritti e della giustizia che riguarda tutta la società»: lo sosteneva Alain Goussot, docente di Pedagogia Speciale all’Università di Bologna, importante intellettuale recentemente scomparso, dopo anni di impegno anche sui temi della presenza a scuola di alunni con disabilità. Goussot, che ricordiamo con questa lunga e illuminante intervista pubblicata nel 2014 dalla rivista «Appunti», sottolineava anche come l’essenza della pedagogia inclusiva stia nel «fare insieme»

Mi fa stare bene e aiuto le persone in difficoltà

Mi fa stare bene e aiuto le persone in difficoltà

«Fa stare bene me e ovviamente è un modo per aiutare le persone in difficoltà, anche senza essere per forza un soccorritore: ognuno, infatti, è utile a seconda delle sue capacità e potenzialità!»: così dice una giovane volontaria “a quattro ruote” della Croce Rossa Italiana, attività per la quale la sua carrozzina non ha costituito assolutamente un impedimento

Divertimento, spirito “integrato” e grande fair play

Il tiro con l'arco era una delle quattro discipline dimostrative in programma agli "Adria Special Games" di Bibione (Venezia)

Un centinaio di partecipanti, tra atleti, familiari e volontari, ha contraddistinto il successo dei primi “Adria Special Games” di Bibione (Venezia), manifestazione sportiva promossa dal CoorDown (Coordinamento Nazionale Associazioni delle Persone con Sindrome di Down), insieme alla propria Associazione SporT21 Italia, riservata a persone con disabilità intellettiva e relazionale. Tanto divertimento, spirito “integrato” tra atleti con e senza disabilità e grande fair play hanno caratterizzato la tre giorni nel Veneto, articolata su undici diverse discipline sportive

Per il rispetto dei diritti (e della salute) di un giovane

Per il rispetto dei diritti (e della salute) di un giovane

“Se in nome del risparmio si calpestano i diritti”: avevamo titolato così, qualche tempo fa, un nostro articolo in cui avevamo denunciato la situazione di un giovane studente con grave disabilità di Ragusa, costretto, insieme alla propria famiglia, a una vera e propria “odissea giudiziaria”, per vedere rispettato il propria diritto a un corretto trattamento sanitario. E purtroppo quell’odissea non è ancora conclusa, cosicché l’auspicio è che il nuovo giudizio previsto proprio in questi giorni sappia imboccare la strada più corretta

Miti da sfatare sulla Vita Indipendente

La copertina della pubblicazione che verrà lanciata il 5 maggio da ENIL Italia, in occasione della terza Giornata Europea sulla Vita Indipendente delle Persone con Disabilità

«I “miti da sfatare” riguardano alcuni dei luoghi comuni più diffusi sulle persone con disabilità, su cosa si intenda per Vita Indipendente e per assistenza personale autodeterminata»: così da ENIL Italia (European Network on Independent Living) viene presentata la versione italiana di una pubblicazione che verrà lanciata il 5 maggio, in occasione della terza Giornata Europea sulla Vita Indipendente delle Persone con Disabilità

Il nuoto azzurro alla conquista dell’Europa

L'azzurra Arjola Trimi ha già conquistato una medaglia d'oro (con relativo record mondiale) ai Campionati Europei di Nuoto Paralimpico, appena apertisi in Portogallo

«Sono sicuro che i nostri nuotatori faranno un ottimo Europeo», aveva dichiarato Riccardo Vernole, commissario tecnico della Nazionale Italiana di nuoto paralimpico, impegnata con diciassette atleti di ottima levatura alla manifestazione continentale di Funchal in Portogallo. E se il buongiorno si vede dal mattino… Infatti, a gare appena iniziate, sono già cinque (due d’oro, una d’argento e due di bronzo) le medaglie conquistate dagli Azzurri!

Vince il motto “Nulla su di Noi senza di Noi”

Una riunione del Consiglio Regionale della Campania

Si può certamente definire come una vittoria all’insegna del “Nulla su di Noi senza di Noi” – il motto del movimento internazionale delle persone con disabilità e delle loro Associazioni – il fatto che anziché essere approvata dal Consiglio Regionale della Campania, senza precedenti consultazioni con le organizzazioni di persone con disabilità, una Proposta di Legge Regionale sul “Dopo di Noi” sia stata rinviata alla Giunta della Regione stessa. Soddisfazione viene espressa dalla FISH Campania, che ha lavorato a fondo per ottenere questo risultato

Occhiali speciali, per realtà spesso sconosciute

A fornirli, come è stato detto durante la presentazione a Palermo, è il libro “Figli con le ali” di Fiorella Acanfora, impegnata da anni in favore dei diritti delle persone con disabilità, che vi racconta la propria vita vissuta con una figlia affetta da una rara patologia genetica (la sindrome di Angelman), cercando anche, in tal modo, di aiutare altri genitori e altre famiglie catapultati da un giorno all’altro in realtà analoghe

Il nuovo Nomenclatore dovrà essere così

«L’ausilio è un investimento, non un tributo che la società paga al cittadino perché non riesce a guarire dalla sua disabilità; è un diritto del cittadino, ma anche un’opportunità per la sua vita, ed è un bene prezioso per la società, che in caso di buona prescrizione permette di risparmiare in termini di costi assistenziali»: lo scrivono dal GLIC, la Rete Italiana dei Centri di Consulenza sugli Ausili Informatici ed Elettronici per Disabili, che in vista del possibile rinnovo dopo diciassette anni (!) del Nomenclatore degli Ausili, ha elaborato due preziosi documenti-guida

Al lavoro per ridefinire le classificazioni internazionali

In questi giorni un Gruppo Tecnico dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), composto da circa trenta esperti provenienti da varie parti del mondo, è arrivato al Polo Veneto di Conegliano (Treviso) dell’IRCCS Medea-La Nostra Famiglia, per lavorare alla ridefinizione dell’ICHI (Classificazione Internazionale degli Interventi Sanitari) e in tale sede si prenderà in esame anche l’ICF, la Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute approvata nel 2001 e affiancata nel 2007 dalla versione per bambini e adolescenti (ICF-CY)

Migliaia e migliaia di persone con disabilità senza lavoro

«Vogliamo richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica sulle migliaia e migliaia di persone con disabilità che non riescono a trovare lavoro perché devono sommare alle difficoltà di tutti il pregiudizio ancora troppo diffuso verso la propria condizione fisica o sensoriale»: così il Presidente dell’UICI (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) parlerà anche a Bologna, durante la Festa del Primo Maggio, che dedicherà ampio spazio proprio al diritto al lavoro delle persone con disabilità