Quando l’autonomia diventa realtà

Quando l’autonomia diventa realtà

È del tutto legittima la soddisfazione dell’Associazione friulana Laluna, dopo il traguardo raggiunto nelle scorse settimane, con la felice conclusione di un percorso triennale di propedeutica all’abitare, ideato per “allenare” alla vita indipendente giovani con disabilità intellettiva. Tre di loro, infatti, andranno ora a vivere in autonomia in un appartamento di Sacile (Pordenone)

Scuole della Campania: bene le risorse, ma la burocrazia?

Scuole della Campania: bene le risorse, ma la burocrazia?

«Bene lo stanziamento, ma ora a bloccare il regolare avvio dell’anno scolastico potrebbero essere le procedure burocratiche, necessarie ad attivare i servizi di trasporto e quelli specialistici. Per questo monitoreremo tutto il territorio regionale, e laddove non venisse garantito il diritto all’istruzione, passeremo alle denunce»: così Daniele Romano, presidente della FISH Campania, commenta lo stanziamento di 14 milioni e mezzo di euro approvato dal Consiglio Regionale della Campania, per i servizi scolastici rivolti agli studenti e alle studentesse con disabilità delle scuole superiori

Contro il disagio acustico nelle scuole

Contro il disagio acustico nelle scuole

Un lungo lavoro che ha visto in prima fila l’Associazione IOPARLO, costituita da genitori di bambini con problemi uditivi e da persone sorde adulte, ha portato a un importante accordo tra il Comune e l’Università di Firenze, centrato sulla ricerca volta a ridurre il disagio acustico nelle scuole. Una serie di scuole che ospitano bambini con disabilità uditiva sono già state individuate quali casi studio, e iniziative analoghe si stanno avviando anche al di fuori di Firenze

Non sempre coincidono accessibilità e facilità d’uso

Un giovane con disabilità visiva accompagnato da un assistente all'interno di un aeroporto

Pur collocandosi ampiamente al di sopra della media delle varie compagnie aeree europee e mondiali, il sito di una compagnia low cost, recentemente rinnovato per consentire una più facile fruizione anche da parte dei clienti con ridotte capacità sensoriali o difficoltà motorie, dimostra che non sempre l’accessibilità coincide con una maggiore facilità d’uso, specie se non si chiede a coloro utilizzano un lettore di schermo (“screen reader”) di testare quel sito, prima di renderlo pubblico

Sclerosi multipla: ricerche che pongono le basi di future terapie

Il neurologo e ricercatore Stefano Pluchino

Si chiamano “exosomi” (o vescicole membranose extracellulari) e sono particelle di dimensioni molto piccole, che si formano dalla membrana cellulare e servono a trasportare e scambiare diversi tipi di molecole tra le cellule. Da tempo se ne occupa il gruppo di ricercatori coordinato da Stefano Pluchino, ma quali risvolti concreti potranno avere studi come questi nei confronti della sclerosi multipla? Prova a spiegarlo in questa intervista lo stesso Pluchino

La scuola deve iniziare a settembre per tutti

La scuola deve iniziare a settembre per tutti

È stato innanzitutto questo il messaggio portato dalla FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) in un incontro con il ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli, che ha voluto rassicurare i rappresentanti dell’organizzazione sia sulle nomine degli insegnanti di sostegno che sull’assistenza educativa e sul trasporto scolastico degli alunni con disabilità. La FISH, per altro, anche in occasione del prossimo anno scolastico raccoglierà e segnalerà i disagi o le violazioni riportate dalle famiglie e dalle varie organizzazioni territoriali

La scomparsa di Paolo Osiride Ferrero

Paolo Osiride Ferrero

«Con il suo agire, Paolo Osiride ha fatto la differenza, ha fatto del Volontariato la sua arma e il suo orgoglio e ha combattuto fino alla fine perché la correttezza e le pari opportunità venissero riconosciuti a Tutti senza distinzione di essere»: così viene ricordato Paolo Osiride Ferrero, scomparso alla fine di luglio, dalla CPD di Torino (Consulta per le Persone in Difficoltà), della quale era stato per oltre vent’anni il Presidente, caratterizzandosi come un vero pilastro del mondo della disabilità e del volontariato torinese e non solo

Vanno eliminate così le barriere in Calabria

Vanno eliminate così le barriere in Calabria

Nel corso di una recente audizione presso il Comitato Pari Opportunità della Regione Calabria, la FISH Regionale (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) ha presentato una serie di proposte per modificare e migliorare la Legge Regionale 8/98 (“Eliminazione delle barriere architettoniche”), in linea con la piena attuazione dei vari princìpi contenuti nella Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità

I tanti problemi dell’assistenza sanitaria territoriale

Secondo il Tribunale per i Diritti del Malato di Cittadinanzattiva, «abbiamo bisogno di poter contare non solo sull’ospedale, ma di trovare nel territorio un punto di riferimento affidabile e presente sempre»

Sigle e modelli diversi per definire le unità che si occupano di cure territoriali, offerte di servizi disuguali (anche profondamente, da Regione a Regione), assistenza domiciliare non per tutti e a rischio sotto il profilo della qualità e quantità: questi, in sintesi, i risultati emersi da un rapporto sull’assistenza sanitaria territoriale, presentato in questi giorni dal Tribunale per i Diritti del Malato di Cittadinanzattiva, secondo il quale «si dovrebbe poter contare non solo sull’ospedale, ma trovare nel territorio un punto di riferimento affidabile e presente sempre»

L’Atto Europeo sull’Accessibilità dovrà essere forte e ambizioso

L’Atto Europeo sull’Accessibilità dovrà essere forte e ambizioso

Il Forum Europeo sulla Disabilita si appella all’intero movimento delle persone con disabilità e delle loro famiglie, per far sì che tutti contribuiscano a migliorare l’Atto Europeo sull’Accessibilità, che in settembre vivrà il suo momento decisivo al Parlamento Europeo. «Riteniamo infatti – scrivono dall’EDF – che l’attuale Proposta di Atto debba essere estesa ad altri àmbiti importanti per la quotidianità delle persone con disabilità, per arrivare a un provvedimento che sia realmente forte, ambizioso e vincolante per tutti gli Stati membri dell’Unione Europea»

Il Valore del Gioiello

L'immagine simbolo del Progetto "Il Valore del Gioiello"

Si chiama così l’interessante progetto promosso dalla Fondazione Boccadamo di Frosinone, sostenuta dall’Agenzia per il Lavoro ETJCA, consistente in una scuola orafa di formazione, rivolta a persone con disabilità motoria, per insegnar loro un’antica arte millenaria, preparandole al successivo inserimento nel mondo del lavoro. Inaugurata qualche giorno fa, la scuola ha attivato il primo corso rivolto a persone del proprio territorio, ma con l’ambizione di estendere prossimamente la proposta anche a livello nazionale e internazionale

Pubbliche Amministrazioni e terapie salvavita invalidanti

Un’azione è stata avviata dal CAMN (Coordinamento Associazioni Malattie Neuromuscolari), sostenuta dall’Alleanza Neuromuscolare, tramite una lettera inviata a Marianna Madia, responsabile del Ministero per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione, in seguito a un Atto di Indirizzo che tocca l’àmbito delle assenze per malattia in caso di gravi patologie richiedenti terapie salvavita. «Una questione complessa- secondo il CAMN – per la quale è imprescindibile il coinvolgimento attivo delle Associazioni rappresentative delle persone che accedono alle terapie di cui si parla»

Le Leggi della Chiesa e la “legge del buon senso”

Quella persona con disabilità e con difficoltà di parola vorrebbe leggere una commemorazione funebre del padre, che ha speso la vita totalmente al suo servizio, ma «una commemorazione – dice il parroco – dev’essere un pensiero, non può durare 10 minuti. Questo è quello che prevede la legge della chiesa. Per leggere un testo bisogna avvertire preventivamente il parroco e non è stato fatto». D’accordo, il rispetto delle Leggi è fondamentale, lo scriviamo tutti i giorni su queste stesse pagine. Ma la “legge del buon senso” non conta proprio nemmeno un po’?

Una Casa Verde di nome e di fatto

Impegnata a rinnovare le sue strutture, per migliorare l’assistenza fornita e rendere il ricovero sempre più “tagliato” sulle caratteristiche delle persone con disabilità, la Fondazione Stella Maris di Calambrone (Pisa) ha presentato nei giorni scorsi la profonda ristrutturazione attuata nella Casa Verde di San Miniato (Pisa), centro di riabilitazione e di assistenza sanitaria e sociosanitaria, che oltre a dar vita a percorsi riabilitativi specifici, con nuovi laboratori, prevede una stretta integrazione anche con le scuole, il mondo sportivo e il volontariato del proprio territorio

Così le città potranno diventare accessibili a tutti

L’accessibilità come requisito dei vari piani e progetti, al pari di altri già assimilati nelle prassi ordinarie (requisiti tecnici, funzionali, parametri dimensionali); una formazione da incrementare ed estendere a tecnici, amministratori e politici, coinvolgendo anche le scuole; la mancata programmazione degli interventi quale principale criticità: sono stati questi i punti fondamentali emersi durante il workshop “Buone pratiche delle città accessibili, esperienze e prospettive in Italia, indirizzi per un Progetto Paese”, recentemente organizzato dall’INU (Istituto Nazionale di Urbanistica)