Una Legge antiviolenza che fa quadrare i diritti delle donne con disabilità

Una Legge antiviolenza che fa quadrare i diritti delle donne con disabilità

Nell’istituire il “Reddito di libertà” – misura di sostegno economico che favorisce l’autonomia e l’emancipazione delle donne vittime di violenza domestica in condizioni di povertà – il Consiglio Regionale della Sardegna ha successivamente stabilito la priorità di accesso – su sollecitazione del Centro toscano Informare un’h – anche alle donne con disabilità vittime di violenza. Per la prima volta, dunque, una Legge italiana – sebbene Regionale – ha modulato una misura di contrasto alla violenza di genere, tenendo conto della discriminazione multipla cui sono soggette le donne con disabilità

Il “Progetto BAOBAB”, per far sì che la SLA non prenda il sopravvento

Il logo del GIP-SLA (Gruppo Italiano Psicologi SLA)

«In molti nuclei familiari coinvolti in una malattia come la SLA (sclerosi laterale amiotrofica), sono presenti dei minori. L’obiettivo di questa iniziativa è di dare sostegno psicologico a quelli tra loro che mostrino delle fragilità, oltreché di offrire strategie educative ai loro genitori, al fine di sostenere la relazione con questa esperienza di vita»: viene presentato così il “Progetto BAOBAB”, iniziativa promossa nell’àmbito dell’AISLA (Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica) dal GIP-SLA, il Gruppo Italiano Psicologi SLA, con il sostegno della Fondazione Mediolanum

Forse siamo a una svolta per il parcheggio gratuito tra le strisce blu

Forse siamo a una svolta per il parcheggio gratuito tra le strisce blu

In un quadro che ormai da anni è a dir poco confuso, con città che fanno pagare alle persone con disabilità il parcheggio tra le strisce blu, mentre in molte altre quello stesso parcheggio è gratuito, approda alla Camera una Proposta di Legge che è il frutto dell’impegno di Cittadinanzattiva, della UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare) e della Società VerA, con l’obiettivo appunto di consentire ai cittadini con disabilità di parcheggiare gratuitamente sulle strisce blu con il proprio automezzo, quando gli spazi riservati sono già occupati o non presenti

Il diritto della scienza, il diritto alla scienza

Una realizzazione grafica elaborata dall'Associazione Luca Coscioni, in occasione del lancio di un appello per il diritto umano alla scienza

«Questo nostro documento presenta i temi su cui da sempre lavoriamo e contiene le riforme necessarie per proteggere e promuovere il diritto della scienza e alla scienza nel nostro Paese»: così viene presentato dall’Associazione Luca Coscioni il rapporto sullo “Stato della ricerca in Italia” che verrà pubblicamente presentato nel pomeriggio di domani, 20 febbraio, presso il CNEL di Roma, in occasione del tredicesimo anniversario della morte di Luca Coscioni

Scarlett e Lucia, un’amicizia tra Londra e Salerno

Scarlett Von Wollenmann

«Conto molto sulle persone che mi vogliono bene – dice Scarlett -, ma anche su quelle a me sconosciute, sono una grande parte della mia forza». «L’amicizia con Scarlett – aggiunge Lucia – mi ha cambiato la vita e aiutato a vedere il mondo con occhi diversi». La storia di Scarlett Von Wollenmann, divenuta tetraplegica dopo avere conosciuto il successo negli Anni Ottanta, nel mondo della musica leggera, coincide con la storia di due donne diversissime, che non si sono mai incontrate di persona, ma che hanno trovato l’una nell’altra una condivisione capace di arricchire entrambe

Un ascensore… qualche volta funzionante

Quattro piani di scale con il figlio in braccio, per farlo vaccinare: al nuovo guasto dell'ascensore i familiari hanno sporto denuncia

Qualche mese fa quattro piani di scale tenendo in braccio il figlio con disabilità motoria, per consentirgli di vaccinarsi, ma quando l’ascensore si è rivelato nuovamente fuori servizio, i familiari hanno sporto denuncia. È accaduto all’ASL di Pietravairano (Caserta) e il fatto ha provocato un’interrogazione in Regione Campania, su sollecitazione della FISH Regionale, il cui presidente, Daniele Romano, si augura che da questo «parta un monitoraggio in tutte le strutture pubbliche di competenza regionale, per evitare altri episodi di discriminazione nei confronti di cittadini con disabilità»

Non solo per i cittadini con disabilità, ma per tutti

Una realizzazione grafica dedicata a una città per tutti

«Un Comune che intende ripensarsi e ridisegnarsi in un’ottica “per tutti” presenta, nello stesso impegno preso, un visibile segnale di vicinanza a tutta la cittadinanza, ricordando che una piena accessibilità e fruibilità per persone con esigenze specifiche si presenta quale elemento di qualità per tutti»: Gabriele Piovano, presidente della CPD di Torino (Consulta per le Persone in Difficoltà) parla nello specifico del Progetto “Avigliana for all”, relativo appunto alla città di Avigliana (Torino), ma si tratta senza dubbio di concetti validi universalmente, al di là del singolo territorio

Quelle famiglie con disabilità, né sole né isolate

Foto di gruppo per l'evento conclusivo di Gonnosfanadiga del Progetto "Sportello Open Family"

«Un progetto di sostegno articolato, per accompagnare e guidare caregiver e genitori di figli con disabilità nelle situazioni di disagio, sofferenza psicologica e/o difficoltà a gestire le criticità della vita quotidiana, con l’obiettivo fondamentale di contribuire a creare condizioni di benessere per le persone con disabilità»: è stato questo il Progetto “Sportello Open Family. Informazione e supporto psicologico itinerante”, che ha coinvolto quattro Comuni del Medio Campidano in Sardegna e che ha vissuto il proprio evento conclusivo all’insegna dell’emozione e dell’allegria

Bilancio o non bilancio, l’assistente specialistico va garantito!

Bilancio o non bilancio, l’assistente specialistico va garantito!

Dallo scorso mese di settembre l’Amministrazione Comunale di Milano si rifiuta di accogliere la richiesta, supportata dalla Diagnosi Funzionale, di fornire ad un bambino con autismo di 3 anni, frequentante una scuola dell’infanzia cittadina a gestione comunale, l’assistenza specialistica per l’autonomia personale, pur sapendo che la Corte Costituzionale ha stabilito chiaramente che il nucleo essenziale del diritto allo studio rappresentato dall’assistenza specialistica per l’autonomia personale non può essere disatteso o violato per motivi di bilancio. E non è la sola inadempienza…

Paestum, “amico dell’autismo”

Il disegno realizzato da Antonella Ricciardi, per illustrare l'iniziativa "Un tuffo nel blu"

Continua, al Parco Archeologico di Paestum, in Campania, il percorso “amico dell’autismo” (“Autism Friendly”), in collaborazione con l’Associazione Cilento4all e con l’Università Parthenope di Napoli: ogni terza domenica del mese, infatti (su prenotazione negli altri giorni), sarà possibile partecipare alle visite didattiche denominate “Un tuffo nel blu”, dedicate a famiglie e scuole con bambini e ragazzi con autismo, ma in generale rivolte a tutti, avvalendosi di strumenti originali e innovativi con cui interagire, oltreché partecipando a laboratori appositamente ideati

A Reggio Emilia c’è un Ambulatorio Odontoiatrico Collaborante

Intervento odontoiatrico su una persona con disabilità

Una convenzione è stata siglata nei giorni scorsi tra la Fondazione Durante e Dopo di Noi di Reggio Emilia e il Centro Medico Lazzaro Spallanzani della città emiliana, che prevede l’avvio di un servizio di assistenza, interamente gratuito, a disposizione di un centinaio di persone con disabilità o genericamente “non collaboranti”, che si sottopongono a interventi o prestazioni odontoiatriche

Buon cibo e competenze al “Pesce fuor d’acqua”

«La solidarietà ha un buonissimo sapore, invitiamo caldamente ad assaggiarla!»: è quanto mai appropriato il messaggio con cui Simona Lancioni chiude la sua presentazione dell’Osteria Sociale “Il pesce fuor d’acqua”, che verrà inaugurata il 21 febbraio alle Cascine di Buti, in provincia di Pisa. Si tratta di un locale che è il frutto di un progetto nato da lontano, postosi come obiettivi principalmente la socializzazione e l’inclusione delle persone con disabilità

Lì dove l’amministrazione di sostegno crea benessere per tutta la comunità

A fronte di dati nazionali che testimoniano un utilizzo ancora spropositato di istituti da superare, quali l’interdizione e l’inabilitazione, il Friuli Venezia Giulia – e in particolare la Provincia di Pordenone – appaiono realmente come una sorta di “modello-guida” per l’applicazione dell’amministrazione di sostegno, ciò che ha prodotto originali strategie, in grado di mettere a sistema risorse istituzionali e del Terzo Settore, e generando in tal modo benessere per tutta la comunità. Due nuovi progetti in tale àmbito sono stati recentemente illustrati presso il Tribunale di Pordenone

La riabilitazione nel bambino con paralisi cerebrale

La riabilitazione gioca un ruolo fondamentale nell’articolato sistema di terapie e trattamenti volte a migliorare la qualità di vita di bambini e ragazzi colpiti da paralisi cerebrale infantile, la disabilità neuromotoria con la più alta incidenza in età pediatrica. E proprio alla riabilitazione sarà dedicato un interessante seminario a partecipazione gratuita, promosso in un primo tempo per il 16 febbraio dalla Fondazione Ariel, all’Istituto Clinico Humanitas di Rozzano (Milano) (ma successivamente rinviatao a data da destinarsi), rivolgendosi a genitori, familiari e operatori di riferimento

Un premio meritato per il Progetto “Ci sei nei musei”

Il bel progetto denominato “Ci sei nei musei”, voluto dall’ANFFAS di Cremona in collaborazione con il Comune della città lombarda e basato su informazioni in formato “facile da leggere e da capire”, oltreché su persone con disabilità intellettiva e/o relazionale che diventano “ciceroni” per i visitatori, ha ottenuto un meritato riconoscimento, vale a dire il secondo premio nella categoria “Premio Persona e Comunità”, per la valorizzazione delle migliori iniziative finalizzate allo sviluppo, al benessere e alla cura della persona, promosso dal Centro Studi Cultura e Società di Torino