Le Istituzioni, la presa in carico e il progetto di vita: una Delibera Regionale

Le Istituzioni, la presa in carico e il progetto di vita: una Delibera Regionale

Se è importante sapere quanti fondi vengono stanziati per i servizi rivolti alle persone con disabilità, non lo è di meno essere informati sui percorsi attraverso i quali avviene la presa in carico delle stesse da parte delle Istituzioni. A tal proposito, va letta con attenzione una Delibera della Giunta Regionale Toscana, nella quale, come scrive Simona Lancioni, «sono condivisibili i richiami alla Convenzione ONU, come quelli alla centralità della persona e alla personalizzazione degli interventi, ma solo il tempo consentirà di misurare la distanza, o la vicinanza, tra la carta e la realtà»

Come rendere una scuola realmente per tutti

Come rendere una scuola realmente per tutti

Porte sensoriali, pareti da usare come una plancia di gioco, finestre per tutti, armadietti che svelano in rilevo il loro contenuto, pavimenti percettivi: sono le soluzioni flessibili e personalizzabili in base alle diverse esigenze, che compongono il kit per il restyling inclusivo nella scuola dell’infanzia, progettato dal gruppo di lavoro di Architutti e aggiudicatosi un recente concorso di idee. Si tratta, per altro, di soluzioni adattabili anche ad altri ordini scolastici, sempre partendo dal concetto che «la progettazione per tutti fa bene a tutti e non solo a chi ha esigenze speciali»

Lesione al midollo spinale: la rete dei servizi

Lesione al midollo spinale: la rete dei servizi

«Sarà un momento di riflessione e analisi sulla rete dei servizi dedicati alla presa in carico e all’attuazione del progetto individuale per le persone con lesione al midollo spinale, a confronto anche con i Direttori delle diverse Unità Spinali»: così Vincenzo Falabella, presidente della FAIP (Federazione Associazioni Italiane Paratetraplegici), presenta i tre diversi eventi di Milano, Perugia e Napoli, che sono in preparazione in vista del prossimo 4 aprile, Giornata Nazionale della Persona con Lesione al Midollo Spinale

Immagine di sé, cura personale e benessere psicologico nella disabilità visiva

Una giovane donna non vedente

Abbattere lo stereotipo secondo cui alle persone cieche e ipovedenti non interessa il proprio aspetto esteriore, perché non possono percepirsi visivamente, favorendone al tempo stesso l’autonomia e migliorandone il benessere fisico e psicologico: nasce con questi obiettivi il progetto “Come mi vedo e come mi sento: immagine di sé, cura personale e benessere psicologico nella disabilità visiva”, che prenderà il via domani, 16 gennaio, a Cagliari, nell’àmbito dell’iniziativa “Stessa strada per crescere insieme”, che vede coinvolte l’UICI e l’Ordine degli Psicologi

Opportunità di software libero, per una didattica inclusiva e partecipata

Desktop con "So.Di.Linux Orizzonti"

Presentato recentemente alla mostra-convegno “HANDImatica” di Bologna, e frutto di un lavoro che ha impegnato per oltre un anno il team di sviluppo dell’Istituto Tecnologie Didattiche del Consiglio Nazionale delle Ricerche (ITD-CNR), con la fondamentale collaborazione degli operatori dei Centri Territoriali di Supporto (CTS), “So.Di.Linux Orizzonti” è un sistema operativo basato su un software di libero utilizzo (“Open Source”), progettato e allestito per una scuola inclusiva. Scopriamone le varie caratteristiche

Un faro nella rete delle Malattie Rare

Un faro nella rete delle Malattie Rare

«Abbiamo voluto offrire un servizio che rispondesse ai bisogni di chi si trova spaesato e solo davanti alla sfida di una diagnosi di Malattia Rara, offrendo non solo informazione e orientamento, ma anche sostegno psicologico. Questo ci ha consentito inoltre di portare a termine la redazione di una guida utile alle persone con Malattia Rara, alle Associazioni e agli operatori sanitari». Così UNIAMO-FIMR, la Federazione Italiana Malattie Rare, spiega la sostanza del Progetto “SAIO” (Servizio di Ascolto Informazione e Orientamento), i cui risultati verranno presentati domani, 16 gennaio, a Roma

Due nuovi Centri di Riferimento per l’autismo nel Veneto

Giovane con autismo insieme a un'operatrice

Tramite una Delibera approvata il 29 dicembre scorso, la Regione Veneto ha istituito due Centri di Riferimento regionali ad altissima specializzazione per la presa in carico di minori, adolescenti, e adulti con disturbi dello spettro autistico, che avranno sede presso l’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona e presso l’AULSS 2 Treviso. Quello di Verona verrà presentato il 15 gennaio, nel corso di una conferenza stampa

Torna a Bologna “Happy Hand in Tour”, con la sua nuova cultura della disabilità

Come già all'inizio del 2016, anche nel prossimo fine settimana a Bologna verranno proposte le dimostrazioni di sitting volley (pallavolo da seduti), nell'àmbito della seconda edizione di "Happy Hand in Tour"

Dopo la pausa di fine anno, sta per riprendere il suo cammino la seconda edizione di “Happy Hand in Tour”, il ciclo di eventi che ha già coinvolto decine di migliaia di persone in tanti Centri Commerciali IGD di tutta Italia. E nel prossimo fine settimana a Bologna, saranno ancora una volta due giornate di sport, informazione e divertimento, per questa nuova tappa della manifestazione, che sempre grazie alla Società IGD, alla FISH, al CIP e all’Associazione WTKG, oltreché, da quest’anno, anche di CSI e UISP, continua a diffondere una nuova cultura sulla disabilità

Lusinghiero bilancio per la prima edizione di “RealizzARTI”

Uno dei laboratori di musica condotti nell'àmbito del Progetto "RealizzARTI" (foto di Viola Buzzi)

70 partecipanti, 80 laboratori, 85 colloqui di gruppo e 240 ore passate insieme all’insegna della creatività, dell’integrazione e dell’inclusione sociale: sono i numeri che caratterizzano il lusinghiero bilancio della prima edizione di “RealizzARTI”, progetto patrocinato dal I Municipio di Roma e sponsorizzato dall’Associazione di Promozione Sociale Il Tulipano Bianco, con il supporto professionale della Cooperativa Sociale Oltre, grazie al quale sono state realizzate nella Capitale una serie di attività gratuite di teatro, musica e motricità, per ragazzi e giovani adulti con disabilità

Accanto alle mamme con sclerosi multipla

L'immagine simbolo del Progetto "soSMamma"

Dall’esperienza maturata dall’AISM di Roma (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) e dall’Ambulatorio SMamma del Policlinico Tor Vergata, è nato il Progetto “soSMamma – percorso di supporto alla maternità per le donne con sclerosi multipla”, che ha l’obiettivo di fornire alle donne con sclerosi multipla un sostegno mirato a fronteggiare il periodo successivo al parto. Per sostenerlo, oltre a una campagna di raccolta fondi nel web, vi sarà anche l’evento “La solidarietà ti fa bella”, in programma per il 14 gennaio nella Capitale, che coinvolgerà ben trenta acconciatori

Quei dieci falsi miti sull’autismo

Quei dieci falsi miti sull’autismo

È sempre bene ricordare quei dieci falsi miti sull’autismo elencati da Stefano Vicari, direttore della Neuropsichiatria Infantile dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, a conclusione del suo libro “Nostro figlio è autistico” e sarebbe utile ne tenessero conto tutti coloro che – organi d’informazione inclusi – ritengono di doversi occupare di tali delicate materie, senza rischiare di cadere nella trappola di vari stereotipi e luoghi comuni, ormai da tempo ampiamente confutati

La mano nel cappello

Il film documentario “La mano nel cappello” di Francesco Paolucci – che verrà proiettato nella serata di oggi, 10 gennaio, a Torino – nasce da un’esperienza laboratoriale di teatro e di cinema rivolto a persone con disabilità psico-fisiche che, lavorando sul corpo, hanno superato alcune insicurezze, fino a raggiungere un approccio naturale con la telecamera

Non perdiamo il vizio di ricordare Rosanna

Il 10 maggio compirebbe settant’anni, Rosanna Benzi, la cui stanza d’ospedale, dove passò immobile gran parte della sua vita, divenne un fervido crocevia di persone e pensieri, dal quale lanciò con coraggio pionieristiche campagne di sensibilizzazione, sulle barriere architettoniche o sull’IVA applicata alle carrozzine, per citarne solo due tra tante. «Il suo messaggio di solidarietà – scrive Stefania Delendati – è quanto mai attuale in questi tempi di incomprensione e rimane un faro di riferimento per chi vive una qualunque “diversità” che la società non è preparata ad affrontare»

Fragile, quella Legge di Bilancio, per le persone con disabilità

«Quel testo risulta nel complesso parecchio fragile, in quanto a politiche e innovazioni a favore delle persone con disabilità. Mancano infatti interventi sostanziali nell’àmbito della scuola, della promozione dell’inclusione lavorativa, della non autosufficienza, dell’avvio reale dei LEA (Livelli Essenziali di Assistenza), approvati lo scorso anno dopo una pluriennale attesa»: lo si legge nel sito del Servizio HandyLex.org, che apre così un ampio approfondimento, di cui suggeriamo caldamente ai Lettori la consultazione, dedicato alla Legge di Bilancio per il 2018

Protesi e ausili: qual è la situazione a un anno dal Decreto sui nuovi LEA?

Un incontro è stato organizzato per domani, 11 gennaio, a Roma, dal CSR di Confindustria (Commissione di Studio e Ricerca Ausili Tecnici per Persone Disabili) e dall’Associazione Luca Coscioni, per verificare innanzitutto se e come siano state attuate le importanti novità apportate nell’àmbito dell’assistenza in materia di protesi e ausili, riguardanti le persone con disabilità, a poco meno di un anno dall’emanazione del Decreto che ha definito i nuovi LEA (Livelli Essenziali di Assistenza)