La seconda edizione di No Barriers/Dolomiti

Si svolgerà dal 14 al 18 luglio a Cortina d’Ampezzo la seconda edizione di No Barriers/Dolomiti, una manifestazione unica in Europa che si propone come importante momento di incontro sui temi della disabilità e della passione per l’ambiente montano

L’appuntamento con No Barriers/Dolomiti 2005 sarà l’occasione per approfondire ulteriormente i temi già dibattuti nel corso della prima edizione, nel 2004, primo fra tutti quello del turismo in località di montagna per le persone con disabilità. Un'immagine di Cortina d'Ampezzo
In merito a tale argomento verranno presentate e analizzate a Cortina le più recenti scoperte tecnologiche, che sono oggi un fondamentale sostegno per agevolare la fruibilità dei luoghi di montagna da parte delle persone con disabilità e quindi, di conseguenza, per migliorarne la qualità della vita.
Questo avrà luogo nell’ambito del simposio La tecnologia va incontro alla disabilità fisica, momento in cui ricercatori ed esperti a livello mondiale presenteranno gli ultimi risultati raggiunti nei campi della medicina e della riabilitazione (come protesi e arti artificiali). Un appuntamento aperto a medici, specialisti della riabilitazione e alle persone con disabilità, affiancato anche da dimostrazioni pratiche sull’utilizzo degli ausili.

No Barriers-Dolomiti, però, non è solo questo, è molto di più. Si tratta infatti, per chi organizza (l’ Associazione Dolomiti senza barriere ONLUS) e per chi aderisce alla manifestazione – supportata anche quest’anno dal partner statunitense No Barriers Dolomiti US – di una sorta di filosofia di vita, una passione profonda per la montagna che diventa un modo, un mondo, per concretizzare i propri sogni e realizzare se stessi.
Quindi, oltre agli interessanti convegni, tra le iniziative di intrattenimento che sono state organizzate segnaliamo il torneo internazionale preolimpico di sledge-hockey, escursioni, esibizioni di atleti di caratura mondiale e l’evento conclusivo, la scalata di una parete delle Dolomiti da parte di Hugh Herr, Erik Weihenmayer e Mark Wellmann, tre aplinisti americani con disabilità.

La partecipazione a tutti gli appuntamenti previsti nel corso dei cinque giorni è gratuita e molte informazioni di carattere logistico (alberghi accessibili, indicazioni per raggiungere il luogo ecc.) si possono trovare nel sito www.nobarriers-dolomiti.com.
(C.N.)

Per maggiori informazioni sul programma della manifestazione:
Dolomiti senza barriere ONLUS, Chiave, 31, 32043 Cortina d’Ampezzo
tel. 0436 876076, fax 0436 5348, e-mail:
info@nobarriers-dolomiti.com 

 

Stampa questo articolo