L’ONU dei Popoli a Perugia

In occasione della Marcia per la Pace e la Giustizia Perugia-Assisi, dell’11 settembre, verrà organizzata sempre nel capoluogo umbro – dal 7 al 10 settembre – anche la Sesta Assemblea dell’ONU dei Popoli, denominata “Salviamo l’ONU, i diritti umani, la democrazia, la legalità, la giustizia e la libertà”. Ulteriore slogan: “Contro la miseria, la guerra e l’unilateralismo democratizziamo e rafforziamo le Nazioni Unite”

Il centro storico di Perugia«Alla vigilia del vertice dei capi di stato delle Nazioni Unite la società civile mondiale s’incontra a Perugia dal 7 all’11 settembre 2005». La Sesta Assemblea dell’ONU dei Popoli di Perugia si propone in sostanza di:

denunciare il pesante attacco in corso contro le Nazioni Unite che rischiano di essere definitivamente indebolite, delegittimate e marginalizzate;

denunciare i Governi che controllano e gestiscono l’ONU, perché continuano a negare all’Ente i poteri e le risorse necessarie per adempiere alle proprie missioni (mettere al bando la guerra, promuovere tutti i diritti umani per tutti, eliminare la povertà); non mantengono inoltre gli impegni politici ed economici che hanno ufficialmente sottoscritto, come gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio; violano gli stessi principi di legalità e democrazia internazionale che proclamano nei loro discorsi e nelle loro risoluzioni; continuano a gestire gli affari internazionali escludendo la società civile mondiale e ignorando le sue proposte;

discutere la stessa agenda del Vertice delle Nazioni Unite dando voce alle preoccupazioni, alle domande e alle proposte della società civile mondiale, per lottare contro la povertà, costruire la pace, democratizzare e rafforzare l’ONU;

discutere su come promuovere la mobilitazione internazionale per cambiare e salvare l’ONU, ridurre lo strapotere della Banca Mondiale, del Fondo Monetario Internazionale e dell’Organizzazione Mondiale del Commercio e costruire un nuovo ordine internazionale giusto, pacifico e democratico;

promuovere il progetto di Convenzione Universale sul Futuro delle Nazioni Unite.

La convocazione dell’Assemblea – organizzata in collaborazione con Rainews 24 – servirà anche ad approfondire il confronto sulle responsabilità e la politica dell’Italia nel mondo. Grazie al progetto Adotta un popolo, infatti, i partecipanti internazionali all’Assemblea saranno protagonisti di numerose iniziative che si terranno in tutto il territorio nazionale.

L’Assemblea si concluderà con un documento finale da consegnare ai Capi di Stato di tutto il mondo e vedrà la partecipazione di numerosi esponenti laici e religiosi di movimenti, sindacati, organizzazioni e network nazionali e internazionali, Enti Locali e Università, Centri di Ricerca impegnati contro la povertà e la guerra, a favore della pace e dei diritti umani, dello sviluppo umano sostenibile, della giustizia sociale e della democrazia.
Queste le date dell’evento, durante il quale si svolgeranno anche una serie di gruppi di lavoro tesi ad approfondire numerosi temi, progetti e proposte:

Mercoledì 7 settembre (Perugia, Sala Brugnoli, Palazzo Cesaroni, ore 15-19)
– Per un’informazione e una comunicazione di pace
Incontro degli operatori della comunicazione e degli operatori di pace, cui prenderanno parte: giornalisti e operatori della comunicazione; rappresentanti delle organizzazioni della Tavola della Pace e del più ampio Comitato Promotore della Marcia Perugia-Assisi; rappresentanti dei Comuni, delle Province e delle Regioni impegnati per la pace e i diritti umani.

Giovedì 8 settembre
(Perugia, Sala dei Notari, Palazzo dei Priori, ore 15.30-19)
Sessione di apertura della Sesta Assemblea dell’ONU dei Popoli
– L’Italia, l’Europa e il mondo
– Diamo all’Italia un governo di pace

_nuove_/prodi annan.jpgIncontro con Romano Prodi al quale prenderanno parte i presidenti e i responsabili nazionali delle organizzazioni della Tavola della Pace e del più ampio Comitato Promotore della Marcia Perugia-Assisi; i rappresentanti dei Comuni, delle Province e delle Regioni impegnati per la pace e i diritti umani; i partecipanti internazionali dell’Assemblea dell’ONU dei Popoli provenienti da tutti i continenti; alcuni giornalisti che faciliteranno il confronto.

Venerdì 9 settembre
(Perugia, Sala dei Notari, Palazzo dei Priori, ore 9.30-13)
Seconda sessione dell’Assemblea dell’ONU dei Popoli
– Salviamo l’ONU: l’impegno della società civile mondiale per
la democratizzazione e la riforma delle Nazioni Unite

Ore 15.30-19
Terza sessione dell’Assemblea dell’ONU dei Popoli
– L’ONU contro il flagello della guerra

Sabato 10 settembre
(Perugia, Sala dei Notari, Palazzo dei Priori, ore 9.30-13)
Quarta sessione dell’Assemblea dell’ONU dei Popoli
– L’ONU contro la miseria

Sabato 10 settembre
(Perugia, Piazza IV Novembre, ore 15.30-19)
Sessione conclusiva congiunta dell’Assemblea dell’ONU dei Popoli e dell’Assemblea dell’ONU dei Giovani – parole e musica
– Io voglio. Tu vuoi. Noi Possiamo
– Le nostre domande ai governi del mondo

Domenica 11 settembre
(Perugia, Giardini del Frontone, ore 9; Assisi, Rocca Maggiore, ore 15)
– Marcia Perugia-Assisi per la Pace e la Giustizia

0Con questa edizione, la Tavola della Pace e il Coordinamento nazionale degli Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani festeggeranno il Decennale dell’Assemblea dell’ONU dei Popoli (1995-2005), una ricorrenza, quest’ultima, che, oltre a sollecitare una riflessione sull’esperienza realizzata, consentirà di approfondire il dibattito sul crescente ruolo della società civile mondiale.
1L’Assemblea dell’ONU dei Popoli non è infatti un evento occasionale, ma fa parte di un impegno globale per il rafforzamento e la democratizzazione dell’ONU, coordinato dalla Tavola della Pace, che prosegue appunto da oltre dieci anni.

Le tappe principali sono state le seguenti:

1995
Prima Assemblea dell’ONU dei Popoli: Noi popoli delle Nazioni Unite per la riforma e la democratizzazione dell’ONU. Le responsabilità delle Istituzioni internazionali

1997
Seconda Assemblea dell’ONU dei Popoli: Noi popoli delle Nazioni Unite per un’economia di giustizia

1999
Terza Assemblea dell’ONU dei Popoli: Un altro mondo è possibile. Costruiamolo insieme. Il ruolo della società civile globale e delle comunità locali per la pace, un’economia di giustizia e la democrazia internazionale

2001
Quarta Assemblea dell’ONU dei Popoli: La globalizzazione dal basso. Il ruolo della società civile mondiale e dell’Europa

2003
Quinta Assemblea dell’ONU dei Popoli: L’Europa e il Mondo. Il ruolo e le responsabilità dell’Europa nel mondo

2004
Seminario internazionale a Padova Riprendiamoci l’ONU

2005
Seminario internazionale a Porto Alegre Riprendiamoci l’ONU

(B.P.)

Stampa questo articolo