- Superando.it - http://www.superando.it -

Abbasso il grigio!

Mostra Inaugurata il 29 settembre a Roma (Piazza del Popolo, ore 10-21), alla presenza del sindaco di Roma Walter Veltroni, resterà aperta fino al 2 ottobre la nona edizione della mostra di pittura Abbasso il grigio!, organizzata dalla Comunità di Sant’Egidio, durante la quale ben cinquecento artisti con disabilità esporranno opere sul tema Continente Africa, trattato da diverse prospettive e diviso in sei sezioni: La natura; Volti; Itinerari; Realtà d’Africa; Le guerre, la pace; Il futuro.
Tutto ciò per compiere un vero e proprio viaggio virtuale e conoscere i tanti volti dell’Africa, le sue speranze e i suoi problemi.
Diversi anche i linguaggi adottati: accanto ai dipinti e ai disegni, infatti, vi sono opere fotografiche, installazioni, assemblaggi di materiali di recupero e così via.

L’iniziativa (promossa con il sostegno di Telecom Italia) ha affrontato nelle scorse edizioni altri temi impegnativi, quali il nuovo millennio, la Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo, l’handicap o la città. «Quest’anno – come spiegano gli organizzatori –  l’evento è interpretabile da diversi punti di vista: esso tocca infatti tematiche sociali e culturali, si muove tra una dimensione cittadina e l’orizzonte internazionale dell’Africa, coinvolge esponenti del mondo artistico e accademico e semplici cittadini, vede la presenza di artisti disabili e non. Anche dal punto di vista dell’immagine (e quindi fotografico) ha un impatto significativo, nella cornice speciale di Piazza del Popolo. Un evento, infine, che può anche essere raccontato attraverso la storia di un singolo o di una singola artista, che spesso hanno alle spalle storie di vita utili a capire il mondo della disabilità e l’incontro con l’arte come canale di comunicazione».

Abbasso il grigio!, quindi, non è certo una mostra come tutte le altre, ma costituisce il coraggioso risultato artistico di un’amicizia che dura da più di trent’anni con centinaia di amici con disabilità della Comunità di Sant’Egidio e di diverse altre associazioni.
In particolare, nel corso di questi anni, la manifestazione ha dimostrato che si possono produrre opere di notevole valore artistico anche quando si fa fatica ad esprimersi. Dipingere è diventato per gli artisti un modo per acquistare la stima di se stessi, comunicare agli altri le “voci di dentro”, assumere un’identità positiva e propositiva di fronte alla realtà.
Per l’evento dei prossimi giorni, gli autori – attraverso il lavoro di un anno – sono andati in profondità e nelle loro opere svelano alcuni tratti della bellezza dell’Africa, insieme alle ragioni di un nuovo pensiero e di un nuovo sentimento per questo continente. Diverse opere sono il frutto di un approfondimento sul linguaggio dei colori che, senza alcuna figurazione, si animano e si mescolano, dando vita ad una serie di messaggi e letture profonde.

Da segnalare che la maggior parte degli artisti ha scelto di mettere in vendita le proprie opere e destinare il ricavato a sostenere il Programma Dream, “Un sogno per l’Africa”, iniziativa di prevenzione e terapia dell’AIDS in Africa, avviata già dal 2000 dalla Comunità di Sant’Egidio.
(S.B.)

Per ulteriori informazioni:
Filippo Sbrana, tel. 347 7536444, Paolo Ciani, tel. 338 7870605
gliamici@santegidio.org
Sarà possibile anche visitare una selezione delle opere esposte sul sito della Comunità di Sant’Egidio www.santegidio.org/voce.htm
Infine, su richiesta telefonica, saranno disponibili per i giornalisti testi scritti, immagini in formato digitale e altri materiali.