- Superando.it - http://www.superando.it -

Il mare accessibile al Salone Nautico di Genova

Il progetto Mare per tutti, nato nel 1999, è il frutto di una collaborazione tra la Lega Navale e il  Comune di Savona, un’idea che nel tempo, grazie alla collaborazione della società Mare Forza Dieci, è arrivata a coinvolgere numerose persone con disabilità, permettendo loro la fruizione del mare e la pratica di diverse attività nautiche, come la barca a vela a la canoa.

Si tratta di un progetto complesso e articolato, cui hanno collaborato anche l’Unità Spinale Unipolare di Pietra Ligure, la Lega Navale di Savona, il Centro Savonese di Servizi per il Volontariato (Cesavo), il Comitato Italiano Paralimpico (CIP) e varie Associazioni di persone con disabilità, e che nel suo sviluppo a livello nazionale verrà sostenuto dalla Lega Navale e dal Comando delle Capitanerie di Porto di Roma.Un'immagine del Salone Nautico Internazionale di Genova

Al Salone Nautico Internazionale di Genova, il prossimo 9 ottobre (Teatro del Mare, ore 14), la società Mare Forza Dieci curerà quindi, per conto della Provincia di Savona, la presentazione degli ulteriori risultati che il progetto Mare per tutti ha raggiunto in questi ultimi mesi. 
Infatti, grazie alla collaborazione dei molti enti sopracitati, quest’anno è stato realizzato presso la Lega Navale di Savona il primo Polo Nautico per tutti, che attraverso l’installazione di attrezzatture come il sollevatore Pequod, rende il mare accessibile anche alle persone con disabilità.     

Un’iniziativa, questa, attuata anche presso la sede del Salone Nautico di Genova, nella zona dello Stadio del Mare, per dare alle persone con difficoltà motorie la possibilità di partecipare alle iniziative in programma nel capoluogo ligure dall’8 al 16 ottobre. 
In quell’occasione, inoltre, alcuni esperti daranno una dimostrazione del funzionamento di Pequod, che verrà ufficialmente illustrato in ogni sua caratteristica anche nel corso della presentazione del progetto Mare per tutti.
(C.N.)

Per maggiori informazioni:
Beatrice Paci, tel. e fax 019 8489981, oppure 347 7600182