La Qualità dell’integrazione scolastica

Si avvicina l’appuntamento biennale con il Convegno Internazionale “La Qualità dell’integrazione scolastica” che si terrà dall’11 al 13 novembre a Rimini ed è organizzato – come di consueto – dal Centro Studi Erickson di Trento

Giunto quest’anno alla quinta edizione, il Convegno Internazionale a cadenza biennale La Qualità dell’integrazione scolastica si terrà a Rimini dall’11 al 13 novembre (Palacongressi, Via della Fiera, 52).Bambini che scrivono

Realizzato con la direzione scientifica di Andrea Canevaro, docente dell’Università di Bologna e Dario Ianes, docente presso l’Università di Bolzano, oltreché condirettore del Centro Studi Erickson, l’appuntamento rappresenta uno dei più attesi e qualificati momenti di confronto a livello mondiale sul tema dell’integrazione scolastica.

La manifestazione si rivolge a tutti quegli insegnanti, psicologi, educatori, pedagogisti e genitori che sentono l’esigenza di incontrarsi e – come nelle edizioni precedenti – fare il punto sullo stato dell’integrazione scolastica in un momento storico, quello odierno, piuttosto particolare, in cui il dibattito su tale tema – soprattutto in Italia – è sempre più acceso.

Molto ricco, anche quest’anno, il programma della tre giorni, che si articolerà in tre sessioni plenarie, ottanta workshop di approfondimento, vari atelier operativi ed esposizioni di software e materiale didattico.
Inoltre, una vera e propria novità è rappresentata dal “Convegno nel Convegno”, dal titolo Percorso Autismo, realizzato in collaborazione con l’AUSL di Rimini e che vivrà molti momenti di sviluppo e analisi propri e altri in condivisione con l’appuntamento principale.

Nel corso delle sessioni plenarie e dei workshop verranno affrontati numerosi temi ed esperienze legati all’integrazione scolastica, a partire da alcuni più strettamente tecnico-didattici, passando per altri di carattere psico-pedagogico, e legati all’apprendimento, fino ad arrivare a temi di impronta normativa, e molti altri ancora.Bambini in classe

Saranno oltre duecento, inoltre, i relatori che daranno il proprio contributo alle discussioni e soprattutto agli approfondimenti che caratterizzeranno questa quinta edizione del convegno.
In particolare, a fornire un ulteriore valore aggiunto all’evento, ci saranno tre ospiti speciali, come Howard Gardner, docente dell’Università di Harvard e di quella di Boston, sul tema Le intelligenze multiple in classe: come individualizzare la didattica; Margot Sunderland, direttrice dell’Institute for Arts in Therapy and Education (Istituto delle Arti nella Terapia e nell’Educazione) di Londra (Valore educativo e terapeutico della narrazione); e Boris Cyrulnik, dell’Università di Tolone, con la relazione Costruire la resilienza: bambini più forti attraverso legami e significato, dove «resilienza rappresenta più della semplice capacità di resistere alla distruzione proteggendo il proprio io da circostanze difficili. Resilienza è la possibilità di reagire positivamente a scapito delle difficoltà e la voglia di costruire utilizzando la forza interiore propria degli essere umani. Non è solo sopravvivere a tutti i costi, ma è avere la capacità di usare l’esperienza nata da situazioni difficili per costruire il futuro» (definizione di Aurora Fiorentini, Bariloche – Argentina).

Oltre a queste figure di rilievo internazionale, saranno presenti a Rimini tutti i maggiori esperti di integrazione scolastica a livello nazionale, come anche vari operatori, educatori e insegnanti.
(Crizia Narduzzo)

Per ulteriori informazioni:
Segreteria Organizzativa (Silvia Dalla Zuanna, Michela Mosca
e Paola Nardon), tel. 0461 950690, 0461 950747
formazione@erickson.it – http://www.erickson.it/
Stampa questo articolo