- Superando.it - http://www.superando.it -

15 novembre: anche il Piemonte a Roma per la Manifestazione Nazionale

Raccogliendo l’invito della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) – promotrice della Manifestazione Nazionale che si terrà a Roma martedì 15 novembre (ore 11) davanti a Palazzo Montecitorio – e quello dei segretari confederali di CGIL, CISL e UIL e di tante altri che hanno dato il loro sostegno a questa protesta, anche le maggiori associazioni piemontesi – che fanno capo alla FISH Piemonte – confermano il loro pieno appoggio e la loro presenza all’iniziativa.Due persone, una in carrozzina, guardano il tramonto

La federazione piemontese, attraverso un proprio comunicato, «denuncia l’obiettivo assurdo della politica del Governo, il quale ritiene vada smantellato lo Stato sociale rimettendo tutto al mercato, dove vige la legge del più forte. Il bilancio del Governo sui temi della disabilità è estremamente negativo. Infatti, se le persone con disabilità sono sempre state impoverite dall’esclusione sociale e dalle politiche che le hanno relegate ai margini della società, oggi le stesse si vedono ulteriormente impoverite dall’estrema insufficienza di provvedimenti presi a livello nazionale che riguardino la disabilità».

La preoccupazione della FISH Piemonte si unisce a quella di tantissime altre realtà associative che in questi giorni hanno voluto ufficialmente manifestare il proprio dissenso rispetto alle politiche attuate nel nostro Paese, confermando la loro adesione alla Manifestazione del 15 novembre.
«Scelte come l’assenza di supporto alla Legge 328/2000  – si legge sempre nel comunicato proveniente dal Piemonte – e la non definizione dei Livelli Essenziali di Assistenza Sociale (LIVEAS), il mancato finanziamento delle leggi direttamente legate alla disabilità, l’assenza di politiche di mainstreaming [l’integrazione di situazioni ed esigenze specifiche della disabilità all’interno delle varie politiche generali, N.d.R.] e lo scioglimento della Consulta Nazionale sull’Handicap hanno messo in discussione conquiste sociali e diritti che sembravano acquisiti. Inoltre, a questo pesante elenco di inadempienze vanno aggiunti i pesanti tagli ai Comuni, alle Comunità Montane, alle Province e alle Regioni, tagli che negli ultimi anni hanno messo in crisi lo sviluppo e il miglioramento delle politiche sociali». 

E quindi, proprio per contrastare e modificare l’attuale politica del Governo e il testo della Finanziaria 2006 la FISH Piemonte chiede l’adesione, anche ideale, alla Manifestazione Nazionale del 15 novembre, sottoscrivendo il suo documento.
(C.N.)

Le adesioni al documento prodotto dalla FISH PIemonte possono essere inviate all’indirizzo di posta elettronica catia.giolito@alice.it. Per leggerne il testo integrale, cliccare qui.