- Superando.it - http://www.superando.it -

Macchine agricole pilotate anche da disabili

Il 12 novembre, proprio in apertura della trentaseiesima EIMA (Esposizione Internazionale Macchine Agricole) di  Bologna, è stato presentato un progetto destinato alle persone con disabilità, promosso e finanziato dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali (MIPAF), in collaborazione con la FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), il Consiglio per la Ricerca e Sperimentazione in Agricoltura (Cra-Isma), l’Unione Nazionale Costruttori Macchine Agricole (Unacoma) e l’Ente Nazionale per la Meccanizzazione Agricola (Enama).Campo coltivato e serra

Si tratta del Progetto A.MA.DI. (Automazione Macchinari per Disabili), che riguarda appunto l’automazione delle macchine agricole, le quali potranno così essere pilotate anche da chi abbia difficoltà motorie.
Va segnalato poi poi che l’acronimo “Cra-Isma” (uno dei già citati promotori dell’iniziativa) comprende, oltre al Consiglio per la Ricerca e Sperimentazione in Agricoltura, anche l’Istituto Sperimentale di Meccanizzazione Agricola, cui è affidata la sperimentazione e l’adattamento delle macchine per le esigenze delle persone con disabilità.

In sostanza, partendo da uno studio sperimentale sull’adattamento di un veicolo agricolo, si sta cercando di conformare la realtà sul territorio caratterizzata dall’utilizzo di macchinari adattati dai privati senza una tutela normativa di riferimento, tutela che ora si sta attivando innanzitutto con l’istituzione della patente speciale.
Lo studio si è concretizzato nell’analisi delle differenti tipologie di disabilità fisica e in quella delle diverse possibilità offerte dai mezzi meccanici.
Si sono cercate soluzioni ottimali attraverso un lavoro sinergico che ha coinvolto anche le aziende specializzate in adattamenti, le quali hanno portato la propria l’esperienza acquisita nel campo degli autoveicoli.

Per l’esposizione all’EIMA, tre aziende leader del settore meccanico agrario (CNH, Landini e Same Deutz-Fahr) hanno offerto tre prototipi di trattrice adattati e corredati di differenti dispositivi di accesso alla cabina e comandi di guida manuali, il cui utilizzo è stato presentato anche attraverso alcune dimostrazioni offerte direttamente da alcune persone con disabilità che si sono prestate a sperimentare i modelli.
(B.P.)

Per ulteriori informazioni:
Segreteria Organizzativa EIMA, tel. 06 442981
fax 06 4402722, eima@unacoma.it