Via il Gradino, una campagna torinese

Verrà presentata il 30 novembre – nel corso di una conferenza stampa – la campagna “Via il Gradino”, promossa a Torino dalla Consulta per le Persone in Difficoltà (ONLUS), in occasione del 3 dicembre, Giornata Europea per le Persone Disabili. Numerose le iniziative previste, tra cui la realizzazione di una pedana mobile per gli esercizi commerciali che aderiranno

Il logo di Il 3 dicembre 2005 – Giornata Europea per le Persone Disabili (che quest’anno festeggia il proprio decennale) – sarà dedicato a Torino alla campagna denominata Via il Gradino, iniziativa che prevede, tra i tanti interventi,  la progettazione e realizzazione di una pedana mobile da installare presso gli esercizi commerciali, che servirà a renderne accessibili gli ingressi anche ai cittadini in carrozzina.
Il tutto verrà presentato il 30 novembre (presso l’Esercizio Commerciale FNAC, Via Roma, 56, Torino, ore 11.30), nel corso di una conferenza stampa che si terrà nel capoluogo piemontese.

Via il Gradino” – 3 dicembre è promossa dalla Consulta per le Persone in Difficoltà (CPD) ONLUS e patrocinata dalla Commissione Europea, con il coinvolgimento della Regione Piemonte, della Provincia e della Città di Torino, di TIM e del Politecnico di Torino.
Oltre all’iniziativa della pedana amovibile (progettata e prodotta dalla Cooperativa Sociale Piero&Gianni del Gruppo Abele), che verrà donata ai commercianti non solo del capoluogo, ma anche delle Province e dei Comuni aderenti all’iniziativa, molti altri sono gli appuntamenti proposti dalla CPD, tutti con il comune obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sull’abbattimento delle microbarriere architettoniche.

Innanzitutto Dialogando, incontro con gli studenti degli istituti scolastici regionali impegnati in un concorso multidisciplinare sul tema Nuovi percorsi di integrazione nella città per tutti, promosso dalla CPD e dal Centro Servizi per il Volontariato Idea Solidale. La premiazione dei ragazzi è prevista per il 2 dicembre (ore 9-13), presso il Palaruffini.
Poi Testimoniando, cena evento sull’integrazione sociale, con testimonianze dalla cultura del volontariato, talk-show e la terza edizione del Premio “3 dicembre”. Ospite d’onore della serata del 3 dicembre (Teatro 7 di Corso Regio Parco, 146) sarà proprio la pedana amovibile, che verrà consegnata ufficialmente alle istituzioni aderenti a Via il Gradino.
E ancora 1 euro per contribuire all’abbattimento delle barriere, con il supporto di TIM, che ha messo a disposizione il numero di telefono 48568 per le donazioni via sms, consentendo così a tutti gli utenti di quella rete di donare 1 euro per l’acquisto delle pedane amovibili.
Da segnalare infine la preparazione di un concerto di Claudio Baglioni (che ha aderito a titolo gratuito), destinato alla raccolta fondi (Teatro Regio di Torino, in data da definire) e la collaborazione gratuita con l’Agenzia Armando Testa, per la campagna di comunicazione e per uno spot televisivo con Fabio Cannavaro, capitano della Nazionale di calcio e difensore della Juventus.

«La Giornata Europea delle Persone  Disabili 2005 – ha dichiarato Paolo Osiride Ferrero, presidente della Consulta per le Persone in Difficoltà – si propone sostanzialmente due obiettivi: la rimozione immediata delle microbarriere architettoniche negli esercizi pubblici e un’azione di contrasto alle barriere culturali e psicologiche. Adottiamo il linguaggio concreto dei fatti: via il gradino. Affrontiamo il problema dello spazio per tutti posando sulle microbarriere una pedana amovibile. Un segno, questo, un simbolo visibile di una barriera che si spezza, di una microqualità della vita che si amplia».
E in questo senso Torino intende essere la città capofila di un progetto che coinvolga altri capoluoghi per portare il messaggio di Via il Gradino in tutto il nostro Paese.
(S.B.)

Per ulteriori informazioni:
Ufficio Stampa CPD ONLUS, Monica Sauna
tel. 011 3198145-347 1096420, uffstampa@cpdconsulta.it
CPD – Consulta per le Persone in Difficoltà ONLUS
Via San Marino, 10, 10134 Torino, tel. 011 3198145-3188285
fax 011 3187656,
www.cpdconsulta.it

Stampa questo articolo