- Superando.it - http://www.superando.it -

A Genova c’è Terre di Mare

Logo di Terre di MareLo sportello Terre di Mare, attivo dal 2002, è gestito dalla Cooperativa Sociale La Cruna di Genova, con la collaborazione della Consulta Ligure per l’Handicap e per conto dell’Assessorato alle Politiche Sociali della Provincia di Genova.
Il progetto, nato con la finalità di promuovere il turismo delle persone con disabilità o con difficoltà motorie, si è sviluppato nel tempo, arricchendosi nel 2003 del portale informativo www.terredimare.it e di Mobility Service, servizio di noleggio di scooter elettrici.
Lo sportello offre informazioni sull’accessibilità delle strutture turistiche, sui servizi di accompagnamento, assistenza e guida turistica; è inoltre disponibile una postazione Internet gratuita, manuali e guide per organizzare autonomamente la propria vacanza ideale. 

Le attività di Terre di Mare
Giunto al quarto anno di attività, Terre di Mare ha concentrato la propria attenzione all’ascolto e alla fidelizzazione degli utenti. Particolare impegno è stato quindi dedicato all’informazione e alla comunicazione: tutti gli utenti vengono contattati periodicamente sia per trasmettere loro informazioni relative ad attività e servizi, sia per proseguire il lavoro di attento ascolto delle esigenze sul territorio che guida tutta l’attività del servizio.
Grazie alla costruzione di relazioni positive, favorite anche da un approccio diretto e informale degli operatori con le persone disabili e i loro familiari, è rapidamente cresciuto il numero di persone richiedenti informazioni e servizi, anche da altre regioni d’Italia e dall’estero (Francia, Olanda, Svizzera, Belgio, Stati Uniti).
Inoltre, Terre di Mare, rispecchiando la mission sociale della Cooperativa La Cruna, ha voluto coinvolgere sia le amministrazioni pubbliche che soggetti privati per promuovere, in rete, la cultura dell’accoglienza.
Il servizio si sta avviando a diventare anche un centro di promozione e organizzazione di attività per il tempo libero delle persone con disabilità. Infatti, attraverso la collaborazione con le realtà del territorio (associazioni, istituzioni ecc.) che propongono iniziative culturali, ludiche, sportive e ricreative, gli operatori non solo danno informazioni, ma sostengono e quando possibile partecipano ad eventi concreti che favoriscano i momenti di svago, di incontro e di socializzazione.
Altro punto forte delle attività, nel corso del 2005, è stata la pubblicazione della guida turistica Genova per tutti noi, accolta con entusiasmo da tanti genovesi che hanno scoperto o rivalutato le risorse della città e da quanti, provenienti da tutta Italia e dall’estero, hanno visitato il capoluogo ligure.
L’aspetto caratterizzante di tale pubblicazione non consiste solo nell’accuratezza dei dati relativi all’accessibilità di itinerari e strutture (oltre 500 strutture culturali e ricettive rilevate), ma anche nella cura dei testi e della grafica e nella completezza delle informazioni di carattere storico, artistico e culturale. Da maggio a dicembre del 2005 ne sono state distribuite circa mille copie, di cui oltre la metà a visitatori provenienti da fuori Genova. Visto quindi il successo, è in fase di progettazione la versione in lingua inglese e francese della guida.
Terre di Mare ha elaborato poi un apposito database di gestione che permette di organizzare – nel rispetto della normativa sulla privacy – i contatti relativi agli oltre 2.700 utenti. La banca dati così sviluppata consente da una parte di registrare la storia delle relazioni con i singoli utenti, dall’altra di effettuare indagini statistiche attendibili nel settore della disabilità.
Queste analisi, oltre ad essere utilizzate per l’identificazione delle priorità e la progettazione delle attività future, costituiscono un eccellente strumento per programmare politiche a sostegno delle persone con esigenze particolari anche da parte delle Amministrazioni Pubbliche.

Il sito www.terredimare.it
Presentato in una veste grafica e redazionale rinnovata nel luglio del 2004, questo sito è stato riconosciuto, da una ricerca effettuata lo scorso anno dalla Società Totem per conto del Comune di Genova, tra i cinque migliori siti di informazione sulla città.Home page del sito di Terre di Mare Vi si offre infatti un panorama completo e aggiornato degli eventi genovesi e delle opportunità turistiche e culturali accessibili, dato, quest’ultimo, verificato di persona dagli operatori dello sportello.
Nel sito è stato attivato anche un forum sul tema del Tempo libero che alcuni degli utenti hanno richiesto come spazio di discussione e di confronto.
Le statistiche degli accessi confermano un intenso utilizzo di tale strumento come fonte informativa, con una media di circa 35.000 pagine viste al mese e una media giornaliera di oltre 1.100 pagine. Il sito è consultabile anche nella versione in inglese, francese e tedesco.
La redazione di Terre di Mare ha partecipato nell’autunno del 2005 ad un corso di giornalismo web organizzato dalla Cooperativa La Cruna, grazie al contributo della Fondazione De André.
L’iniziativa, rivolta alle persone con disabilità, ha previsto ottanta ore di formazione gestita da docenti e professionisti nazionali e ha consentito agli operatori di acquisire ulteriori competenze specifiche sui temi della comunicazione e della scrittura online.
Il sito è stato progettato in conformità con la Legge 4/2004 (“Legge Stanca”) sull’accesso dei soggetti disabili agli strumenti informatici e seguendo le linee guida definite dal Progetto WAI (Web Accessibility Initiatives) del W3C Consortium. Sottoposto alla verifica tecnica, Terredimare.it ha ottenuto inoltre il riconoscimento del livello di conformità AAA, il più elevato in ambito di accessibilità.
Analizzando le statistiche, circa il 60% dei siti che hanno generato accessi a www.terredimare.it è costituito da motori di ricerca. Nel dettaglio, dai test online emerge che digitando le parole turismo accessibile, il sito di Terre di Mare compare al secondo posto assoluto in Italia per Google, MSN, Virgilio, Libero, Supereva e Tiscali, un dato che conferma la rilevanza nazionale del progetto e l’esaustività dei contenuti proposti.

Mobility Service
Il servizio Mobility Service, avviato nel 2003 dall’Assessorato alle Politiche Sociali della Provincia di Genova, nasce dall’esigenza espressa dall’utenza di Terre di Mare di accedere a servizi di mobilità che permettessero di muoversi autonomamente per il centro cittadino.
Esso è rivolto alle persone con difficoltà a deambulare che possono noleggiare scooter elettrici a quattro ruote, per visitare comodamente il centro storico e le strutture turistiche accessibili di Genova.
Gli scooter di Mobility ServiceMobility Service può contare oggi su un parco mezzi di sei scooter a quattro ruote che possono essere consegnati su richiesta anche presso le stazioni ferroviarie di Principe e Brignole, l’Acquario di Genova e i principali parcheggi del centro cittadino.
Dal 2004, poi, oltre alla possibilità di noleggiare lo scooter per girare autonomamente in città, il team di Terre di Mare ha portato gli scooter anche nei luoghi di maggiore afflusso turistico, come il Salone Nautico, il Mobility Night e altri eventi ancora.

Dati sullo sportello Terre di Mare
Sono stati 1.700 i nuovi utenti registrati nel 2005 ed è quindi quasi triplicato il numero di contatti attivati dall’avvio del servizio. Di essi, circa 1.000 provengono dalle richieste di copie della guida Genova per tutti noi.
Modo di contatto degli utenti di Terre di MareI nuovi utenti fanno riferimento principalmente alla Liguria, ma è da notare una consistente fetta di richieste dal Centro-Nord Italia: Terre di Mare, quindi, si configura sempre più come punto di riferimento a livello nazionale per il turismo senza barriere (alberghi, spiagge, mobilità) per Genova e in Liguria.
Dal grafico qui a fianco, infine, è evidente come la presenza di Terre di Mare non solo a Palazzo Ducale (sede dello sportello), ma sul territorio abbia portato a stabilire moltissimi nuovi contatti. Circa il 55% dei contatti totali del 2005 provengono infatti da presenze degli operatori alle manifestazioni in città e particolarmente alla Fiera di Genova.

Gli sviluppi futuri
Nel corso del 2006, Terre di Mare intende sviluppare alcuni progetti specifici, in risposta alle esigenze emerse dal contatto con gli utenti e con la Consulta Ligure per l’Handicap.
In occasione di Euroflora (21 aprile-1 maggio 2006), verranno gestiti ad esempio i servizi di accoglienza ai visitatori disabili; è stata avviata poi, in collaborazione con la Fiera di Genova e Incoming Liguria, un’azione promozionale nel Nord e Centro Italia, mirata alle associazioni che si occupano di disabilità e alla mailing list degli utenti dello sportello, che riceveranno un kit di accoglienza con tutte le informazioni e offerte turistiche per visitare la rassegna floreale internazionale insieme alla card OK! Liguria per tutti, che permetterà alle persone con disabilità di usufruire di agevolazioni e servizi (come il noleggio gratuito degli scooter elettrici).
È inoltre allo studio la possibilità di attrezzare un furgone come “ufficio mobile” che possa muoversi portando gli scooter sul territorio cittadino, da Voltri a Nervi e anche in provincia. Grazie a tale iniziativa, tutte le persone con problemi di mobilità potranno usufruire del noleggio dei mezzi elettrici per girare autonomamente nei quartieri e nelle aree verdi (basti pensare ai parchi di Nervi…).  Sarà inoltre possibile accedere durante le “soste” dell’ufficio mobile anche a tutte le informazioni normalmente ottenute recandosi allo sportello di Palazzo Ducale o tramite telefono o e-mail.
Pensando poi all’estate del 2006, la Provincia di Genova intende riproporre l’iniziativa Spiagge mobili che dopo una prima fase di rilevazione dell’accessibilità degli stabilimenti balneari, promuoverà le strutture accessibili e le supporterà anche attraverso l’acquisto di alcune sedie-sdraio job, che facilitano l’ingresso in acqua.
In ambito europeo, infine, la Cooperativa La Cruna – attraverso Terre di Mare – sta partecipando ad ASK-IT (Ambient Intelligence System of Agents for Knowledge-Based and Integrated Services for Mobility Impaired Users), progetto dell’Unione Europea che coinvolge ben quarantadue partner di tredici Paesi.
ASK-IT mira a creare, con l’apporto fondamentale di avanzate tecnologie della telecomunicazione, la messa in rete, in un contesto intelligente e interattivo, di contenuti e strumenti informativi per le persone con disabilità.
Il progetto si propone di sviluppare servizi, veicolati tramite web, telefonino e PDA (palmari), che permettano alle persone con esigenze speciali di muoversi in maniera autonoma e di accedere ad informazioni relative ai trasporti, alla casa, al lavoro e al tempo libero. I dispositivi e i servizi saranno progettati e testati per ogni tipologia di disabilità. I software e le piattaforme di utilizzo verranno sviluppati da partner tecnologici internazionali, come Nokia, Siemens e Microsoft. Genova sarà uno dei sette siti pilota in cui verrà effettuata la sperimentazione a cura dei tre partner locali AMI (Azienda Mobilità e Infrastrutture), La Cruna e Comune di Genova


*Cooperativa Sociale La Cruna di Genova.

Lo Sportello Terre di Mare è presso Palazzo Ducale di Genova, Piazza Matteotti, 72/r (tel. e fax 010 542098, info@terredimare.it); è aperto da martedì a sabato (ore 9-13; 14-18).