In Sardegna si parla di integrazione

Tre giorni in Sardegna per Salvatore Nocera, vicepresidente della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), con seminari, incontri e conferenze, sul tema dell’integrazione scolastica, rivolti a famiglie, persone con disabilità, operatori, insegnanti, istituzioni e associazioni

Salvatore Nocera ad un convegno sull'integrazione scolasticaUna fitta agenda di incontri, da Cagliari alla provincia di Sassari, per parlare di disabilità, integrazione scolastica, diritto e problemi delle famiglie: è il programma della tre giorni in Sardegna di Salvatore Nocera, vicepresidente nazionale della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), che nel corso dei vari appuntamenti – dal 3 al 5 maggio – parlerà a famiglie, persone con disabilità, operatori, insegnanti, istituzioni e associazioni del territorio.

Dopo l’inizio, il 3 maggio a Cagliari, con il seminario di formazione intitolato La qualità dell’integrazione scolastica nella rete scuola – famiglia – istituzioni, svoltosi presso l’Istituto Tecnico Commerciale Fabio Besta del capoluogo sardo, si prosegue giovedì 4 maggio a Calangianus (Sassari), con l’incontro Integrazione scolastica: ripartiamo dal diritto (Sala Convegni Ristorante Zia Paolina, Via Tempio, 7/a, ore 15.30-19).
Due, infine, gli appuntamenti previsti per venerdì 5 maggio, entrambi a Cagliari, dapprima presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università, sul tema Disabilità, famiglia, scuola, società e normativa (Aula 5 del Corpo Aggiunto della Facoltà di Scienze della Formazione, Via Is Mirrionis, 1, ore 10.30), successivamente alla Sala Convegni del Centro Culturale “Il Lazzaretto” (ore 16.30-19.30), con una conferenza di Salvatore Nocera.

Particolarmente importante, per la realizzazione del programma, la collaborazione di varie associazioni, quali l’ABC Sardegna (Associazione Bambini Cerebrolesi), l’A.Ps.I.A. (Associazione di Psicoterapia dell’Infanzia e dell’Adolescenza), Il Raglio, gli Amici del Besta e di istituti scolastici come il Besta e il Pertini di Cagliari, il Gramsci di Monserrato (Cagliari), il Giagheddu di Calangianus (Sassari), oltre che dell’Università di Cagliari, del Centro Servizi Amministrativi (CSA) di Sassari e del Comune di Calangianus.
(S.B.)

Il programma degli incontri del 3 e 4 maggio sono disponibili cliccando rispettivamente qui e qui. Per quello del 5 maggio all’Università di Cagliari, cliccare invece qui.
Per ulteriori informazioni:
ABC (Associazione Bambini Cerebrolesi) Sardegna
Via Dante, 97, 09128 Cagliari
tel. 070 401010 – 070 488222, fax 070 4528529
assabc@tin.it – www.abcsardegna.org.
Stampa questo articolo