- Superando.it - http://www.superando.it -

Grande serata di danceability e giocoleria

L’Associazione Culturale Ottavo Giorno – nata a Padova nel 1997 con lo scopo di fare del teatro e della danza delle realtà aperte anche al mondo della disabilità – propone anche per quest’anno uno spettacolo conclusivo, aperto al pubblico e gratuito cui prenderanno parte tutti coloro che hanno frequentato i vari laboratori realizzati dall’Associazione durante la stagione 2005-2006.Una lezione di danceability
La serata – intitolata Danceability e Giocoleria – si terrà proprio a Padova, domenica 14 maggio, presso il Palazzetto Gozzano (Via Gozzano, ore 21) e vedrà anche la partecipazione dal vivo della Piccola Bottega Baltazar, il quintetto veneto nato nel 2000 nella cui musica si possono scoprire echi di melodramma, musiche da ballo, classica e jazz.

«La danceability – come si legge nel sito dell’Associazione Ottavo Giorno – è una particolare tecnica di danza fondata dal danzatore e coreografo americano Alito Alessi, la quale coinvolge persone disabili e non, lungo un percorso di ricerca che sfrutta le differenti abilità individuali. Essa si sviluppa attraverso l’improvvisazione basata sulla consapevolezza di sé, la relazione e la fiducia reciproca. Tutti i danzatori, quindi, sono parte attiva di un percorso comune che permetta di comunicare attraverso scelte autonome di movimento».
Questa particolare tecnica è indicata per tutti coloro che desiderano sviluppare la propria creatività attraverso il movimento, indipendentemente dal livello di esperienza o il tipo di disabilità. In particolare, le proposte offerte nello specifico dall’Associazione Ottavo Giorno prevedono corsi, laboratori finalizzati a spettacoli e stage.Oggetti per la giocoleria

Il corso di giocoleria, invece, prende vita dall’incontro tra il giocoliere e un oggetto, quindi dal gioco tra un corpo e un oggetto che può variare di volta in volta per forma, lunghezza e peso.
«Per giocoleria – spiegano sempre i responsabili dell’Ottavo Giorno – si intende lanciare, prendere, tenere in equilibrio uno o più oggetti in maniera creativa, affinché mente e corpo si mettano in gioco. Già un lancio e una presa, o anche l’equilibrio mantenuto per pochi secondi con un oggetto, sono giocoleria. Un’attività, questa, che permette un miglioramento della coordinazione motoria e della capacità di concentrazione, ma soprattutto valorizza le risorse personali di ognuno, portando al riconoscimento delle proprie abilità». 
(C.N.)

Per maggiori informazioni:
Associazione Culturale Ottavo Giorno
Via Nicolò da Lonigo, 10, 35124 Padova, tel. 049 684811
ass.ottavogiorno@libero.itwww.ottavogiorno.it.