- Superando.it - http://www.superando.it -

Tutti in campo per l’AISA

Le sindromi atassiche sono malattie genetiche ed ereditarie rare, gravi, altamente invalidanti e ancora poco conosciute,Il palloncino de che si manifestano con la progressiva perdita della coordinazione muscolare. Quest’ultima rende quindi difficoltoso eseguire i movimenti volontari. Solo nel nostro Paese ne soffrono più di 5.000 persone.

Per sensibilizzare e richiamare l’attenzione su queste patologie, l’AISA (Associazione Italiana per la lotta alle Sindromi Atassiche) organizza per sabato 13 maggio (ore 15) allo stadio di Aversa (Caserta) la quarta edizione della Sfida con il cuore, una partita di calcio tra attori comici campani e una rappresentativa del Comune che ospita l’evento, il cui ricavato sarà interamente devoluto all’associazione.

L’AISA è nata nel 1982, è presente all’interno della Consulta delle Malattie Rare del Ministero della Salute e fa parte della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) e del CND (Consiglio Nazionale sulla Disabilità).
«Essa – come si legge nel sito dell’associazione – opera nel campo del volontariato sociale e sanitario per incoraggiare e promuovere la ricerca scientifica genetico-molecolare, biochimica e immunologica sulle atassie. Svolge, inoltre, attività di informazione e promozione della prevenzione sulle stesse, presta sostegno globale ai pazienti atassici, alle loro famiglie e alle persone con disabilità in generale, aiutandole nella risoluzione dei problemi derivanti dalla comparsa delle malattie».
Per poter concretizzare quanto appena descritto, infine, l’AISA cura anche un’attività di raccolta fondi.
(C.N.)

Per ulteriori informazioni:
Ufficio Stampa AISA (Anna Fabricotti, Stefano Prestisimone)
tel. 338 3117397,
uff.stampa@atassia.it
www.atassia.it – www.atassia.it/campania.