Sulla stessa barca

Un progetto con il sapore dell’estate imminente quello finanziato dalla Provincia di Palermo, con 35.000 euro destinati alla costruzione di una barca a vela per persone con disabilità

La costruzione della barca palermitanaUna quattro posti completamente accessibile, con tutte le carte in regola per accompagnare nelle regate quattro sportivi e per ospitare corsi di barca a vela: la sua costruzione è l’obiettivo raggiunto dal progetto “Sulla stessa barca”, voluto da Giovanni Mammana, assessore alle Politiche Sociali della Provincia di Palermo.

Si tratta di un’iniziativa di intervento a larga scala, nell’ambito dello svantaggio sociale, a partire dall’affidamento della costruzione del natante a un gruppo di detenuti, ex detenuti, ex tossicodipendenti e persone con disabilità, coordinati dalla Cooperativa Sociale Azzurra.
Una vera e propria occasione, quindi, di «autonomia, socializzazione e imprenditorialità».

Inoltre, destinatarie della barca saranno proprio persone con disabilità fisica che d’ora in poi potranno quindi veleggiare sulle coste siciliane: infatti, è ormai pronto il primo modello palermitano e dopo il prototipo si potrà anche pensare a una produzione su larga scala e alla commercializzazione del prodotto.
(B.P.)

Stampa questo articolo