Sport di tutti e per tutti

Anche dieci ragazzi con disabilità hanno partecipato con successo ai Giochi Enaip (Ente Acli Istruzione Professionale) del Piemonte, nel corso di una bella giornata di sport, amicizia e solidarietà

I ragazzi con disabilità premiati ai Giochi Enaip di Oleggio (Novara)Praticare sport per socializzare, crescere e divertirsi: questo lo spirito con cui il 27 maggio l’impianto sportivo di Oleggio, in provincia di Novara, ha ospitato la sesta edizione dei Giochi Enaip, organizzati dagli studenti del locale Centro Enaip (Ente Acli Istruzione Professionale), in collaborazione con le Unioni Sportive Acli (Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani) del Piemonte e della Provincia di Novara e con altre istituzioni, associazioni e aziende del territorio.

Particolarmente importante, nell’occasione, è stata la partecipazione di dieci ragazzi con disabilità, che si sono impegnati in percorsi motori, nell’ottica di un coinvolgimento totale, necessario per abbattere il muro della diversità e dell’isolamento, condizione indispensabile per la valorizzazione della persona e delle proprie capacità.
Lo sport, infatti, dovrebbe sempre essere attenzione alle persone – soprattutto alle più deboli e svantaggiate – crescita umana, partecipazione, amicizia e superamento delle barriere, di età, di genere, di razza e di condizione. 

La manifestazione ha coinvolto complessivamente 206 ragazzi e 40 adulti, tra docenti e organizzatori, provenienti dai sei Centri Enaip di Novara, Oleggio, Borgomanero, Domodossola, Acqui Terme e Rivoli. Tra i partecipanti anche 28 allievi stranieri, provenienti da Romania, Marocco, Albania, Senegal, Ecuador, Macedonia, Santo Domingo e Costa d’Avorio.

Tre i tornei disputati: calcetto, pallavolo e tennis tavolo, per una bella giornata di aggregazione, attraverso lo sport, che ha affiancato all’attività agonistica la possibilità di scambiare esperienze in nome dell’amicizia e della solidarietà.
Un’occasione, quindi, sfruttata nei migliori dei modi sia dai partecipanti sia dagli stessi Centri Enaip, che hanno riscoperto un modo di fare formazione professionale alternativo e coinvolgente.
(I.M.)

Per ulteriori informazioni:
Ufficio Stampa Enaip Piemonte (Ilaria Miglio)
ilaria.miglio@enaip.piemonte.itwww.enaip.piemonte.it.
Stampa questo articolo