Integrazione balneare in Liguria

Il 10 giugno a Loano (Savona) sarà la Giornata dell’Integrazione Balneare, iniziativa che vuole segnalare una nuova via di inclusione e di integrazione sociale a favore delle persone con disabilità più grave, consentendo loro di fruire di una spiaggia accessibile

Terminano con la fine dell’anno scolastico (ma solo per poco) le battaglie per l’integrazione scolastica e iniziano subito le iniziative per l’“integrazione balneare”. Sarà così, almeno, a Loano (Savona), dove sabato 10 giugno si “celebrerà” la Giornata dell’Integrazione Balneare, alla quale sono invitati tutti i lettori di Superando.it.
In mattinata, infatti (ore 11), al centro della passeggiata a mare verrà presentato il nuovo servizio di ausili alla balneazione per persone con disabilità motoria(carrozzine da mare), in dotazione alle spiagge attrezzate gestite dal Comune.Il litorale di Loano

Il nuovo servizio, frutto dell’accordo tra l’ABC Liguria (Associazione Adulti e Bambini Cerebrolesi), l’Associazione DopoDomani ONLUS e il Comune di Loano, sarà totalmente gratuito. Seguiranno, nel pomeriggio, prove in mare.
L’evento, cui presenzieranno atleti paralimpici, autorità e naturalmente le associazioni di volontariato e i singoli cittadini con disabilità, intende segnalare una nuova via di inclusione e integrazione sociale a favore delle persone con disabilità più grave, permettendo loro un’effettiva balneazione, in dignità e sicurezza, in una spiaggia accessibile e fruibile a tutti.
(Giorgio Genta)

Per ulteriori informazioni:
Associazione DopoDomani ONLUS e ABC Liguria
Via S. Amico, 15, 17025 Loano (Savona)
tel. 349 6205015,
abclig@tin.it.
Stampa questo articolo