Diventare amministratori di sostegno

È stato prorogato fino al 15 settembre il termine ultimo del bando per l’iscrizione al master indetto dall’Università bolognese “Pedagogia Speciale: Progettista specializzato per percorsi di integrazione/inclusione per il superamento degli handicaps”

C’è ancora tempo fino al 15 settembre per rispondere al bando dell’Università di Bologna per l’iscrizione al Master di Pedagogia Speciale, rivolto ad un minimo di 11 e a un massimo di 22 partecipanti.
Obiettivo della specializzazione è quello di creare una figura professionale valida per la qualifica di amministratore di sostegno (istituita con la Legge 6/2004), ovvero capace di intervenireDonna che aiuta un ragazzo nello studio nell’ambito delle difficoltà di apprendimento, grazie a competenze legislative riguardanti «le procedure rivolte a garantire il pieno rispetto della dignità umana e i diritti di libertà e autonomia delle persone con deficit, attraverso la conoscenza di prassi per promuoverne la piena integrazione per una vita autonoma e indipendente», come recita il testo originale della presentazione di tale iniziativa.

Secondo la Legge 6/2004 – sulla quale più volte il nostro sito si è ampiamente soffermato – l’amministratore di sostegno è colui che, nominato dal giudice tutelare, «assiste un soggetto con infermità o menomazione fisica o psichica tali da trovarsi nell’impossibilità, anche temporanea, di provvedere ai propri interessi».
Per raggiungere tale formazione, durante il corso (il cui costo ammonta a 7.400 euro) verranno approfonditi i seguenti moduli: le patologie, la percezione e l’apprendimento; l’affettività, le emozioni e l’apprendimento; i contesti, la complessità e gli apprendimenti; le strategie e i processi di apprendimento; le buone prassi; i mediatori e i progetti.
Condizione per l’ammissione è il conseguimento della laurea nelle seguenti discipline: Scienze della Formazione, Psicologia, Medicina, Scienze della Comunicazione, DAMS, Giurisprudenza ed equipollenti.
La selezione avverrà sulla base dei titoli di studio presentati e dei risultati della prova di accesso, la quale si comporrà di una prova scritta (sabato 23 settembre, ore 10-12.30, presso l’aula magna della Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Bologna) e di una orale (martedì 26 settembre, ore 9, presso il Dipartimento di Scienze dell’Educazione “G. M. Bertin”).
(B.P.)

Per ulteriori informazioni:
Professor Nicola Cuomo
c/o Dipartimento di Scienze dell’Educazione “G.M. Bertin”
dell’Università di Bologna, tel. 051 2091483, fax 051 2091489
nicola.cuomo@unibo.it – www.unibo.it/emozione.
Stampa questo articolo