Superare i problemi, migliorare la vita quotidiana

Partirà il 14 settembre a Roma, con un incontro dedicato alla sessualità, un interessante progetto voluto dal FADOI (Federazione delle Associazioni dei Dirigenti Ospedalieri Internisti) e dal XII Municipio capitolino, per informare, fornire mezzi, conoscenze e stimoli utili a migliorare la vita quotidiana delle persone con disabilità. Quanto mai stimolante il nome scelto per l’iniziativa, che si chiamerà “Superando”, proprio come la nostra testata

Più di 600 milioni di persone con disabilità in tutto il mondo subiscono condizioni di discriminazione, mancanza di pari opportunità e violazione dei diritti umani, come ben sanno i lettori di Superando.it, quasi quotidianamente alle prese con i nostri resoconti in tal senso.
Dal punto di vista dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), la risposta più recente a queste problematiche è stata quella di suggerire un approccio alla disabilità di tipo partecipativo, coinvolgendo progressivamente le famiglie delle persone con disabilità, le associazioni di queste ultime e le comunità locali, in una logica comunitaria e di rafforzamento dei nuclei familiari nel loro contesto sociale.

È partendo da tali presupposti che anche la società scientifica FADOI (Federazione delle Associazioni dei Dirigenti Ospedalieri Internisti) – da sempre sensibile alle problematiche sociali e non solo squisitamente mediche – ha avviato una serie di iniziative, in particolare a favore degli anziani, come RINgiovaniRE, progetto che promuove la salute mediante conversazioni di educazione sanitaria tenute da esperti.Sono molti i modi utili a superare gli ostacoli...

Oggi, attraverso la collaborazione con il XII Municipio di Roma e segnatamente con la Consulta dell’Handicap di quest’ultimo – presieduta da Luciana Gennari – è nata un’iniziativa rivolta alla disabilità, per la quale è stato scelto un nome che ci è quanto mai gradito, quale Superando. Disabilità: domande, risposte, proposte.
Si tratta di una serie di incontri informativi, rivolti appunto alle persone con disabilità e alle loro famiglie, su temi di interesse sanitario e sociale, sorta di “conversazioni” che, pur mantenendo tutto il proprio rigore scientifico, hanno il carattere di dibattiti interattivi, utili ad informare, rispondere a domande, chiarire dubbi, fornire mezzi, conoscenze e stimoli.
Il tutto nel tentativo di migliorare la qualità della vita e cercare di dare una risposta ai problemi quotidiani delle persone con disabilità, con una grande attenzione per l’approccio globale concreto.

Il primo incontro nell’ambito di tale progetto si avrà giovedì 14 settembre (ore 15.30), presso la Sala Consiliare del XII Municipio (Viale Ignazio Silone, 1), sul tema Sessualità e disabilità. Un percorso impegnativo dall’infanzia, all’adolescenza, alla età adulta (A proposito di sentimenti…), che dopo l’apertura di Elisabetta Paccapelo (direttore generale della ASL Roma C) e Patrizia Prestipino (presidente del XII Municipio), vedrà la partecipazione di Riccardo Callori, Maria Grazia Rigoni e Laura Totonelli (neuropsichiatri), Rossella Castaldo, Paola Plata e Rachele Verrastro (psicologhe), tutti professionisti in forza ai Servizi Territoriali dell’Azienda ASL Roma C, oltre a Bruno Tescari, presidente della FISH Lazio (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) e della Consulta Regionale per i problemi della Disabilità e dell’Handicap. A moderare la giornata vi sarà Filomena Pietrantonio, dirigente medico sempre dell’Azienda ASL RMC.

A chi scrive, quindi, dalle pagine del sito Superando.it, non resta che augurare buon lavoro e la miglior riuscita possibile al progetto Superando!
(S.B.)

Per ulteriori informazioni:
Filomena Pietrantonio (coordinatrice dell’iniziativa)
pietrantonio.filomena@aslrmc.it.
Stampa questo articolo