- Superando.it - http://www.superando.it -

Annan ringrazia la società civile

Kofi Annan ha incontrato nei giorni scorsi più di duemila rappresentanti di ONG (Organizzazioni Non Governative) giunti a New York per l’ultimo incontro annuale con il segretario generale delle Nazioni Unite prima della scadenza del suo mandato, prevista per dicembre.Kofi Annan, segretario generale delle Nazioni Unite
Annan, al quale è stato ampiamente riconosciuto il fatto di aver creato nuovi scenari  in termini di partecipazione delle ONG nell’ambito dei lavori delle Nazioni Unite, ha sottolineato il ruolo vitale che queste hanno giocato nei grandi progressi fatti in molte questioni di natura sociale e politica

«La maggior parte del mio lavoro giornaliero richiede relazioni con i Governi. Tuttavia, molti dei successi che ho ottenuto come segretario generale sono stati possibili grazie al vostro supporto e alla vostra partecipazione», ha affermato Annan al termine della conferenza, organizzata dal Dipartimento dell’Informazione Pubblica (DPI) dell’ONU.
«Per questo motivo – ha ribadito Annan – nel momento in cui mi avvicino al passaggio da un mio ruolo pubblico a una dimensione più privata, sono particolarmente contento di essere tra tanti rappresenti della società civile provenienti da tutto il mondo, che si sono riuniti qui per imparare e scambiare nuove idee».

Il segretario generale, il cui secondo e ultimo mandato quinquennale scadrà alla fine del 2006, si è guardato indietro «con orgoglio e soddisfazione, pensando a un decennio in cui le opportunità di interazione tra le Nazioni Unite e la società civile si sono ampliate e approfondite».
«Dalla riduzione del debito – ha continuato Annan – alla lotta alle malattie, fino alle questioni dei diritti umani, la rivoluzione generale portata avanti dalle ONG ha aiutato a modificare l’agenda globale e a dare nuova vita e nuovi significati all’idea di una Comunità Internazionale. Sempre più, inoltre, la spinta ad agire per migliorare le condizioni di vita del genere umano è venuta da gruppi di volontariato come i vostri».Delegati delle ONG e dei Governi discutono al Palazzo di Vetro dell'ONU durante i lavori per la Convenzione sui Diritti delle Persone con Disabilità

Guardando avanti, il segretario generale ha anche delineato il ruolo della società civile che dal suo punto di vista è «virtualmente senza limiti, se non quelli rappresentati dai solenni obblighi che vi sono dati dai vostri costituenti».
Annan ha quindi invitato i partecipanti ad usare con senso di responsabilità la loro crescente influenza e a rafforzare le alleanze con le Nazioni Unite, tanto con il settore privato che con quello pubblico, oltre che tra di loro.

«All’ONU – ha concluso il segretario – sappiamo bene che per realizzare pienamente la nostra agenda ancora aperta, in materia di sicurezza, sviluppo sostenibile e molto altro, dobbiamo scambiare le nostre conoscenze e potenziare le nostre azioni.
Quello che vedo oggi sono le Nazioni Unite che celebrano la rivoluzione non governativa come la cosa migliore che sia capitata alla nostra organizzazione da molto tempo a questa parte».  
(G.G.)