- Superando.it - http://www.superando.it -

Autismo ed educazione speciale

L’Assessorato alle Politiche Sociali della Regione Lazio – grazie al lavoro svolto presso l’Università di Modena e Reggio Emilia, in collaborazione con l’Università di Roma Tor Vergata – ha recentemente avviato il programma Autismo ed educazione speciale, rivolto alla presa in carico educativo-abilitativa di un centinaio di bambini con autismo, che verranno seguiti nel corso di un anno da specialisti esperti nelle tecniche neocomportamentali.Disegno di genitore con bambino
Questi ultimi formeranno all’uso di tali tecniche i genitori e gli insegnanti, in modo tale che il tipo di educazione-abilitazione utile a sviluppare nei bambini il massimo possibile di benessere e di abilità venga utilizzato nel loro naturale ambiente di vita.

In tale ambito si inquadra il corso di formazione che si terrà martedì 3 ottobre, presso la Sala Tirreno della Regione Lazio (Via Rosa Raimondi Garibaldi, Roma, ore 9-18.30), dal titolo Neocomportamentismo. L’intervento precoce comportamentale per bambini con autismo.
A curare e a coordinare la giornata – dedicata soprattutto a coloro che prenderanno parte al citato progetto, ma aperta a tutti – sarà la pedagogista Claudia Lerz, da otto anni impegnata nel trattamento educativo-riabilitativo comportamentale e nello studio dell’autismo, in particolare nell’ambito di un protocollo terapeutico basato sulle tecniche comportamentali, supervisionato da David Lubin, psicologo, vicepresidente dei Servizi Clinici e cofondatore del Children’s Center for Development & Behavior di Weston, in Florida, con il quale Lerz collabora attivamente.
(S.B.)

Il programma completo del corso è disponibile cliccando qui.
L’ingresso è gratuito, ma per assicurarsi il posto è necessario prenotarsi al numero telefonico 06 56339022 (fax 06 5693771) oppure, via mail, all’indirizzo: anffas.assistenzadom@libero.it, con il seguente oggetto: all’attenzione di Nicola D’Amico, lasciando anche il proprio recapito telefonico per avvisi di eventuali cambiamenti di programma.
Coloro poi che vogliano essere informati delle varie attività connesse al progetto Autismo ed educazione speciale, possono anche lasciare il proprio recapito e-mail e l’indirizzo postale.
Da segnalare infine che molti insegnanti hanno partecipato alla lista di esperti, operatori e genitori che si trova sul sito www.autismo33.it, dove vengono scambiate domande e risposte inerenti il progetto Autismo ed educazione speciale. Si invitano tutti gli interessati, per restare in contatto in modo semplice ed economico, ad utilizzare a loro volta lo strumento internet.