Si gareggia ad armi pari nel Trail-O

Il prossimo appuntamento per le persone con disabilità che vorranno avvicinarsi al Trail-O (Trail Orienteering) sarà il 5 novembre a Treviso, ove si potrà praticare uno sport che consente realmente a tutti di gareggiare senza problemi

Logo internazionale del Trail-OC’è un’altra bella opportunità, domenica 5 novembre, per le persone con disabilità appassionate di Trail-O (Trail Orienteering) o che desiderino avvicinarsi a questa disciplina, forse l’unica, nel panorama mondiale degli sport, che consente ad un disabile, qualunque sia il suo problema, di gareggiare ad armi pari con un atleta normodotato.

Un percorso, una mappa e delle tappe da individuare orientandosi nello spazio: sono questi gli ingredienti base per uno sport all’aria aperta che tutti possono sperimentare, occasione diversa per passare qualche ora in mezzo alla natura o nel centro di una città, osservandone gli scorci con occhi più attenti.

Il prossimo appuntamento è previsto questa volta nel centro di Treviso (domenica 5 novembre, con ritrovo alle 10.30), in occasione della XII Coppa Italia, per una gara organizzata dal CSI Orienteering Treviso che si disputerà sulla distanza di 3.500 metri, aperta sia ad agonisti che non agonisti.
Come sempre le strade prescelte per il percorso di gara saranno facilmente percorribili anche da carrozzine manuali o elettriche, altro requisito che rende questa disciplina “amichevole” alle persone con disabilità.
(S.B.)

Il programma della giornata è disponibile cliccando qui.
Per ulteriori informazioni:
tel. 347 1702432, info@orienteering.tv.itwww.orienteering.tv.it.
Stampa questo articolo