Lavoro e disabilità complesse

Un seminario a Peschiera del Garda (Verona), venerdì 1 dicembre, per trovare nuove risposte a quelle sfide che vedono in apparenza contrapporsi le ragioni dell’economia con quelle del lavoro per le persone con disabilità

Donna con disabilità al lavoroSono positivi i risultati raggiunti in questi anni dall’ULSS 22 di Bussolengo (Verona), in ambito di inserimento lavorativo delle persone con disabilità. Lo confermano anche i lavori di analisi svolti dal SIL (Servizio Integrazione Lavorativa) della struttura, riguardanti la tenuta e la qualità delle assunzioni relative a questa fascia di popolazione.
Altrettanto certo è tuttavia che il difficile momento attraversato dal locale mercato del lavoro può comportare una minore disponibilità ad accogliere lavoratori con disabilità, rischiando in tal modo di compromettere il loro stesso processo d’inclusione.

Un seminario dedicato a tali problemi sarà quello che si terrà venerdì 1 dicembre, a Peschiera del Garda (Sala Convegni Hotel Al Fiore, Lungolago Garibaldi, 9, ore 9-13), intitolato Riflessioni e prospettive sull’inserimento delle persone con disabilità complessa nell’attuale contesto lavorativo, utile a riflettere sulle possibili nuove risposte ad una sfida – come quella odierna – che vede un’apparente contrapposizione tra economia e diritto al lavoro per i cittadini più “deboli”.

L’iniziativa, voluta dalla stessa ULSS 22 della Regione Veneto, in collaborazione con la Provincia e l’Università di Verona e il Comune di Peschiera del Garda, potrà contare sulla partecipazione di autorevoli relatori, quali il neuropsichiatra Enrico Montobbio, che si occuperà del tema La grande lezione dell’integrazione lavorativa delle persone disabili; Michele Maglio e Simone Chigliaro (rispettivamente appartenenti alla Direzione Servizi Sociali e a quella delle Politiche del Lavoro della Regione Veneto), sulle Politiche regionali a sostegno dell’inserimento lavorativo dei disabili; Angelo Lascioli, pedagogista dell’Università di Verona, che presenterà la ricerca Il disabile intellettivo lavora; Carlo Lepri, psicologo dell’Università di Genova, Centro Studi ASL 3, su Disabilità complessa e inclusione sociale.
Ultimo ma non ultimo, Giampiero Griffo, del Consiglio Mondiale di DPI (Disabled Peoples’ International) si soffermerà sulla Legge 68/99 in Italia e in Veneto.

I lavori verranno conclusi da una tavola rotonda sulle prospettive future, cui parteciperanno Virgilio Zampieri, assessore alle Politiche del Lavoro e alla Formazione della Provincia di Verona, Bruno Tosoni, vicepresidente di Confindustria Verona, Stefano Schena, dell’Associazione FormaVeneto, Matteo Peruzzi, rappresentante di Collabora 22, aggregazione di cooperative sociali di tipo B e Liliana Menegoi, responsabile del SIL – SIT e rappresentante della Commissione Area Lavoro nell’Azienda ULSS 22.
(S.B.)

Per ulteriori informazioni:
Paola Brunelli e Giuliana Marzella, tel. 045 6712352
fax 045 6712344,
sil@ulss22.ven.it.
Stampa questo articolo