La scuola sia di esempio

Il 5 dicembre, a Milano, si terrà un convegno dedicato all’accessibilità dei siti web delle scuole. Organizzato da IWA (International Webmasters Association) Italia e da Incomedia, l’appuntamento vuole dimostrare i vantaggi per queste ultime di realizzare siti accessibili. Tra i relatori anche Stefano Rossi della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap)

Bambini in classePartendo dall’idea che il sito web sia un biglietto da visita ormai indispensabile perché le scuole possano non solo presentarsi all’esterno ed essere conosciute, ma anche erogare servizi, gli organizzatori dell’incontro Web accessibile a scuola. L’accessibilità come cultura e pratica per creare siti di qualità hanno deciso di dedicare il pomeriggio  di martedì 5 dicembre (Milano, Istituto Tecnico Statale per il Turismo “Artemisia Gentileschi“, Via Natta, 11, ore 14.30-18) per dimostrare che, se i siti delle scuole rispettano i dettami per essere accessibili, esse avranno vantaggi anche in termini di qualità e modernità.

Inoltre, dovendo essere il primo veicolo per l’attivazione dei cambiamenti culturali, le scuole assolveranno in tal modo al loro compito, recependo e poi diffondendo un nuovo atteggiamento nei confronti della messa a disposizione delle informazioni, atteggiamento che si propone di tenere conto di più caratteristiche possibili, in termini di capacità recettiva, dei soggetti destinatari delle informazioni stesse.

Il convegno è organizzato da IWA (International Webmasters Association) Italia, da Incomedia e dall’Istituto Tecnico Statale per il Turismo “Artemisia Gentileschi”.
Tra i tecnici del web invitati a rappresentare il mondo della disabilità vi sarà Stefano Rossi della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), il cui intervento si intitolerà Comunicazione e Libertà: l’importanza di comunicare per identificarsi e crescere.
(B.P.)

Per ulteriori informazioni cliccare qui, oppure contattare:
Incomedia, Via Burolo 22, 10015 Ivrea (Torino)
tel. 0125 253491, fax 0125 253491
info@incomedia.it.
Stampa questo articolo