La mobilità, la locomozione e l’accessibilità

Un incontro delle associazioni e delle persone con disabilità del Friuli Venezia Giulia con l’assessore regionale conferma l’obiettivo di un trasporto pubblico integrato, all’insegna dell’accessibilità, e dà sempre più forza alla partecipazione diretta dei disabili ai tavoli progettuali e decisionali

L'assessore regionale del Friuli Venezia Giulia Lodovico Sonego«Uno straordinario salto di civiltà: una scommessa che faremo insieme»: sono queste le parole che Lodovico Sonego, assessore regionale del Friuli Venezia Giulia alla Pianificazione Territoriale, Energia, Mobilità e Infrastrutture di Trasporto, ha rivolto ad una platea di rappresentanti di associazioni, familiari e persone con disabilità riunita all’Istituto di Medicina Fisica e Riabilitazione Gervasutta di Udine, riferendosi all’ambizioso progetto di un trasporto integrato tra diversi vettori in Regione.

L’incontro, organizzato dalla Consulta Regionale delle Associazioni dei Disabili del Friuli Venezia Giulia, faceva parte del percorso di sensibilizzazione verso il governo regionale per promuovere un processo di inclusione e partecipazione ai tavoli progettuali e decisionali delle politiche riguardanti le disabilità e stimolare un coordinamento tra gli Assessorati per un’ottimizzazione delle risorse e una politica mirata alla promozione dell’individuo e non al mantenimento dei servizi.
Le questioni affrontate vertevano sul tema Mobilità, locomozione, accessibilità per le persone disabili nel Friuli Venezia Giulia e grazie ad una particolare disponibilità mostrata dall’assessore, i successi raggiunti sono stati diversi.

In particolare Sonego, dopo avere ascoltato i vari interventi, ha prontamente risposto al forte bisogno democratico di progettazione compartecipata, espresso dai presenti, proponendo una stretta collaborazione dei rappresentanti della Consulta con gli uffici tecnici della Regione, afferenti all’Assessorato dei Trasporti, nella redazione dei Regolamenti applicativi – ivi compresa la recente legge dell’urbanistica – soprattutto grazie al grande lavoro già avviato dal Comitato di Udine sul tema della progettazione accessibile.

Mantenendo infine l’obiettivo della progettazione partecipata, l’assessore ha anticipato l’avvio di un tavolo di lavoro per una legge di riforma del trasporto pubblico locale integrato, prerequisito indispensabile affinché si concretizzi la piena libertà di mobilità, anche sinergica, tra i diversi mezzi pubblici, a cui l’assessore ha nuovamente auspicato la partecipazione dei rappresentanti del mondo delle disabilità.
«L’autonomia personale (mobilità) – ha dichiarato Sonego – l’autonomia nei trasporti (locomozione), l’autonomia nel territorio (accessibilità) è una scommessa, uno straordinario salto di civiltà che insieme possiamo perseguire».
(V.K.)

La Consulta Regionale Associazioni dei Disabili del Friuli Venezia Giulia è presso la Direzione Regionale Sanità e Politiche Sociali, Riva Nazario Sauro, 8, 34124 Trieste, tel. 040 3775679, fax 040 37757632
ass.sanita.pol.oc.sp@regione.fvg.it.
Stampa questo articolo