La quotidiana possibile integrazione

Comunicazione, sport, mobilità e scuola: tanti aspetti che interessano l’integrazione quotidiana delle persone con disabilità e che verranno trattati il 1° giugno nel corso di un convegno nazionale organizzato a Camerino (Macerata) dall’Università locale

Il Palazzo Ducale di Camerino ove si svolgerà il convegno del 1° giugnoSarà curata dal Servizio Accoglienza Studenti Disabili (ASSICOS) dell’Università di Camerino l’organizzazione del convegno nazionale disAbilità. La quotidiana possibile integrazione, che si terrà venerdì 1 giugno nella cittadina in provincia di Macerata (Palazzo Ducale di Camerino, Sala degli Stemmi, ore 9.30-17).

Con tale intelligente inziativa ci si propone di trattare l’integrazione delle persone con disabilità sotto i più diversi aspetti presenti nella vita quotidiana: dalla comunicazione – intesa come requisito imprescindibile per l’integrazione – allo sport, dalla mobilità all’istruzione scolastica e universitaria.
Alle varie relazioni previste seguirà – nel pomeriggio – un workshop dedicato alle nuove tecnologie e ai progetti utili all’integrazione quotidiana, anche con la presentazione di concrete esperienze.
Il tutto, quindi, perfettamente in linea con i nuovi criteri definiti dall’ICF (Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute), strumento con il quale l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha voluto introdurre un nuovo approccio alla disabilità, non più basato solo sulla menomazione o l’infermità, ma sulle attività della persona e la sua partecipazione alla vita sociale.

Nel dettaglio degli interventi, dopo i saluti di Fulvio Esposito e di Alberto Cresci, rispettivamente rettore e delegato per la disabilità dell’Università di Camerino, si incomincerà con la sessione denominata Integrazione, Sport e Mobilità, nel cui ambito interverranno il giornalista Gianni Conte (Integrazione attraverso lo Sport) e Claudio Puppo, presidente dell’ANGLAT – Associazione Nazionale Guida Legislazione hAndicappati Trasporti (La Mobilità oltre ogni limite).
Successivamente, a soffermarsi sul tema La comunicazione come presupposto e veicolo di integrazione saranno i giornalisti Mauro Sarti, docente dell’Università di Bologna e Ilaria Sotis, dello staff di Radio RAI, mentre chiuderà la mattinata Andrea Bertini, coordinatore del CDH (Centro Documentazione Handicap) di Macerata, occupandosi di Integrazione scolastica: esperienze e progetti nella Provincia di Macerata.
Prima del già citato workshop pomeridiano – denominato Strumenti di quotidiana integrazione e al quale interverranno Manuela Germani, coordinatrice del Centro Territoriale Integrazione Scolastica della Provincia di Ascoli Piceno (Nuove Tecnologie per la didattica e l’integrazione nell’università), Angelo Paglino, della Società di Informatica FBL (Il riconoscimento vocale per le problematiche della disabilità) e Andrea Lupacchini, docente alla Facoltà di Architettura dell’Università di Camerino (Progetto “Casa intelligente”) – è prevista anche una cerimonia di premiazione del concorso dedicato alle migliori tesi di laurea sul tema della disabilità.
(S.B.)

Per ulteriori informazioni:
Servizio Accoglienza Studenti Disabili (ASSICOS)
dell’Università di Camerino, tel. 0737 404602
servizio.disabili@unicam.ithttp://disabili.unicam.it.
Stampa questo articolo