- Superando.it - http://www.superando.it -

La domotica e le distrofie muscolari

Donna con disabilità in cucina, con un'assistenteGiovedì 28 giugno verrà inaugurata a Milano (Via Savona, 127, ore 11.30) la prima casa domotica progettata espressamente per venire incontro alle esigenze di persone affette da distrofie muscolari, per le quali anche solo un gradino o un pulsante troppo piccolo o troppo resistente possono diventare degli ostacoli insormontabili.
L’iniziativa, che si inserisce nell’ambito del Progetto Casa dolce Casa, è stata voluta e realizzata dalla Sezione UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare) di Milano e dal CCL (Consorzio Cooperative Lavoratori di ACLI e CISL).

Alla conferenza stampa di presentazione della casa parteciperanno, tra gli altri, Gianni Bottalico, presidente delle ACLI di Milano, Fulvio Giacomassi, segretario della CISL locale, Alberto Fontana, presidente nazionale UILDM, Mariolina Moioli, assessore per la Famiglia, Scuola e Politiche Sociali del Comune di Milano, Carlo Masseroli, assessore per lo Sviluppo del Territorio del Comune di Milano, Manfredi Palmeri, presidente del Consiglio Comunale, Ombretta Fortunati, consigliere provinciale con Delega alla Partecipazione e Tutela dei Diritti delle Persone con Disabilità, Marco Rasconi, presidente della UILDM di Milano, Giovanni Del Zanna, architetto di HB Group ed Enrico Lupatini, presidente del CCL e della Cooperativa Il Quartiere.

La casa realizzata dal CCL in Via Savona – che la UILDM di Milano si occuperà di gestire secondo le esigenze dei propri soci – è priva di barriere architettoniche, al suo interno la luce è comandata dalla voce, il gas è gestito da un telecomando e le porte hanno un sistema di apertura automatico.
La domotica, infatti, ha lo scopo di facilitare la vita delle persone con soluzioni altamente automatizzate e facilmente controllabili da terminali computerizzati.
Attraverso applicazioni come comandi vocali e sistemi informatici, la domotica applicata all’appartamento in questione potrà dunque permettere anche ai soggetti con distrofie muscolari di conquistare autonomia e libertà nella vita di tutti i giorni.
(C.N.)

Per ulteriori informazioni:
Sezione UILDM di Milano, Via Lampedusa, 11/a, 20141 Milano
tel. 02 84800276, fax 02 84810913
segreteria@uildmmilano.it – www.uildmmilano.it.