- Superando.it - http://www.superando.it -

Non solo per gioco

Immagine sfuocata di un campo di calcio vista da dietro una portaSport inteso come importante strumento di crescita culturale, soprattutto a livello amatoriale e lontano dalle esasperazioni legate alla componente agonistica.
Ma sport inteso anche come occasione di incontro, confronto, conoscenza e relazione sociale sui temi della salute mentale.

Sarà questo il tema di Sport e integrazione sociale: non solo per gioco, il convegno-incontro organizzato per venerdì 29 giugno a Udine (Parco Sant’Osvaldo, ex Ospedale Psichiatrico, ore 10) dall’Associazione Polisportiva È Vento Nuovo – sodalizio legato alla Cooperativa Sociale Itaca – con la collaborazione del Dipartimento di Salute Mentale dell’Azienda Sanitaria 4 Medio Friuli, del Comune di Udine e dell’ANPIS (Associazione Nazionale Polisportive Dilettantistiche per l’Integrazione Sociale), in concomitanza con il 3° Torneo Interregionale ANPIS di calcio a sette “G. Molaro” e il 2° Torneo ANPIS di green volley “Evento Green”.

I lavori verteranno su un convegno-dibattito aperto al pubblico, focalizzato sul tema dell’importante funzione di integrazione e di crescita sociale e culturale che lo sport, praticato a livello amatoriale, può rappresentare.
Tra i relatori è annunciata la presenza dell’assessore regionale del Friuli Venezia Giulia allo Sport, Roberto Antonaz, dell’assessore allo Sport nonché vicesindaco del Comune di Udine, Vincenzo Martines, del presidente nazionale dell’ANPIS, Roberto Grelloni, della presidente del CIP (Comitato Italiano Paralimpico) Friuli Venezia Giulia, Marinella Ambrosio, del direttore del Dipartimento di Salute Mentale di Udine, Mario Novello e del presidente provinciale dell’UISP (Unione Italiana Sport per Tutti), Francesco Zamparo.

Fondata da utenti e operatori del Servizio di Salute Mentale di Udine Sud nel 1994, l’Associazione È Vento Nuovo – che conta una cinquantina di soci attivi – è nata intorno al campo di calcio del Parco di Sant’Osvaldo e ha oggi sede presso la Comunità Nove (comunità diurna sovrazonale del Dipartimento di Salute Mentale, gestita dalla Cooperativa Sociale Itaca).
Il calcio è ancora l’attività principale che vede tale associazione organizzare e partecipare a tornei amatoriali, muovendosi principalmente all’interno del circuito ANPIS, di cui anzi, in Friuli Venezia Giulia, è una delle realtà più attive e riconosciute, tanto da essere titolare del relativo Coordinamento Regionale.
Nel 2005 la squadra di calcio a undici si è laureata campione d’Italia ANPIS nel torneo Oltre le Frontiere di Tarvisio e nel 2006 si è riconfermata alla grande, vincendo a Prato il Torneo Internazionale Aurora International.
Esiste anche una squadra di pallavolo che nel 2005 ha debuttato nel giro dei tornei nazionali ANPIS, dimostrando ottime potenzialità.

È Vento Nuovo non vive lo sport solo come un gioco fine a se stesso, ma come un “pozzo” di opportunità, di viaggi, vacanze e incontri indimenticabili, come è successo per la settimana trascorsa in Sardegna nel maggio del 2006, per partecipare alla manifestazione sportiva nazionale Sottosopra o come la recente trasferta sulla costiera amalfitana.
Lo sport, così come lo intende È Vento Nuovo, è altresì uno strumento per organizzare, a fianco delle iniziative sportive, momenti di incontro e di confronto tra le persone che questa passione mette insieme, come avviene ogni estate nel torneo di calcio a sette “G. Molaro” che si svolge sul campo di calcio del Sant’Osvaldo.
(F.D.P.)

Per ulteriori informazioni:
Ufficio Stampa Cooperativa Sociale Itaca
ufficio.stampa@itaca.coopsoc.itwww.itaca.coopsoc.it.