Pari opportunità in Europa, oggi e domani

Si terrà il 5 luglio a Bruxelles un seminario organizzato dal Parlamento Europeo sul tema delle pari opportunità lavorative per le persone con disabilità in ambito di istituzioni europee. Uno sguardo al presente, ma soprattutto al futuro

La Divisione per le Pari Opportunità e la Diversità del Parlamento Europeo ha organizzato per giovedì 5 luglio presso la propria sede di Bruxelles il seminario dal titolo Pari Opportunità di Occupazione per le Persone con Disabilità nell’ambito delle Istituzioni Europee (Rue Wiertz, 60, ore 14.30).Gruppo di persone che sorridono
L’iniziativa, che si inserisce tra quelle promosse a livello europeo per sostenere l’uguaglianza di trattamento e più in generale i diritti delle persone con disabilità, affronterà questo tema analizzando la situazione odierna, soprattutto in prospettiva di importanti azioni future.

Dopo l’apertura ufficiale dei lavori, affidata a Richard Howitt, presidente dell’Intergruppo sulla Disabilità del Parlamento Europeo e a Harald Romer, segretario generale del Parlamento stesso, la parola passerà a Giampiero Griffo, in qualità di rappresentante dell’EDF (European Disability Forum), e a Wallis Goelen, della Commissione Europea, i quali parleranno dell’occupazione quale diritto fondamentale, il primo in relazione alla Convenzione sui Diritti Umani delle Persone con Disabilità, il secondo considerando in modo specifico l’impatto di quest’ultima sulle strategie europee in ambito di disabilità.

Successivamente verrà dato spazio a una tavola rotonda sul tema delle politiche e delle prassi portate avanti in questo ambito all’interno delle organizzazioni europee, nel corso della quale numerosi rappresentanti del Parlamento, della Commissione e del Consiglio Europeo illustreranno gli approcci e le azioni positive in ambito di disabilità, lavoro, pari opportunità e non discriminazione realizzati – e in fase di sviluppo – all’interno della realtà di loro competenza.
A seguire, un intervento sulle procedure per la selezione e l’assunzione del personale presso queste istituzioni.
Infine, il dibattito aperto e le conclusioni saranno interamente dedicati alle azioni concrete che dovranno caratterizzare l’attività futura e a proposte in questo senso, che dovranno provenire dai rappresentanti di tutte le organizzazioni europee.

Un tema, quello delle pari opportunità in ambito lavorativo, in continua evoluzione e che viene fortemente valorizzato e sostenuto in ogni ambito europeo. Per questo motivo, lo sviluppo dei futuri piani d’azione potrà essere seguito da vicino nei siti di Unione, Commissione e Parlamento europei.
(C.N.)

L’Intergruppo sulla disabilità
L’Intergruppo sulla Disabilità è nato nel 1980 ed è composto, in modo informale, da parlamentari europei di tutte le nazionalità e dei maggiori gruppi politici.
Esso si riunisce a Strasburgo e Bruxelles per discutere argomenti che interessano le persone con disabilità, i gruppi specifici attivi in ambito di disabilità e le istituzioni europee.
I suoi membri, oltre ad attivare azioni di monitoraggio, avanzano interrogazioni parlamentari alla Commissione Europea ed emendamenti a rapporti parlamentari e programmi specifici. L’Intergruppo, inoltre, lavora a stretto contatto con l’European Disability Forum (EDF) che svolge per conto del primo le funzioni di segreteria.

Per contattare la Segreteria dell’Intergruppo:
Sophie Beaumont, tel. 0032 2 2824602, fax 0032 2 2824609
sophie.beaumont@edf-feph.org.

Stampa questo articolo