Un questionario per migliorare lo studio a distanza

Lo ha preparato il gruppo di ricerca italiano che sta lavorando al Progetto Europeo EU4ALL, il cui scopo è quello di utlizzare al meglio le potenzialità dell’apprendimento a distanza per il supporto di studenti con disabilità e studenti adulti. E per chi compila il questionario ci può essere anche un premio!

Persona con disabilità al computerIl Progetto Europeo EU4ALL (European Unified Approach for Accessible Lifelong Learning) sta studiando come utilizzare al meglio le potenzialità dell’apprendimento a distanza per il supporto di studenti con disabilità e studenti adulti.
A tale iniziativa – pur consapevoli di quanti problemi di accessibilità abbiano ancora questi sistemi – sta lavorando con passione, per l’Italia, un gruppo di ricerca composto da persone che fanno parte di DPI Italia (Disabled Peoples’ International) e da ricercatori dell’Università La Sapienza di Roma.

«Per comprendere meglio i problemi che gli studenti comunemente si trovano ad affrontare – dichiarano i promotori – abbiamo preparato un questionario on line. Si tratta di un questionario piuttosto lungo, che richiede circa 40 minuti per compilarlo, ma il software utilizzato consente, a chi lo vuole, di iniziarlo e poi terminarlo in un secondo momento. Dato comunque che ciò può rappresentare un impegno, abbiamo pensato di organizzare l’estrazione di un premio costituito da dieci buoni Amazon di 15 euro tra tutti i partecipanti».

Il questionario è disponibile in varie lingue, allo scopo di raccogliere quante più esperienze di studenti anche a livello internazionale.
Da segnalare infine che esso è stato testato per l’accessibilità e dovrebbe quindi funzionare bene con gli screen reader e i programmi di ingrandimento.
(S.B.)

Si può accedere al questionario in italiano cliccando qui.
Per ogni altra informazione:
– Maura Benedetti o Andrea Micangeli, CIRPS (Centro di Ricerca per lo Sviluppo Sostenibile), Università di Roma La Sapienza
maura.benedetti@uniroma1.it – andrea.micangeli@gmail.it
– Rita Barbuto, DPI Italia (Disabled Peoples’ International)
dpitalia@dpitalia.org
Stampa questo articolo