Andar per mare, nessuno escluso!

Un maestro d’eccezione come il campione olimpionico di canottaggio Davide Tizzano seguirà le tante persone con disabilità impegnate il 31 luglio a scoprire la bellezza di sport marini come la vela, l’immersione subacquea o il dragon boat, presso la centralissima Darsena Acton di Napoli. Un’iniziativa promossa dall’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune campano

Ubicata in una posizione centrale di Napoli, a due passi da Piazza del Plebiscito, da Palazzo Reale e dalla stessa Galleria Umberto I, la Darsena Acton (Via Ammiraglio Acton) sarà lo scenario, martedì 31 luglio, della bella iniziativa promossa dall’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Napoli, nell’ambito del programma Estate Serena denominata Andar per mare, nessuno escluso!, che vedrà come protagoniste oltre duecento persone, tra le quali molte con disabilità, impegnate in sport marini e giochi di squadra.La Darsena Acton di Napoli, dove si terrà il 31 luglio la manifestazione «Andar per mare, nessuno escluso!»

Dragon boat (una disciplina sportiva diffusa in tutto il mondo che prevede gare su imbarcazioni standard lunghe 12 metri e 66 centimetri e larghe un metro e 6 centimetri, con la testa e la coda di drago, sospinte da venti atleti), barche a vela e una barca per le escursioni subacquee delle persone con disabilità saranno gli strumenti per far scoprire la bellezza degli sport marini.
Tutti potranno infatti salire sulle dragon boat – ognuno al suo posto e con il suo remo – per partecipare ad un giro nella darsena oppure visitare le barche a vela, per provare a giocare con il timone, imparare la direzione del vento ed eventualmente iscriversi ad un corso.
O ancora potranno tentare i primi approcci di subacquea, con le bombole e le maschere indossate a terra e familiarizzare con la speciale barca con sponda mobile, utilizzata dall’Associazione Free Diving per i corsi di immersione dedicati alle persone con disabilità.

I partecipanti saranno seguiti da un maestro eccezionale quale Davide Tizzano, campione olimpionico di canottaggio, fresco reduce dall’esperienza di Mascalzone Latino nell’America’s Cup a Valencia.
E insieme a lui ci saranno anche gli esponenti della Federazione Italiana di Canottaggio-Campania, i volontari della già citata Associazione Free Diving, del Club Nautico della Vela e della Cooperativa Sociale Assistenza e Territorio.
(S.B.)

Per ulteriori informazioni:
numero verde 800 079999
assessorato.politichesociali@comune.napoli.it.
Stampa questo articolo