Il bambino autistico protagonista del progetto di inclusione

Verrà presentata a Roma il 20 ottobre, nel corso di un convegno, la seconda edizione di “Scuola Attiva”, iniziativa ideata e realizzata dall’Associazione Habitat per l’Autismo. Previste le testimonianze di numerosi rappresentanti istituzionali di Roma e del Lazio e il contributo tecnico di alcuni autorevoli esperti

Ideato e realizzato dall’Associazione Habitat per l’Autismo, in collaborazione con il Municipio 18 del Comune di Roma e con l’Ufficio Scolastico Regionale del Lazio (Istituto Comprensivo Piazza Borgoncini Duca), si terrà sabato 20 ottobre a Roma (Auditorium delle Fornaci, Via delle Fornaci, 161, ore 8.30-13.30), il convegno Tutti a Scuola! Il bambino autistico da estraneo a protagonista nel progetto, nell’ambito dell’iniziativa “Scuola Attiva”, giunta alla sua seconda edizione.

Bambino che gioca con i pallonciniAperti da Orietta Martinelli, presidente di Habitat per l’Autismo, da Simonetta Fasoli, dirigente scolastica del Piazza Borgoncini Duca e da Maria Giovanna Filardi, presidente del Municipio 18 di Roma, i lavori proseguiranno con alcuni interventi dedicati all’Impegno dei Municipi, con Valentino Mancinelli e Danilo Amelina, rispettivamente assessore alle Politiche Sociali e vicepresidente del Consiglio del Municipio 18 e Ilaria Ceccarelli, delegata alle Politiche Sociali del Municipio 19.
Successivamente spazio alla presentazione del Progetto “Scuola Attiva” 2, con l’insegnante di sostegno Chiara Lanzini e i genitori Gianbattista La Scala e Gilda De Propris.

La parte conclusiva dell’incontro – incentrata sulle testimonianze di alcuni rappresentanti istituzionali, seguite da una serie di contributi tecnici – verrà introdotta da Marco De Caris, docente al Master sui Disturbi Pervasivi dello Sviluppo dell’Università di Roma Tor Vergata (Strategie di inclusione scolastica efficace) e da Paola Magri, responsabile del Centro di Riferimento sui Disturbi dello Spettro Autistico della ASL Napoli 2 (Strategie di insegnamento per facilitare le autonomie e gli scambi socio-comunicativi nella scuola primaria e dell’infanzia).
Per le Istituzioni è prevista poi la presenza di Ileana Argentin, consigliere delegato per le Politiche sulla Disabilità del Comune di Roma, Daniela Monteforte, assessore alle Poltiche della Scuola della Provincia di Roma, Claudio Bucci, presidente della Quinta Commissione Permanente sull’Ambiente e la Cooperazione tra i Popoli della Regione Lazio e Pietro Grasso, direttore generale dell’ASL RME.
Infine, i contributi tecnici saranno affidati a Carlo Hanau, direttore del Progetto Autismo ed Educazione Speciale, Giorgio Casciola, coordinatore dei Servizi Sociali del Municipio 18 di Roma, Bruno Spinetoli e Fabrizio Brazzi, neuropsichiatri infantili dell’ASL RME, rispettivamente Distretto 20 e 17.
(S.B.)

Per ulteriori informazioni:
– Segreteria organizzativa, presso Associazione Habitat per l’Autismo (Giulia De Finis)
tel. 06 64400191 (lunedì-venerdì 10.30-13.30),
mikerik99@libero.it.
– Assessorato alle Politiche Sociali del Municipio 18 di Roma
tel. 06 66000060,
valentino.mancinelli@comune.roma.it.
Stampa questo articolo