Le premiazioni, le buone prassi e l’emergenza

Una preziosa occasione di incontro e dibattito, quella del 27 ottobre a Napoli, incentrata sulla premiazione del concorso “Le chiavi di scuola”, iniziativa voluta dalla FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), per premiare le buoni prassi in ambito di integrazione. Si terrà infatti una tavola rotonda, con autorevoli partecipanti e anche la riunione dell’Osservatorio Scolastico Nazionale FISH, il tutto per discutere della difficile situazione di questo settore

Saranno vari e tutti significativi gli appuntamenti che sabato 27 ottobre a Napoli (Hotel Ramada, Via Galileo Ferraris, 38-40, ore 9) ruoteranno attorno alla premiazione delle Chiavi di scuola, il concorso organizzato dalla FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), aperto a tutte le scuole pubbliche che realizzano buone prassi d’inclusione di alunni con disabilità.
Sui risultati di tale iniziativa già nei giorni scorsi abbiamo dato notizia e qui di seguito riportiamo ancora i vincitori delle varie categorie.

Bimbo alla lavagnaLa giornata del 27 ottobre sarà denominata Le chiavi di scuola. 37 anni di integrazione scolastica, 30 della legge 517: il primo concorso per le buone prassi e dopo i saluti di varie autorità (Corrado Gabriele, assessore all’Istruzione, alla Formazione e al Lavoro della Regione Campania; Giuseppe Gambale, assessore all’Educazione, alla Trasparenza e alla Legalità del Comune di Napoli; Salvatore Esposito, dell’Assessorato alle Politiche Sociali della Regione Campania; Giulio Riccio, assessore alle Politiche Sociali del Comune di Napoli; Isabella Menichini, vicecapo gabinetto del Ministero della Solidarietà Sociale; Generoso Di Benedetto, di DPI – Disabled Peoples’ International Campania; Alberto Bottino, direttore scolastico della Regione Campania), verrà introdotta dal presidente della FISH Pietro V. Barbieri e da Giampiero Griffo, in rappresentanza dell’EDF (European Disability Forum).

Successivamente interverranno numerosi autorevoli esperti, che daranno anche vita ad una tavola rotonda.
Si tratta di Mark Vaughan, dello CSIE (Centre for Studies on Inclusive Education di Bristol, Regno Unito); Giovanni Simoneschi, delegato del Ministero della Pubblica Istruzione; Maria Pia Bucchioni, direttore regionale del Lazio per l’Istruzione, la Programmazione dell’Offerta Scolastica e Formativa e il Diritto allo Studio; Evelina Chiocca, del CIIS (Coordinamento Italiano Insegnanti di Sostegno); Mario Rusconi, dell’Associazione Nazionale Presidi; Lucia De Anna, dello IUSM (Istituto Universitario di Scienze Motorie); Antonio Cotura, tesoriere della FISH; Marco Espa, dell’ABC (Associazione Bambini Cerebrolesi); Vito Bardascino, dell’Osservatorio Campano sull’Integrazione Scolastica; Franca Hyerace, della FISH Calabria; Rolando Borzetti, Lilia Manganaro e Dario Ianes, tutti del Comitato Scientifico delle Chiavi di scuola.
Concluderà la mattinata il vicepresidente della FISH Salvatore Nocera, prima della cerimonia di premiazione e del lancio delle Chiavi di scuola 2008.

Importante anche il momento istituzionale previsto per il pomeriggio, con la convocazione dell’Osservatorio Scolastico Nazionale FISH, per il quale, come sottolinea Vito Bardascino, «la scelta della sede di Napoli non è casuale, considerato anche l’aumento delle problematiche sull’integrazione scolastica degli alunni con disabilità, che nella Regione Campania stanno diventando una vera e propria emergenza sociale».
Qui di seguito presentiamo anche i punti previsti all’ordine del giorno dell’Osservatorio.
(S.B.)

I vincitori delle Chiavi di scuola

Scuola dell’Infanzia:
– Direzione Didattica di Mirandola (Modena) – Scuola Sergio Neri
Menzioni speciali: Direzione Didattica I Circolo di Fermo (Ancona); Circolo Didattico G. Rodari di Somma Lombardo (Varese).

Scuola Primaria:
Istituto di Pero (Milano)
Menzioni speciali: Direzione Scolastica G. Carducci di Livorno; Scuola G. Cena di Perugia; Istituto Scolastico Sappusi di Marsala (Trapani); Scuola Primaria I Circolo Didattico S.S. Filippi di Potenza.

Scuola Secondaria di Primo Grado:
– Istituto di Narcao (Carbonia-Iglesias)
Menzioni speciali: Scuola Media A. De Gasperi di Aci Sant’Antonio (Catania); Scuola Secondaria di I Grado G. Leopardi di Potenza; Scuola Media Superiore Buzzati Cairoli Vergani di Milano.

Scuola Secondaria di Secondo Grado:
– Liceo Mazzini di la Spezia
Menzioni speciaIi: Istituto Superiore Leonardo da Vinci di Fiumicino (Roma); Liceo D. Dolci di Palermo; Liceo Classico G. Leopardi di Pordenone.

Osservatorio Scolastico Nazionale FISH
Napoli, 27 ottobre 2007

Ordine del giorno:
1. La situazione dell’integrazione alla luce della nuova normativa ministeriale sull’ammissione agli esami di licenza media e quelli conclusivi degli studi secondari, nonché sui debiti didattici.

2. Nuovi orientamenti
in tema di certificazione di handicap e di assegnazione delle ore di sostegno.

3. Legge 296/2006
, articolo 1, comma 605, lettera B.

4. Nuovo progetto ministeriale
“I CARE” sul progetto ricerca-azione di formazione per insegnanti curricolari e di sostegno sull’integrazione scolastica.

5. Risultati della ricerca
dell’INVALSI (Istituto Nazionale per la Valutazione del Sistema Educativo di Istruzione e di Formazione) sugli indicatori di qualità dell’integrazione scolastica e suoi sviluppi.

6. Richiesta di definizione
delle Linee Guida Ministeriali sui Livelli Essenziali di Qualità dell’Integrazione Scolastica.

Rispetto al punto 1, il recente Decreto del Ministero della Pubblica Istruzione n. 80 del 3 ottobre 2007 è disponibile cliccando qui.

Per ulteriori informazioni:
Segreteria Nazionale FISH
tel. 06 78851262,
presidenza@fishonlus.it.
Stampa questo articolo