E ora un diario fotografico al sindaco di Palermo

Si concluderà il 27 ottobre l’iniziativa “Palermo aperta a tutti”, organizzata dall’omonima associazione, che ha promosso per quasi un mese una serie di visite guidate nei luoghi storici del capoluogo siciliano, alla ricerca dell’accessibilità per le persone con disabilità

L'antico mercato della Vuccirìa a PalermoSi concluderà sabato 27 ottobre la bella iniziativa denominata “Palermo aperta a tutti”, realizzata dall’omonima associazione, con il patrocinio del Comune di Palermo, che ha portato numerose persone a scoprire i luoghi accessibili del capoluogo siciliano e della quale ci siamo già occupati nelle scorse settimane.
Ultima tappa prevista quella allo storico mercato della Vuccirìa, con partenza alle 16 dalla Chiesa di San Sebastiano (San Sebastiano – Zona Cala), toccando, durante l’itinerario, la Chiesa di Santa Maria La Nova, Piazza San Domenico, Piazza Sant’Andrea, Piazza del Garaffo e del Garraffello.

«L’iniziativa – racconta Claudia Bardi, presidente dell’Associazione “Palermo aperta a tutti” – è durata tutto il mese di ottobre e vi hanno partecipato complessivamente alcune centinaia di persone. Molte le scuole che hanno aderito, tra le quali il Cocchiara, lo Scinà, il Garibaldi e il Lanza di Carini e anche numerose associazioni che si occupano di disabilità. La settimana prossima consegneremo al sindaco un diario fotografico di bordo, fatto durante tutte le passeggiate della manifestazione, che ben mostrerà tutte le difficoltà incontrate dai disabili nel corso delle varie visite».
(S.B.)

Per ulteriori informazioni:
Associazione “Palermo aperta a tutti”
tel. 347 3187857,
palermoapertaatutti@yahoo.it.
Stampa questo articolo