- Superando.it - http://www.superando.it -

Carrozzine verdi, arancione o rosse: ne terranno conto gli amministratori?

La consegna del «Certificato di Accessibilità» ai rappresentanti del Comune di Bisceglie«Qualche mese fa ci siamo posti la seguente domanda: “Quanto sono accessibili le città della Provincia di Barletta-Andria-Trani?”. Stiamo quindi cercando di trovare una risposta, con il progetto denominato Carrozzina verde».
È nato così questo interessante evento collaterale del Festival Nazionale del Teatro contro Ogni Barriera Il Giullare – il disagio che mette a disagio, manifestazione ideata e realizzata a  Trani, per i giorni dal 18 al 24 luglio prossimi, a cura dell’Associazione Promozione Sociale e Solidarietà, che abbiamo già ampiamente presentato nel nostro sito (se ne legga cliccando qui).
«L’idea – spiegano ancora i promotori di Carrozzina verde – rientra in quel percorso di crescita culturale che in questi anni si sta cercando, con molta fatica, di far passare nei nostri territori, ove una rete di associazioni e di realtà territoriali si sono ritrovate accomunate dalla riflessione che ogni Cittadino dovrebbe avere pari opportunità e dignità, indipendentemente dalla sua condizione di vita. E tuttavia, anche a uno sguardo superficiale, è facile capire che ad esempio chi vive in carrozzina o chi è non vedente, non ha proprio le stesse possibilità e opportunità degli altri. Carrozzina verde diventa così una possibilità e un’occasione per ripensare le nostre città nell’ottica di un’accessibilità globale, idea che cerchiamo di promuovere perché inclusiva di ogni dimensione della vita sociale».

Pertanto, dopo una fase di analisi di alcune città – sulla base di una griglia di valutazione che ha esaminato dieci punti – e utilizzando un meccanismo rodato ad esempio in campo ambientale – si pensi alle golette verdi o alle bandiere blu di Legambiente – a ciascuna località coinvolta viene assegnata una “Certificazione di Accessibilità”, con la consegna di carrozzine verdi (totale accessibilità), arancioni (parziale accessibilità) o rosse (totale inaccessibilità).
La consegna dei certificati ha preso il via il 18 giugno scorso, nelle mani degli Assessori al Centro Storico e alle Politiche Sociali di Bisceglie, che dopo la soddisfazione dimostrata nel ricevere due carrozzine verdi (aree Società civile e Servizi attivi in città), hanno dovuto fare buon viso a cattiva sorte – traendosene, si auspica, i giusti stimoli ad agire – quando se ne sono viste assegnare ben cinque di rosse (aree Barriere architettoniche in città, Esercizi pubblici – alberghi, ristorazione -, Trasporto pubblico locale Investimenti pubblici in abbattimento barriere e Integrazione sportiva) e due di arancione (Strutture pubbliche Integrazione lavorativa).
Al termine della cerimonia, in collaborazione con la Pro Loco di Bisceglie, è stata organizzata una visita guidata sulle ruote, aperta a tutti i Cittadini, ma con particolare attenzione a chi ha difficoltà motorie e alle mamme con passeggini, nel centro storico della città pugliese.

Il prossimo appuntamento è previsto per venerdì 24 giugnoCanosa di Puglia (ore 11), presso il locale Centro Servizi Culturali, con l’assegnazione della Certificazione di Accessibilità al sindaco Francesco Ventola, insieme al quale saranno presenti altri esponenti dell’Amministrazione Municipale, oltre a rappresentanti del locale Tribunale per i Diritti del Malato, impegnati a raccogliere ulteriori dati utili. (S.B.)

Dopo Bisceglie e Canosa di Puglia, le altre città coinvolte nel Progetto Carrozzina verde saranno Trinitapoli, San Ferdinando di Puglia, Margherita di Savoia e Trani. Per ulteriori informazioni: tel. 0883.501407, info@ilgiullare.it.