I rifiuti non ci devono distogliere dal rispetto dei diritti

Lo ha dichiarato il nuovo assessore alle Politiche Sociali del Comune di Napoli, durante l’iniziativa del 23 giugno, denominata “Un Pomeriggio senza Barriere”, voluta dall’UNIVOC di Napoli (Unione Nazionale Italiana Volontari Pro Ciechi) per promuovere il Progetto “Vediamo di Muoverci!”, nato allo scopo di far crescere a Napoli una sempre più diffusa e solida cultura del diritto all’autonomia, alla mobilità e all’accessibilità, sia guardando al lavoro che al tempo libero. «Un’iniziativa – commenta il presidente dell’UNIVOC Salvatore Petrucci – che ha cotituito un “ponte” ideale con la contemporanea manifestazione di protesta in Piazza Montecitorio a Roma, per fare andare avanti i diritti delle persone con disabilità»

Sergio D'Angelo, nuovo assessore comunale di Napoli alle Politiche SocialiSi è svolta il 23 giugno, nella storica cornice del Chiostro e della Sala di Santa Maria la Nova a Napoli, sede del Consiglio Provinciale, la manifestazione denominata Un Pomeriggio senza Barriere, evento organizzato dall’UNIVOC di Napoli (Unione Nazionale Italiana Volontari Pro Ciechi), allo scopo di presentare il Progetto Vediamo di Muoverci!, iniziativa della stessa UNIVOC, nell’ambito delle attività promosse dal locale Centro Servizi per il Volontariato (CSV) (se ne legga la presentazione nel nostro sito cliccando qui).
Nel Chiostro è stato possibile vedere la mostra-denuncia preparata dagli studenti dell’Accademia delle Belle Arti di Napoli, con l’interessante raccolta di fotografie dei luoghi inaccessibili della città che preparava gli ospiti, assai numerosi, alla fruizione di un video proiettato nella Sala del Consiglio. Quest’ultimo – pur breve, ma molto intenso ed esplicito – era stato preparato dai partecipanti del Focus Group del progetto, che ne sono stati anche gli interpreti.

La manifestazione è stata aperta dall’intervento di Salvatore Petrucci, presidente dell’UNIVOC di Napoli, che ha illustrato il ruolo e le attività dell’Associazione, da anni impegnata, con riconoscimenti crescenti, nel mondo della disabilità visiva dell’area metropolitana partenopea.
A illustrare invece Vediamo di Muoverci! è stato Giuseppe Biasco, coordinatore del progetto, che si è soffermato sull’obiettivo di promuovere il diritto alla mobilità di tutti i Cittadini e di sensibilizzare l’opinione pubblica a considerare le persone con disabilità come soggetti di un diritto all’autonomia sancito dalle leggi vigenti e troppo spesso non applicate.
Dopo la proiezione del video, è intervenuta Silvana Piscopo, responsabile della Comunicazione del progetto, vera e propria animatrice culturale dello stesso, che alle Istituzioni presenti ha proposto di sottoscrivere un documento nel quale si prevede l’organizzazione di un tavolo interistituzionale, per affrontare insieme e risolvere concretamente gli ostacoli all’autonomia delle persone con disabilità.
In tale documento si parla anche di un sito web che raccolga le denunce delle persone con disabilità, relative alle barriere e agli ostacoli – architettonici o culturali che siano – che si frappongono al loro diritto all’autonomia. Piscopo ha infine ventilato l’ipotesi della pubblicazione di un libro contenente quelle denunce e le soluzioni ai problemi proposte dalle stesse persone con disabilità.

Il dibattito che ne è seguito è stato quanto mai concreto. Innanzitutto Gennaro Ferraro, vicepresidente e assessore alle Politiche Scolastiche della Provincia di Napoli, ha dato la sua piena adesione al documento presentato dall’UNIVOC, rendendosi disponibile a lavorare nel merito dell’accessibilità e delle pari opportunità.
Dal canto suo, il nuovo assessore comunale alle Politiche Sociali e dell’Immigrazione Sergio D’Angelo ha sottolineato che «pur nelle drammatiche ore dell’emergenza rifiuti che Napoli sta vivendo, dobbiamo imparare a pensare a una città in cui i diritti siano riconosciuti sempre e non solamente dichiarati e poi resi difficilmente fruibili».
L’adesione del Comune di Napoli al documento è stata ribadita anche dal consigliere comunale Arnaldo Maurino e dal consigliere della Seconda Municipalità Gianluca De Vincentis, che hanno parlato dell’impegno delle rispettive assemblee elettive a continuare a lavorare per rendere visibile l’attività del progetto e dar seguito alle soluzioni individuate.
In conclusione dell’incontro, si sono succeduti gli interventi di Nazario Festeggiato del Centro Servizi per il Volontariato, di Luigi De Falco delle Cooperative Taxi Napoletani e di Raffaele Puzio della Consulta Disabili della CGIL. Da segnalare infine anche la presenza del rappresentante del Comando dei Vigili Urbani Anna Matarasso, di Stefania Stella del Servizio Comunale Mobilità e di Giulia Tammaro della CISL di Napoli.

«Un buon pomeriggio di lavoro – commenta Salvatore Petrucci – per fare andare avanti i diritti delle persone con disabilità. In un “ponte” ideale con la contemporanea manifestazione di protesta in Piazza Montecitorio a Roma, a Santa Maria La Nova abbiamo anche noi lavorato per allargare i diritti di tutti, contro le tante barriere culturali e politiche che devono ancora essere rimosse». (S.B.)

Per ulteriori informazioni: UNIVOC di Napoli, tel. 081 5498835, univocna@univoc.org.
Stampa questo articolo