Buon compleanno, SportABILI!

Sarà un weekend di sci agonistico e non agonistico, ma anche di festa e celebrazioni, quello del 15 e 16 marzo a Predazzo (Trento), quando l’ormai tradizionale Trofeo Val di Fiemme coinciderà con il decimo compleanno di SportABILI ONLUS. Un’ulteriore occasione per confermare la filosofia di questa associazione, sintetizzabile nel motto «Se posso fare questo… posso fare tutto!»

Melania Corradini, da anni iscritta a SportABILI, è stata portabandiera dell'Italia alle Paralimpiadi Invernali di Torino 2006Sono già ben note ai lettori del nostro sito le attività di SportABILI, associazione trentina di Predazzo, nata nel 1998 da un progetto fortemente voluto da Andrea Brunello, che si pone come una sorta di “ponte” per unire il mondo delle persone disabili con quello degli “abili”, credendo fermamente che lo sport e le attività ricreative siano un’opportunità per ottenere integrazione nella comunità, autostima e valorizzazione sociale.
Ed è proprio grazie alle varie iniziative organizzate da SportABILI che tanti ragazzi con disabilità motorie, sensoriali e intellettive hanno avuto la possibilità di dimostrare a se stessi di “potercela fare”, mettendosi alla prova in discipline come lo sci, l’equitazione, il tennis, il nuoto, il rafting, il trekking e l’escursionismo, sempre affiancati da istruttori qualificati.

La decima edizione del Trofeo Val di Fiemme – una delle più note manifestazioni promosse da SportABILI – prevista per sabato 15 e domenica 16 marzo, non sarà dunque “soltanto” un weekend dedicato allo sci, ma anche un momento di celebrazione, che coinciderà con il decimo compleanno di un’associazione che può oggi contare su ben 905 iscritti.
Molto sport, certamente, a partire dalla gara di sci non agonistica di sabato 15, sulle piste di Bellamonte-Lusia, presso Predazzo, nella quale gareggeranno oltre venticinque coppie composte da persone con disabilità e non, unite da un’unica passione per lo sport.
E poi, domenica 16, il momento più strettamente agonistico, che assegnerà il Trofeo Val di Fiemme, in una gara di slalom a due manche cui parteciperanno atleti con disabilità provenienti da vari gruppi sportivi.
Anche qui, tra l’altro, SportABILI potrà dire la sua, con una squadra composta da otto atleti – tra i quali Melania Corradini, portabandiera dell’Italia alle Paralimpiadi Invernali di Torino 2006 – che praticano discipline sia estive che invernali, dallo sci nordico a quello alpino, dall’handbike al curling e al nuoto: sono Alberto Biasucci, Beatrice Biasuzzi, Andrea Bonello, Mauro Martini, Italo Pisetta, Nicola Tansella ed Ernesto Vinante e meritano tutti una citazione.
Ma i momenti di festa non mancheranno, in particolare nel pomeriggio di sabato 15, con una sfilata nella piazza centrale di Predazzo (ore 15.30) e una serie di testimonianze e premiazioni insieme alla Scuola Alpina della Guardia di Finanza (ore 16), anche nel ricordo di Piero Deflorian, maestro di sci e socio fondatore di SportABILI.

Insomma, un fine settimana che servirà a confermare ulteriormente la filosofia dell’associazione predazzese, sintetizzata nel motto «Se posso fare questo… posso fare tutto!» o in altre parole, come spesso si può leggere nei testi prodotti da SportABILI, «tutti possono imparare a lottare per arrivare alla meta». (S.B.)

Per ulteriori informazioni:
SportABILI ONLUS
tel. 0462 501999,
info@sportabili.org.
Stampa questo articolo