Per un mare senza barriere

Nascono con questo obiettivo fondamentale i progetti di ancorAmare, associazione fondata dal professionista subacqueo Ferdinando Acerbi, che ha recentemente trovato un prezioso partner in Andrea Stella, il velista con disabilità vicentino ideatore del primo catamarano al mondo senaa barriere. Il frutto di questo gemellaggio verrà presentato alla Fiera di Venezia il 15 marzo e il risultato della collaborazione si avrà in occasione del Giro d’Italia a Vela “Tour Sail&Dive 2008”, promosso dalla stessa ancorAmare, in particolare durante le tappe siciliane della manifestazione

Sarà presente alla Fiera di Venezia, Andrea Stella – il velista con disabilità vicentino, ideatore del primo catamarano al mondo senza barriere TIM Progetto Italia-Lo Spirito di Stella – sabato 15 marzo, in occasione del Festival del Mare 2008, 7° Salone Nautico Internazionale, ospite dell’associazione scientifico-culturale ancorAmare, nell’ambito dell’iniziativa denominata Tour Sail&Dive 2008, da quest’ultima organizzata (Sala Incontri, Padiglione 107, ore 11).

Andrea Stella a bordo del suo catamarano accessibile «TIM Progetto Italia - Lo Spirito di Stella»Nata dalle esperienze del professionista subacqueo Ferdinando Acerbi, ancorAmare – la cui sede è a Botticino Sera (Brescia) – ha lo scopo principale di far conoscere le applicazioni della medicina riabilitativa collegata all’iperbarica attraverso il mare e il mondo della vela, sensibilizzando al contempo il grande pubblico sui temi della disabilità.
Il progetto-bandiera dell’associazione è la realizzazione di un Giro d’Italia a vela – ribattezzato Sail&Dive – che nei prossimi mesi porterà lo stesso Acerbi a navigare e a immergersi lungo le più importanti coste italiane, per promuovere le attività di vela e l’avvicinamento al mondo subacqueo.
Nel dettaglio, il Giro d’Italia a vela di ancorAmare partirà il prossimo 8 maggio da Milano/Niguarda e coinvolgerà dodici località marittime italiane (per un totale di otto diverse regioni).

Per quanto poi riguarda l’Associazione Lo Spirito di Stella, sempre in primavera prenderanno il via le sue attività di Scuola Vela per persone con disabilità, delle quali il nostro sito ha già avuto più volte l’occasione di occuparsi.
In tal senso vale la pena ricordare che già dal 2004 l’associazione organizza annualmente un tour di Scuola Vela gratuita per disabili, iniziativa proposta in varie località dell’Italia e della Spagna, dove, tra l’altro, il catamarano di Andrea Stella – gemellato con il team italiano Luna Rossa – ha presenziato nel 2007 alle regate di Valencia della Coppa America.
Nelle attività della Scuola Vela vengono coinvolti i principali centri clinici specializzati nella riabilitazione di persone che hanno subito traumi spinali e le associazioni del territorio che si dedicano all’assistenza delle persone con disabilità. Sono già stati centinaia coloro che hanno sperimentato e apprezzato la possibilità di vivere l’esperienza del mare in totale autonomia e libertà.

Un mare senza barriere, dunque: è proprio questo il tema che unisce Lo Spirito di Stella ad ancorAmare, accogliendo una proposta di gemellaggio che quest’anno prenderà forma e sostanza, con le tappe siciliane del Progetto Sail&Dive 2008.
Lo Spirito di Stella svolgerà infatti le proprie attività veliche in Sicilia negli stessi luoghi e tempi in cui si terranno le iniziative organizzate da ancorAmare. In particolare, la Scuola Vela farà tappa a Siracusa, Catania e Palermo nella seconda metà di giugno.

Per quanto riguarda infine la presentazione del 15 marzo alla Fiera di Venezia, oltre ai già citati Ferdinando Acerbi e Andrea Stella, vi parteciperanno anche Elidio De Paoli, sottosegretario di Stato per le Poltiche Giovanili e le Attività Sportive, Pasquale Longobardi del Centro Iperbarico di Ravenna, rappresentante del Gruppo di Ricerca DAN Europe (Divers Alert Network, “Rete di sicurezza dei Sub”) e Paolo Nanni di GPS Yachts. (S.B.)

Per ulteriori informazioni:
– Lo Spirito di Stella, tel. 0424 32283, info@lospiritodistella.it
– ancorAmare, tel. 393 8006901, laura@ancoramare.it.
Stampa questo articolo