Dal gioco all’autonomia

Il diritto al gioco dei bambini con disabilità come parte fondamentale della realizzazione del diritto all’inclusione sociale, alla parità di trattamento e di opportunità, alla non discriminazione e alla vita indipendente previsti dalla Convenzione ONU sulla disabilità. Temi assai delicati e importanti che saranno al centro di un corso proposto a Milano dalla LEDHA (Lega per i Diritti delle Persone con Disabilità) dall’8 maggio al 5 giugno

Bimbo in mezzo a tante palline colorateSono aperte fino al 24 aprile le iscrizioni alla prima edizione del corso di aggiornamento denominato Dal diritto al gioco al diritto all’autonomia, iniziativa proposta dall’8 maggio al 5 giugno prossimi dalla LEDHA (Lega per i Diritti delle Persone con Disabilità), in collaborazione con la Direzione Centrale Affari Sociali della Provincia di Milano, rivolta agli operatori che a vario titolo entrano in relazione con i bambini con disabilità: in particolare gli educatori, gli assistenti sociali e quelli educativi e gli insegnanti.

«Attraverso questa proposta formativa – dichiarano i promotori – ci proponiamo di contribuire all’affermazione del diritto al gioco dei bambini con disabilità come parte fondamentale della realizzazione del diritto all’inclusione sociale, alla parità di trattamento e di opportunità, alla non discriminazione e alla vita indipendente previsti dalla Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità. Si tratterà, in tal senso, di un momento di approfondimento sulla valenza del gioco come occasione fondamentale di crescita che valorizzi le potenzialità e l’identità individuale e sociale di ogni persona nella costruzione del percorso di autonomia verso la vita adulta. Dal canto loro, gli operatori partecipanti avranno l’opportunità di riflettere sui risvolti psicopedagogici e relazionali del gioco e sull’importanza di scegliere le tipologie, le modalità, le tempistiche del gioco stesso, in modo che esso diventi un momento essenziale della vita anche per il bambino con disabilità».

Il corso vedrà il coinvolgimento di docenti qualificati e di esperti delle associazioni (Luisella Bosisio Fazzi, presidente del CND – Consiglio Nazionale sulla Disabilità; Tiziana La Rocca, psicologa delle Associazioni Arché e L’abilità, entrambe di Milano; Giovanni Merlo, direttore della LEDHA; Maria Teresa Persico, terapista della neuropsicomotricità dell’età evolutiva dell’ANFFAS di Milano – Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale; Carlo Riva, coordinatore dell’Associazione L’abilità) e si aprirà a raccogliere idee, stimoli e contributi da parte di tutti i partecipanti.
Tutti gli incontri si terranno presso la sede della LEDHA (Via Livigno, 2, Milano) e l’ultimo di essi verrà dedicato ad una tavola rotonda. (S.B.)

Al corso – il cui programma completo è disponibile cliccando qui – è possibile iscriversi entro e non oltre il 24 aprile e lo si può fare on line dall’area Formazione del sito www.provincia.milano.it/sociale oppure inviando, anche tramite fax (02 77403293 o 02 6570426), la scheda disponibile cliccando qui, compilata in ogni sua parte.
Per ulteriori informazioni:
LEDHA (Giovanni Merlo, Marinella Sguazzi)
tel. 02 6570425 – 3477308212,
comunicazione@informahandicap.it.
Stampa questo articolo