Il gusto della lettura tra voce e musica

All’interno di Galassia Gutenberg 2008 – importante evento culturale napoletano, giunto alla diciannovesima edizione – vi sarà anche il Centro del Libro Parlato di Napoli, che presenterà le proprie attività il 30 marzo, durante l’iniziativa denominata “Punti d vista? Il gusto della lettura tra voce e musica”

La locandina della manifestazione Galassia Gutenberg 2008Ci sarà anche il Centro Nazionale del Libro Parlato di Napoli a Galassia Gutenberg 2008, la diciannovesima edizione di questa rassegna storica dedicata alla promozione della lettura, al mondo dell’editoria e ai linguaggi multimediali, unica nel suo genere nel panorama nazionale e fortemente radicata nella città di Napoli e nel Sud (28-31 marzo, Stazione Marittima di Napoli).
Il Centro vi presenterà le proprie attività, domenica 30 marzo (ore 10.30, Varco Angioino della Stazione Martittima), durante l’iniziativa denominata Punti di vista? Il gusto della lettura tra voce e musica, con una lettura eseguita da Costantino Di Criscio, accompagnato dal pianista Ivan Dalia.

«Con tale evento – spiegano i responsabili di questa struttura dell’UIC (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) – il Libro Parlato propone una lettura innovativa che, nell’impossibilità di leggere con gli occhi, esalta le abilità percettive di ciascuno, vedente e non vedente, rendendo possibile un’esperienza sinestetica, ossia un approccio multisensoriale al testo. La voce, accompagnata dal pianoforte, permette infatti di sollecitare non la vista, ma l’udito e di far emergere le sensazioni che solo una narrazione ad alta voce esalta ed evoca. In questo senso la lettura di brani da Esercizi di stile di Raymond Queneau offre una meravigliosa occasione per sperimentare differenti registri interpretativi e diversi punti di vista».

All’appuntamento interverranno tra gli altri – sul tema della fruibilità del testo e sul ruolo dei Libri Parlati – Corrado Gabriele, assessore all’Istruzione, alla Formazione e al Lavoro della Regione Campania e Giovanni D’Alessandro, presidente della Sezione Provinciale di Napoli dell’UIC.

Il Centro Nazionale del Libro Parlato – cui anche il nostro sito ha dedicato a suo tempo un’ampia scheda – garantisce dal 1957, attraverso la produzione e la distribuzione gratuita di audiolibri, pari opportunità di accesso alla cultura, non solo per le persone con disabilità visiva, ma per tutti coloro che sono affetti da patologie che non consentono la lettura di un testo cartaceo, oltre che per numerose persone anziane che si affaticano in letture prolungate.
Tramite l’ascolto dei Libri Parlati viene dunque messa a disposizione una piena e autonoma fruibilità del libro, irrinunciabile strumento di emancipazione culturale e sociale.
Il Centro offre molteplici servizi, tutti completamente gratuiti, che vanno dal prestito degli oltre 25.000 audiolibri presenti in catalogo alla registrazione di opere non inserite in archivio. (S.B.)

Per ulteriori informazioni:
Centro del Libro Parlato di Napoli, Via Pessina, 56, 80135 Napoli
tel. 081 294615 – 4420794,
lpna@uiciechi.it – lpprona@uiciechi.it.
Stampa questo articolo