L’informatica che integra

Lunedì 31 marzo a Varase di Ventimiglia, in provincia di Imperia, si terrà un convegno sul ruolo dei supporti informatici nei processi di integrazione e riabilitazione delle persone con disabilità

Il monitor di un computerLunedì 31 marzo 2008, la Casa Famiglia ligure Il Sorriso, a Varase di Ventimiglia (provincia di Imperia), ospita il convegno dal titolo I supporti informatici come elemento di integrazione e riabilitazione a favore dei disabili. L’incontro ha inizio alle ore 10 con un intervento del direttore del reparto Disabilità Adulti dell’ASL 1 di Imperia a proposito dell’esperienza dell’ente nell’utilizzo dei supporti informatici a favore delle persone con disabilità. Subito dopo, il responsabile del CESPIM (Centro Servizi al Volontariato della Provincia di Imperia) descriverà il progetto Sportello, gestito da giovani con disabilità.

Quindi, allo scopo di esemplificare un utilizzo dell’informatica, l’ASL 1, in collaborazione con il 180° Club Frecce Tricolori intitolato al Capitano Pilota V. Iansa, presenterà una simulazione di volo al computer. Dopo l’intervento di un rappresentante della DATASIEL, azienda ligure incaricata dalla Regione di guidare la programmazione e la gestione del SIIR (Sistema Informativo Regionale Integrato), verrà infine presentato un corso per “computori disabili”, offerto a quindici ragazzi del Centro SPES dallo scorso novembre, grazie al contributo della Regione Liguria e alla collaborazione di DATASIEL e della Scuola Edile di Imperia. Il corso, a cadenza quotidiana, impartisce le nozioni base dell’informatica, con l’ambizione di accompagnare i più capaci all’ottenimento della ECDL (Patente Europea del Computer). Chiuderanno la giornata, a metà pomeriggio, due incontri istituzionali, con il presidente della Giunta Regionale Claudio Burlando e il vice Massimiliano Costa. (B.P.)

Per ulteriori informazioni:
Ufficio Relazioni Pubbliche ASL 1 Imperia
tel. 0184 536656,
urp@asl1.liguria.it.
Stampa questo articolo