- Superando.it - http://www.superando.it -

A Bari manca l’Unità Spinale

La facciata del Policlinico di BariIl mese di marzo si è concluso con un evento significativo per la FISH della Puglia (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), per la FAIP (Federazione Associazioni Italiane Para-tetraplegici) e per l’associazione HBari 2003. I rispettivi rappresentanti, infatti, hanno incontrato Antonio Catorani, direttore generale del Policlinico di Bari.

A lui hanno ribadito la necessità di intervenire immediatamente colmando una lacuna considerata grave. Catorani dovrebbe attivarsi per garantire al più presto possibile l’apertura di un reparto di Unità Spinale Unipolare «idonea  a trattare una persona a partire dal momento dell’immediato trauma». Tale richiesta è stata avanzata «anche in considerazione del fatto che la copertura finanziaria sia ordinaria che straordinaria è stata reperita e autorizzata dalla Regione Puglia»: a questo scopo le associazioni «hanno confermato la propria azione di monitoraggio sia dello stato di avanzamento dei lavori sia delle professionalità che si andranno ad assumere». Pur apprezzando le rassicurazioni da parte di Castorani e del direttore sanitario Vitangelo Dattoli, FISH e FAIP sono determinate a porre in essere «manifestazioni di protesta adeguate al caso» qualora fosse necessario.

Intanto, venerdì 4 aprile 2008, in occasione della Prima Giornata Nazionale sulle Lesioni Midollari, è stata organizzata una visita guidata della struttura in costruzione, visita aperta al pubblico e in presenza, accanto a Castorani e Dattoli, del docente universitario di Medicina Fisica e Riabilitazione Gianfranco Megna, dell’assessore regionale alle Politiche della Salute Alberto Tedesco e dei rappresentanti regionali di FISH e FAIP. (B.P.)