- Superando.it - http://www.superando.it -

A Verona «Delitto a Villa Roung»

L’appuntamento con Roberto Totola e la Compagnia Teatrale Punto in Movimento è per sabato 10 maggio al Teatro Filippini di Verona (Vicolo Dietro Campanile Filippini, 1, ore 21.15), con un adattamente da “Delitto a Villa Roung”, di Achille Campanile. In scena con gli attori di Punto in Movimento ci saranno anche delle persone con disabilità. Roberto Totola (a destra), direttore, regista e attore della Compagnia Teatrale Punto in Movimento, durante uno spettacolo messo in scena a Verona nei mesi scorsi L’iniziativa, organizzata dall’AIAS (Associazione Italiana Assistenza Spastici) veronese in collaborazione con la nota compagnia teatrale e il Comune di Verona, si inserisce nell’ambito di un progetto culturale finalizzato all’inserimento delle stesse persone con disabilità nel mondo del teatro.

«Spesso – spiegano gli organizzatori – capita che il teatro venga proposto a queste ultime in contesti dedicati, con finalità riabilitative o di integrazione sociale. Raramente, invece, prima di ogni altra cosa in quanto evento culturale e artistico: questo è uno dei rari casi. “Delitto a Villa Roung”, dunque, è uno spettacolo innovativo proprio perchè è innanzitutto una proposta teatrale che segue tutti i canoni della ricerca espressiva. Benchè esso sia interpretato da persone con disabilità anche gravi, vogliamo sottolineare che il percorso artistico e la ricerca che hanno portato alla conclusione del lavoro non hanno subito alcuna modifica o condizionamento, e le persone con disabilità si sono totalmente fuse con gli attori della Compagnia».

Raggiungendo, quindi, l’obiettivo perseguito da Totoli e dai suoi: dimostrare che una persona con disabilità, se dotata delle necessarie qualità artistiche, può essere messa come chiunque altro nella condizione di realizzare opere apprezzabili dall’intera comunità, venendo ricordata soprattutto per la sua bravura. (C.N.)

Per ulteriori informazioni: 
AIAS – Associazione Italiana Assistenza Spastici
Massimo Cauchioli, tel. 347 6261400, 340 7548695