- Superando.it - http://www.superando.it -

Un teatro che merita di essere diffuso

Sul palcoscenico la Compagnia degli Amici di LucaAlla compagnia teatrale bolognese degli Amici di Luca il nostro sito ha recentemente dedicato anche un ampio servizio che ne tratteggia la storia, arricchito da testimonianze dirette dei protagonisti (lo si può leggere cliccando qui).
Si tratta di un gruppo nato nell’ambito dell’omonima associazione, che ha come finalità il reinserimento e l’integrazione sociale, la riabilitazione delle persone con esiti di coma e la sensibilizzazione della comunità al problema.
Il percorso intrapreso ha poi via via trovato, come finalità aggiunta, la creazione di produzioni artistiche dotate di una propria poetica, che nascono dalla peculiarità stessa del gruppo. Cinque, infatti, sono stati finora gli spettacoli realizzati e portati in tournée dalla compagnia (Sonno muto, 2003; Qualcosa è cambiato, 2004; Esiti, 2006; La partenza degli arrivi. Nulla di ciò che sembra è…, 2006; Ritorno, 2007).

Ed è proprio l’ultimo “prodotto” di questo lavoro, vale a dire Ritorno, che andrà in scena giovedì 8 maggio al Teatro Comunale Testoni di Casalecchio di Reno, presso Bologna (ore 21), con drammaturgia e regia di Antonio Viganò, aiuto regia e coordinamento dei laboratori di Stefano Masotti, laboratori preliminari a cura di Mirko Artuso, Catie Marchand, Stefano Masotti e Francesca Mazza, su un progetto di Fulvio De Nigris e Cristina Valenti, con il coordinamento pedagogico e organizzativo di Antonella Vigilante.

Lo spettacolo si inserisce nell’ambito del Progetto Il teatro dei risvegli, curato da Cristina Valenti, con il sostegno della Fondazione ERT (Emilia Romagna Teatro) e del Teatro Comunale Testoni, che continuano così la collaborazione con il Centro La Soffitta del Dipartimento di Musica e Spettacolo dell’Università di Bologna, nel segno di una delle più significative esperienze di teatro del disagio, come quella degli Amici di Luca, protagonisti di un percorso che si sta rivelando un modello nel suo genere unico in Italia.

«Per noi – dichiara Fulvio De Nigris, direttore del Centro Studi per la Ricerca sul Coma degli Amici di Luca – è un motivo di grande soddisfazione essere entrati nel cartellone dell’Università di Bologna per il Centro La Soffitta».
«Il teatro – aggiunge – rappresenta uno straordinario strumento di risocializzazione per i ragazzi con esiti di coma che assieme alle loro famiglie seguono il laboratorio permanente nato nel 2003 e attivo nella Casa dei Risvegli Luca De Nigris, il centro innovativo di assistenza e ricerca dell’Azienda USL di Bologna. Il nostro desiderio è quello di far circuitare il più possibile questo gruppo e dunque l’appello che mi sento di fare oggi è che questo spettacolo possa andare in giro, in più teatri possibili, in quei luoghi dove il volontariato ha bisogno di forze, in quei centri dove la sanità pubblica trova le giuste dimensioni dell’accompagnamento per quei familiari e per quelle persone che vivono lo stesso problema».

Da segnalare che dopo lo spettacolo di Casalecchio, vi sarà anche l’incontro denominato Conversazioni nel foyer, curato da Cira Santoro e Cristina Valenti, nel corso del quale ci si potrà confrontare con i vari componenti della compagnia degli Amici di Luca. (S.B.)

Per ulteriori informazioni:
Associazione Gli Amici di Luca
tel. 051 6494570 – 335 6535122,
amicidiluca@tin.it.