A Napoli si lavora per l’integrazione

Torna a Napoli, dal 27 al 29 maggio, la tre giorni organizzata dall’Associazione Senza Barriere del quartiere Scampìa (Napoli) e dedicata al tema dell’integrazione sociale delle persone con disabilità. Quest’anno, attraverso numerosi interventi, l’importante tematica verrà affrontata in rapporto a tutti gli ambiti della vita quotidiana: dalla scuola, la mobilità e il lavoro, all’assistenza sanitaria e il “dopo di noi”

L’Associazione Senza Barriere, in collaborazione con altre realtà locali, organizza da martedì 27 a giovedì 29 maggio, a Napoli, la seconda edizione del convegno Nuova cultura della Disabilità – Per una vera integrazione, volto a sensibilizzare, ma soprattutto a “fare cultura”, relativamente a queste tematiche (Maschio Angioino, Antisala dei Baroni, Piazza Municipio, Napoli, ore 10).Il famoso Maschio Angioino di Napoli

Per tre giorni i rappresentanti delle associazioni, del mondo scolastico e delle istituzioni locali si confronteranno – con il sostegno di quanti siano interessati e in particolare delle persone con disabilità e dei loro familiari – sui complessi e attuali temi dell’integrazione e dell’autonomia di queste ultime. I principali ambiti attorno ai quali ruoterà il confronto saranno quelli della scuola e del lavoro, della mobilità e dell’assistenza e, infine, del “dopo di noi”.

L’Associazione Senza Barriere è nata alcuni anni fa nel quartiere napoletano di Scampìa, «con l’obiettivo di mettere le amministrazioni e le istituzioni locali – spiegano dall’Associazione – di fronte alle proprie responsabilità sia in ambito di abbattimento delle barriere architettoniche, sia per quanto riguarda la lotta alle discriminazioni verso le persone con disabilità, affinché vivere senza barriere venga riconosciuto e garantito come un diritto umano e civile». L’Associazione promuove inoltre il coinvolgimento attivo delle persone con disabilità e il recupero e la valorizzazione di aree che oggi si trovano in uno stato di abbandono e degrado. 

L’iniziativa – che vedrà appunto la partecipazione attiva di rappresentanti del mondo accademico e scolastico e delle altre associazioni locali – tratterà in ogni giornata una serie di aspetti e realtà specifiche. Martedì 27, innanzitutto, sarà dedicato al tema La scuola, la mobilità e gli affari sociali e alle Nuove tecnologie. Il giorno successivo, invece, si discuterà di Arti e artigianato. Giovedì 29, infine, i lavori verranno chiusi con una giornata incentrata sul tema Ausili e riabilitazione, con approfondimenti in ambito legislativo, e sul tema Istituzioni e disabilità.

Per l’intera tre giorni, quindi, si alterneranno qualificati interventi, tavole rotonde e dibattiti, che saranno affiancati anche da vari momenti di spettacolo, musica e teatro.
L’iniziativa gode del sostegno delle Municipalità del Comune di Napoli, dell’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune e della Provincia di Napoli e della Regione Campania, oltre che della Presidenza del Consiglio Regionale della Campania. (C.N.)

Per informazioni:
Associazione Senza Barriere
Via A. Labriola – Parco Fiorito, Napoli
Tel. e fax 081 19364794,
info@senzabarriere.info
Stampa questo articolo