La disabilità e lo sport oggi

Il Comitato Italiano Paralimpico, l’Istituto di Credito Sportivo, il mondo del giornalismo e Assortopedia: tutte componenti che saranno autorevolmente rappresentate nel corso del convegno dedicato allo sport delle persone con disabilità, in programma il 5 giugno presso l’Università di Camerino (Macerata)

Promosso dal Servizio Accoglienza Studenti Disabili dell’Università di Camerino (Macerata), si svolgerà giovedì 5 giugno nella città marchigiana l’interessante convegno denominato Disabilità e sport oggi: soddisfazioni limiti e propositi (Polo Didattico D’Avack, Aula Magna, ore 9.30-13), seguito da altri eventi dedicati al tema di giornata.

Composizione grafica con varie immagini di sport praticato da persone con disabilitàAutorevoli gli ospiti che si alterneranno sul palco dei relatori, dopo il saluto di Fulvio Esposito, rettore dell’Università di Camerino.
Ad aprire gli interventi sarà infatti Pierluigi Pompei, membro della Commissione Nazionale Antidoping del Comitato Italiano Paralimpico (CIP), sul tema Disabilità, sport e… doping?, seguito da Luca Di Nella, condirettore della rivista scientifica «Rassegna di diritto e di economia dello sport» (Lo sport per disabili tra integrazione e segregazione), Andrea Cardinaletti, presidente dell’Istituto per il Credito Sportivo (Impianti del futuro per uno sport che non fa differenza), Luca Savoiardi, presidente del Comitato Italiano Paralimpico Marche (Le possibilità di sport per disabili nella Regione Marche) e Claudio Arrigoni, giornalista sportivo (Da Guttmann a Pistorius. Storia e comunicazione dello sport per disabili).
Sarà poi la volta di Candido Cannavò, già direttore per molti anni della «Gazzetta dello Sport» e apprezzato autore, in anni recenti, del libro E li chiamano disabili (da noi presentato al tempo della sua uscita, con il testo disponibile cliccando qui). Sport e disabilità: esperienze pluriennali il titolo dell’intervento di Cannavò.
A chiudere il convegno sarà Michele Clementi, segretario nazionale di Assortopedia, che si soffermerà su Impresa ortopedica, disabilità e innovazione tecnologica.

Come accennato inizialmente, saranno anche altre le iniziative della giornata, a partire dalla premiazione di un concorso indetto dall’ateneo marchigiano, dedicato a tesi di laurea sul tema della disabilità.
Nel pomeriggio, poi, i partecipanti si trasferiranno agli impianti sportivi universitari in località Le Calvie, per assistere ad una serie di prove e dimostrazioni di discipline sportive per persone con disabilità, a cura del CUS Camerino e di alcune associazioni locali. (S.B.)

Per ulteriori informazioni:
Servizio Accoglienza Studenti Disabili dell’Università di Camerino
tel. 0737 404602-3 – 320 4381030,
servizio.disabili@unicam.it.
Stampa questo articolo