Alla vigilia del Regolamento

È infatti il 26 luglio la data in cui entrerà integralmente in vigore il nuovo Regolamento Europeo sui Diritti delle Persone con Mobilità Ridotta nei Viaggi Aerei che se applicato correttamente, garantirà in futuro alle persone con disabilità di viaggiare senza ostacoli. Intanto, presso gli aeroporti di Roma, è già operativa una società sorta appunto per adempiere agli obblighi della nuova normativa

Operazione di imbarco di una persona in carrozzina in aeroportoCoincide con il 26 luglio ed è dunque ormai imminente l’entrata in vigore integrale del nuovo Regolamento Europeo CE 1107/06 sui Diritti delle Persone con Mobilità Ridotta nei Viaggi Aerei, passaggio fondamentale – se sarà correttamente applicato – per garantire in futuro alle persone con disabilità di viaggiare in aereo senza ostacoli.

Della conferenza stampa di presentazione del 17 luglio all’Aeroporto Leonardo da Vinci di Roma Fiumicino, abbiamo ampiamente riferito nei giorni scorsi (si veda al testo intitolato Riuscirò ad andare a Parigi in aereo con la mia carrozzina?, disponibile cliccando qui).
Ne ricorderemo solo quanto dichiarato per l’occasione da Pietro Barbieri, presidente della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), il quale – oltre a sottolineare l’importanza di questa norma e il ruolo fondamentale assunto per arrivare ad essa dal movimento delle persone con disabilità, tramite l’European Disability Forum (EDF) – aveva anche evidenziato la necessità di un’applicazione corretta e controllata, ribadendo la centralità della questione delle pari opportunità.
«Ogni volta infatti che io non riesco a salire su un mezzo aereo, su un treno o su un pullman – erano state le parole di Barbieri – devo essere considerato come una persona discriminata nei suoi diritti fondamentali e in tal senso credo che la Commissione Europea abbia senz’altro un ruolo centrale».

Della giornata del 17 luglio, invece, non avevamo riferito un’interessante appendice, ovvero quella che ha visto – successivamente alla conferenza stampa – la presentazione di AdR Assistance, nuova società del Gruppo AdR (Aeroporti di Roma), sorta appunto per adempiere al nuovo Regolamento Europeo.
Il servizio – offerto a titolo gratuito nei due scali di Fiumicino e Ciampino a tutti i passeggeri in partenza, transito e arrivo che ne facciano richiesta alla compagnia aerea con cui viaggiano – è stato illustrato da Fabrizio Palenzona, presidente di AdR e da Franco Giudice, direttore del settore Sviluppo Infrastrutture e Operazioni.

Tra le caratteristiche dei servizi forniti, da segnalare che le comunicazioni tra gli operatori e gli utenti verranno assicurate dalla presenza, all’Aeroporto Leonardo da Vinci, di numerose colonnine interattive situate nei punti strategici interni ed esterni al terminal e nelle cinque sale d’attesa (una sesta sembra che si aggiungerà entro la fin del 2008), con le quali si potrà richiedere l’intervento nelle fasi che precedono o seguono imbarco e sbarco.
Tutto il personale di AdR Assistance – oltre 200 persone che diventeranno 270 al momento dei picchi stagionali – è stato addestrato con nozioni di fisiologia, di primo soccorso e delle tecniche di funzionamento delle carrozzine.

Un buon passo in avanti, dunque, che tra l’altro è diventato già operativo con una decina di giorni di anticipo rispetto al previsto. (S.B.)

Per ogni informazioni su AdR Assistance:
sito www.adrassistance.it.
Stampa questo articolo