Village for all: a ciascuno la sua vacanza!

Dato il panorama non sempre incoraggiante del settore, è davvero auspicabile che Village for all (V4A) – organizzazione non profit recentemente avviata, con l’obiettivo di promuovere l’inclusione turistica per tutti nei villaggi e nei campeggi – possa finalmente favorire da un lato i gestori a raggiungere un mercato che gode ancora di un’offerta ridotta, dall’altro tutti i cittadini a godere in pari misura del tempo libero. L’iniziativa gode anche del patrocinio della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap)

Tutto sommato non servirebbe molto per garantire una bella vacanza a tutti... (foto di Claudio De Zotti)Estate, tempo di vacanze. Più o meno per tutti, anche se nel peggiore dei casi solamente per un breve weekend. Trovare una struttura che possa rispondere in pieno alle proprie esigenze diventa quindi per moltissimi cittadini una priorità, considerato che non godere a pieno di un momento a fatica ritagliato al relax, e perché no, investire in maniera non soddisfacente il proprio denaro non fa piacere a nessuno.
Dal canto loro le persone con disabilità sono tendenzialmente più esposte al rischio di ritrovarsi ad affrontare sul posto degli accomodamenti inadeguati, in quanto le informazioni sull’accessibilità e la fruibilità delle strutture sono spesso incomplete o poco dettagliate.
Infatti, i siti web indirizzati ai potenziali turisti frequentemente si limitano a segnalare – accanto ad altri pittogrammi che hanno a che fare più con gli animali che con le persone – il simbolo internazionale delle persone con disabilità, che per la maggior parte dei casi sta a significare solamente la presenza di un qualche servizio igienico accessibile, mentre le indicazioni ricevute per le vie sempre meno canoniche del contatto telefonico sono il più delle volte altrettanto carenti.

Village for all (V4A) – iniziativa di cui Superando.it si è già più volte occupato – è un’organizzazione no profit costituitasi nel 2008 con l’obiettivo di promuovere l’inclusione turistica per tutti, tramite un’offerta turistica attenta ai bisogni di tutti, dalle famiglie con bambini piccoli agli e alle persone con disabilità.
Lo scopo è quello di diventare un punto di riferimento per i villaggi e i campeggi che vogliono fare turismo accessibile, predisponendo un’offerta di alta qualità, e per i clienti che necessitano di certezze rispetto a quello che li aspetterà a loro arrivo.
«Vogliamo garantire – si legge infatti nella presentazione di V4A – un’informazione attenta, affidabile e precisa che sappia mettere le persone con disabilità o bisogni speciali in grado di scegliere la propria vacanza nel villaggio che saprà soddisfare meglio le loro esigenze, rispettando prima di tutto i loro gusti e le loro aspirazioni.  Il nostro motto è A ciascuno la sua vacanza!».

Il logo di Village for all (V4A)Per raggiungere dunque questi risultati, i promotori di Village for all hanno istituito nel corso degli ultimi mesi una rete di villaggi e campeggi realmente accessibili – in continua evoluzione – riunendo sotto un unico marchio i servizi e le strutture in grado di rispondere nel miglior modo possibile alle esigenze di un’utenza stimata intorno ai tre milioni e mezzo di potenziali clienti solo in Italia.
A certificare questa qualità dell’accoglienza sono stati e saranno sempre più i sopralluoghi compiuti nei villaggi e nei camping da parte degli esperti di V4A, ma soprattutto i percorsi intrapresi insieme ai gestori delle strutture che vogliono migliorare la qualità della propria offerta turistica, partendo, ad esempio, da una mappatura della struttura e passando poi per l’identificazione degli interventi e delle priorità utili a rendere il villaggio o il camping più accessibile.
Il network di Village for all fornisce infatti assistenza tecnica specializzata dal punto di vista architettonico, progettuale e del marketing ai gestori e agli addetti alla manutenzione degli impianti turistici, oltre ad un’accurata formazione sulle esigenze della clientela con disabilità o con bisogni speciali destinata a tutti gli addetti e al personale delle strutture aderenti.
Il risultato finale di questo accurato lavoro è disponibile – per chiunque voglia mettersi in viaggio senza la paura di incorrere in brutte sorprese – all’interno del sito di Village for all, ove per ogni singola struttura affiliata è possibile trovare una serie di informazioni davvero utili ed approfondite.

Non solo contatti utili, quindi, ma una descrizione dell’insieme dell’offerta e dei particolari delle camere o dei servizi igienici, oltre che – ciò che costituisce un fatto realmente innovativo – la disponibilità nel villaggio o nel campeggio di accorgimenti estremamente rilevanti, quali la possibilità di noleggiare carrozzine, la presenza di sollevatori per l’accesso alle piscine o l’opportunità di utilizzare specifiche sedie per l’accesso in spiaggia o in acqua.
Inoltre, la V4A Card – di validità annuale, richiedibile direttamente sul sito www.villageforall.net in ogni momento dell’anno, al prezzo di 12 euro – permette di fruire di una serie di sconti e agevolazioni previsti dalle singole strutture affiliate, per godersi senza malumori, e con qualche piccolo risparmio o qualche “coccola supplementare”, il meritato periodo di ferie.

L’iniziativa – promossa da un gruppo che ha maturato negli anni una grande professionalità e competenza in ambito di turismo accessibile – vede il patrocinio della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), di FAITA – Federcamping (Federazione delle Associazioni Italiane dei Complessi Turistico Ricettivi all’Aria Aperta) e di SiPuò – Laboratorio Nazionale per il Turismo Accessibile.
Dato il panorama poco incoraggiante della nostra penisola, c’è davvero da auspicare che questo network possa finalmente favorire da un lato i gestori a raggiungere un mercato che può ancora godere di un’offerta ridotta, dall’altro il diritto al tempo libero di tutti i cittadini. (Giuliano Giovinazzo)

Sempre nel nostro sito, segnaliamo – su Village for all – anche i seguenti testi già pubblicati:
– Turismo accessibile: buono per la società, buono per gli affari
disponibile cliccando qui.
– Se i campeggi riescono a soddisfare le esigenze più complesse
disponibile cliccando qui.
– L’accessibilità trasparente di Village for all
disponibile cliccando qui.
Stampa questo articolo