- Superando.it - http://www.superando.it -

Detrazione per il montascale

Montascale internoSì alla detrazione del 36% per le spese di installazione di un montascale di accesso al piano garage, necessario all’eliminazione delle barriere architettoniche presenti in un condominio. Detrazione, inoltre, che competerà, nel limite di spesa di 48.000 euro, al condomino con disabilità che abbia sostenuto integralmente le spese suddette.

Il duplice via libera in tema di detrazioni IRPEF per le ristrutturazioni edilizie è contenuto nella Risoluzione n. 336/E diffusa il 1° agosto scorso dall’Agenzia delle Entrate.
Il caso specifico riguardava un condomino con problemi di difficoltà motorie che, previa l’autorizzazione dell’assemblea condominiale, aveva provveduto a installare un montascale a proprie spese, chiedendo in seguito sulle stesse il beneficio della detrazione del 36% per intero e non sulla base della sua quota millesimale di proprietà (ai sensi dell’articolo 1, commi 17-19 della Legge 244/07).

L’Agenzia delle Entrate ha ritenuto dunque di accogliere l’interpello su due diversi profili. In primo luogo il tipo di spesa, che rientrando fra quelle volte all’eliminazione delle barriere architettoniche degli edifici, è da ritenersi agevolabile, così come, si scrive nella Risoluzione, «qualsiasi intervento che, attraverso la comunicazione, la robotica e ogni altro mezzo di tecnologia più avanzata, sia adatto a favorire la mobilità interna ed esterna all’abitazione per le persone portatrici di handicap in situazioni di gravità, di cui all’art. 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104».
In secondo luogo, preso atto che il montascale è di ausilio e di uso esclusivo del contribuente che ne sostiene il costo, la detrazione IRPEF spetterà integralmente allo stesso.

Un provvedimento, dunque, che fornisce un prezioso chiarimento e che servirà di riferimento a numerose altre situazioni analoghe. (S.B.)

Si ringrazia per la segnalazione la CPD (Consulta per le Persone in Difficoltà) di Torino.