- Superando.it - http://www.superando.it -

Trasporto a scuola garantito e gratuito

Pulmino per il trasporto di persone con disabilitàOltre ai problemi legati alla riduzione degli insegnanti di sostegno in alcune zone d’Italia – dei quali il nostro sito si sta occupando in questi giorni – vi sono purtroppo molte altre situazioni che possono creare difficoltà agli studenti con disabilità, in vista dell’imminente apertura dell’anno scolastico: basta, ad esempio, leggere le Linee d’Azione per l’Integrazione Scolastica recentemente prodotte dalla FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) e disponibili cliccando qui.
Tra i problemi vi è anche quello del trasporto degli alunni con disabilità che frequentano la scuola dell’obbligo e quella superiore, ancora irrisolto, in molte parti del nostro Paese, nonostante la Magistratura e da ultimo anche il Consiglio di Stato abbiano emanato sentenze che non lasciano spazio a troppi dubbi (si legga a tal proposito, sempre in questo sito, il testo intitolato
Scuole superiori: le Province devono garantire il trasporto gratuito, disponibile cliccando qui).
Bene ha fatto, dunque, il CAT delle Marche (Comitato Associazioni di Tutela), struttura cui aderiscono quattordici diverse organizzazioni, a rivolgersi con la seguente lettera alle istituzioni regionali, ai Presidenti delle Province e all’ANCI Marche (Associazione Nazionale Comuni Italiani), di fronte alle frequenti segnalazioni di difficoltà per le famiglie, proprio nell’ambito dei trasporti. (S.B.)

«Con frequenza a questo Comitato giungono segnalazioni da parte di famiglie di alunni disabili riguardo difficoltà:
– nell’assicurazione del trasporto, da parte dei Comuni, di alunni disabili frequentanti la scuola dell’obbligo, con l’imposizione di contribuzioni al costo del servizio;
– nell’assicurazione del trasporto nel caso di frequenza della scuola superiore motivato anche dall’indefinizione delle competenze tra Comuni e Province. Inoltre con maggior frequenza rispetto al trasporto nella scuola dell’obbligo viene richiesto un contributo economico alle famiglie.
Della questione si è occupata recentemente e in più occasioni la Magistratura e da ultimo il Consiglio di Stato, con la Sentenza n. 2361/08 la quale ribadisce, in mancanza di legge regionale, la competenza e quindi l’obbligo delle Province a fornire il servizio di trasporto gratuito di alunni con disabilità alle scuole superiori.
Con la presente veniamo a chiedere pertanto all’Assessorato Regionale all’Istruzione di voler prendere iniziativa sulle questioni sopra indicate affinché venga assicurato, secondo le competenze di Comuni e Province, agli alunni disabili il trasporto alla scuola dell’obbligo e a quella superiore. Trasporto, che secondo la normativa vigente, dev’essere gratuito.
Alle Province si chiede di volersi adeguare alla normativa vigente, così come all’ANCI di non dimenticare e voler ribadire ai Comuni che la stessa Sentenza prevede la gratuità del trasporto degli alunni frequentanti la scuola dell’obbligo».

Del CAT (Comitato Associazioni di Tutela) delle Marche fanno parte:
AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) Regionale
Alzheimer Marche
ANFFAS (Associazione Nazionale Famiglie di Disabili Intellettivi e Relazionali) Jesi
ANGLAT (Associazione Nazionale Guida Legislazione hAndicappati Trasporti) Marche
ANGSA (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici) Marche
APM (Associazione Paraplegici Marche)
Associazione Free Woman
Associazione La Crisalide
Associazione La Meridiana
Associazione Libera Mente
Centro H
Gruppo Solidarietà
Tribunale della Salute Ancona
UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare) Ancona