- Superando.it - http://www.superando.it -

Tirocini lavorativi anche alla Commissione Europea

Sulla scia dell’impegno che da alcuni anni il Parlamento Europeo dedica all’integrazione lavorativa delle persone con disabilità, ora anche la Commissione Europea ha deciso di avviare – nei propri uffici di Bruxelles – un programma di tirocini per promuovere le pari opportunità in questo ambito e fornire alle persone con disabilità nuovi stimoli e occasioni di crescita significative, nell’ottica di un percorso verso una vita sociale piena e attivaGli uffici della Commissione Europea a Bruxelles

Il primo di questi tirocini, una sorta di sessione “pilota”, avrà una durata di cinque mesi (1° novembre – 31 marzo 2009) ed è rivolto a tutte le persone con disabilità che siano in possesso dei seguenti requisiti:
1) la nazionalità di uno degli Stati membri dell’Unione Europea;
2) aver completato il percorso educativo fino al conseguimento, almeno, di una laurea triennale;
3) avere un’approfondita conoscenza di due delle lingue ufficiali dell’Unione, una delle quali deve essere obbligatoriamente scelta tra l’inglese, il francese e il tedesco;
4) non beneficiare o aver beneficiato di proposte formative o lavorative all’interno di un’istituzione europea per un periodo superiore alle sei settimane;
5) essere in grado di fornire un documento ufficiale comprovante la/le disabilità.

Obiettivi principali di questo programma – che proporrà ulteriori sessioni, le cui date saranno rese note a breve – sono innanzitutto offrire un’esperienza lavorativa e formativa unica presso la Commissione Europea, che potrà incrementare in modo rilevante le opportunità di trovare un impiego futuro stabile, e offrire un’occasione per acquisire familiarità e dimestichezza con le attività interne alle diverse istituzioni europee. Inoltre, dare concreta applicazione al principio delle pari opportunità – di cui troppo spesso si sente solo parlare – in questo caso per quanto riguarda i giovani laureati con disabilità.
Ancora, rientra tra gli obiettivi dell’iniziativa cercare di accrescere la consapevolezza della disabilità – e di tutti gli aspetti che la caratterizzano – tra le persone che lavorano nell’ambito della Commissione, per contribuire a rimuovere così le barriere che ancora limitano l’integrazione delle persone con disabilità. Infine, fornire alla stessa Commissione Europea, in particolare alla sua organizzazione lavorativa e alla sua impronta culturale, l’importante contributo e l’esperienza che le persone con disabilità porteranno con sé.

L’ultimo giorno utile per presentare la propria domanda (scarica il modulo qui) di partecipazione alla sessione che inizia il 1° novembre – insieme a tutti i documenti necessari (cliccare qui per leggere i dettagli) –  è lunedì 15 settembre(C.N.)

Per ulteriori informazioni e aggiornamenti su questo e altri tirocini della Commissione Europea: eac-stages@ec.europa.eu.